WordPress.com vs WordPress.org

WordPress.org è il sito ufficiale di WordPress, il sistema di blogging e gestione dei contenuti più famoso al mondo. Poiché WordPress è un software gratuito e open source, chiunque è libero di scaricarlo da WordPress.org e utilizzare il software per alimentare il proprio sito Web. Tuttavia, sono necessarie alcune conoscenze tecniche per installare WordPress in modo corretto e sicuro e mantenerlo su base continuativa. Alcuni utenti di WordPress non hanno le competenze tecniche o il tempo per mantenere un'istanza di WordPress.

WordPress.com è un servizio freemium che installa e gestisce un blog basato su WordPress per conto dei suoi utenti. Non sono richieste competenze tecniche, né gli utenti devono preoccuparsi dell'infrastruttura (un server connesso a Internet con il software necessario) richiesta per ospitare il loro sito Web. Dietro le quinte, WordPress.com utilizza anche il software WordPress. Quindi, per gli autori e gli editor di contenuti, l'esperienza dell'utente è quasi identica sia che utilizzino WordPress.com o un'istanza self-hosted di WordPress.

Il servizio di WordPress.com mira ad essere una soluzione semplice per la gestione dei contenuti che richiede pochissima manutenzione. Il servizio di base gratuito di WordPress.com include pubblicità e gli utenti non sono in grado di caricare temi o plugin personalizzati. D'altra parte, il software WordPress self-hosting (da WordPress.org) offre agli utenti una soluzione senza pubblicità, con opzioni di personalizzazione illimitate. L'utente ha il controllo completo dei contenuti ma deve anche essere responsabile di tutta la sicurezza, la manutenzione e il backup.

Sebbene le soluzioni ospitate da WordPress.com siano potenti - con la BBC e la CNN tra gli utenti del servizio di selezione (che hanno accesso a speciali funzioni di personalizzazione) - può richiedere un sacco di soldi per ottenere ciò che è possibile autogestendo un'installazione di WordPress scaricato gratuitamente da WordPress.org. La natura personalizzabile di WordPress (il software del sistema di gestione dei contenuti) offre essenzialmente infinite possibilità. Per gli utenti che desiderano una soluzione "intermedia" - più funzionalità e personalizzazione, ma poca o nessuna manutenzione richiesta - sono anche disponibili soluzioni di hosting WordPress gestite, che esternalizzano gli aspetti tecnici dell'hosting automatico.

Tabella di confronto

WordPress.com rispetto al grafico comparativo di WordPress.org
WordPress.com WordPress.org
introduzioneWordPress.com è un servizio di blogging che utilizza lo script WordPress open source per alimentare i blog degli utenti. I blog ospitati vengono inseriti in un sottodominio di wordpress.com a meno che gli utenti non paghino per la registrazione del dominio.WordPress.org ospita lo script WordPress gratuito da scaricare, che è una soluzione di blogging e gestione dei contenuti completamente personalizzabile. È pensato per essere ospitato da solo sul proprio server.
Sito web//wordpress.com//wordpress.org
Developer (s)AutomatticAutomattic
Registrazione al sitoNon è richiesto per leggere la maggior parte dei blog. Registrazione gratuita per commenti o blog.Non richiesto per scaricare lo script di WordPress. I proprietari del sito possono modificare le impostazioni del sito in modo che siano più aperte o più limitate (ad esempio, richiedono la registrazione per la lettura o il commento).
Nome dominio personalizzatoGli utenti devono pagare per il proprio nome di dominio '' e '' pagare per un piano per aggiungerlo a un blog.È necessario acquistare il proprio dominio e connettersi ai server di hosting.
monetazioneNon consentito per la maggior parte dei blog. I link di affiliazione sono ammessi. Blog con molto traffico possono richiedere un invito a WordAds.Poiché si tratta di una soluzione self-hosted, gli utenti possono monetizzare i propri siti Web nel modo che ritengono opportuno.
Temi / DesignIl design può essere personalizzato con temi gratuiti forniti da WordPress.com o temi premium acquistati tramite WordPress.com. Gli utenti hanno molte opzioni di personalizzazione del tema ma non possono modificare HTML o CSS senza eseguire l'aggiornamento.Migliaia di temi gratuiti e premium disponibili in tutto il web. I temi possono essere creati da zero utilizzando HTML, CSS e PHP di base.
Spazio di archiviazioneNumero illimitato di blog con un numero illimitato di autori. Il piano gratuito ha 3 GB di spazio per immagini / file. Gli utenti possono aggiornare lo spazio di archiviazione o acquistare un piano generale migliore.Basato sul provider di hosting, ma può essere piccolo / limitato o illimitato.
Blog mobileSì. Supporto per Android, iOS, Blackberry, Windows Phone e Nokia.Sì. Esiste un'app ufficiale open-source per usi WordPress con hosting autonomo. Supporto solo per utenti Android e iOS.
Gallerie di immaginiAmpio supporto per la galleria.Ampio supporto per la galleria, ma può dipendere molto dal tema.
Caricamento video e audioGli utenti possono incorporare video da altri siti, come Vimeo e YouTube. I piani premium consentono agli utenti di caricare direttamente sui server WordPress.com. Supporto per file audio MP3, M4A, WAV e OGG.Gli utenti possono incorporare video da altri siti o caricarli sui propri server. Esistono numerosi plug-in per gallerie audio e video per migliorare il caricamento e l'organizzazione.
OrganizzazioneSupporto per categorie e tag.Varia in base al tema, ma la maggior parte porta supporto per categorie, tag e formati di post. Alcuni supportano anche tipi di post, campi personalizzati e molte altre funzionalità.
Anti-spamAutomattic possiede Akismet, un popolare script di prevenzione dello spam, che implementa su tutti i blog di WordPress.com. Akismet evita che gran parte dello spam venga mai pubblicato.Alcune opzioni antispam incluse per impostazione predefinita (ad esempio moderazione dei commenti), ma potrebbero essere necessari plug-in per una maggiore protezione / sicurezza.
analiticaHa lo strumento "Statistiche". Meno approfondito di Google Analytics, che non può essere aggiunto ai blog di WordPress.com.Nessuno strumento statistico integrato. È necessario aggiungere manualmente il supporto di analisi o utilizzare uno dei numerosi plugin gratuiti di statistiche, come Jetpack o WP Slimstat.
pluginNessun supporto. La versione self-hosted di WordPress - WordPress.org - ha una vasta libreria di plugin.Supporto totale. È possibile utilizzare qualsiasi plug-in, indipendentemente dal fatto che provenga dal repository dei plugin di WordPress.
PrezziVarie opzioni: gratuito per Basic; $ 99 / anno per Premium; $ 299 / anno per le imprese.Gratuito. Gli utenti sono tenuti a pagare i costi di registrazione e rinnovo dell'hosting e del nome di dominio. Temi e plug-in personalizzati potrebbero richiedere l'assunzione di progettisti e sviluppatori.
Self-HostingSì. Gli utenti possono scaricare lo script WordPress open-source e ospitarlo sul proprio server.Deve ospitare autonomamente lo script.

Blogging e gestione dei contenuti

Sebbene sia la versione ospitata sia quella self-hosted di WordPress consentano la gestione dei contenuti, WordPress.com si rivolge a coloro che sono meno esperti di tecnologia e web. Recentemente, WordPress.com ha adottato un approccio diverso alla progettazione delle sue pagine di amministrazione, semplificando notevolmente le pagine che gli utenti incontrano più spesso - e discutibilmente prendendo le distanze dal software self-hosted. (Si noti, tuttavia, che è ancora possibile utilizzare l'area di amministrazione più "avanzata" su WordPress.com, che sembra quasi identica all'area di amministrazione del software WordPress tradizionale. Il design più complesso non viene più visualizzato come predefinito. )

Clicca per ingrandire. Un confronto affiancato della nuova interfaccia amministrativa predefinita di WordPress.com (a sinistra) rispetto a un esempio dell'area di amministrazione tradizionale di WordPress (a destra).

Calipso

A novembre 2015, Automattic (la società dietro WordPress) ha lanciato Calypso, una nuova interfaccia di amministrazione per i siti Web e i blog di WordPress.com. Poiché non fa parte del software WordPress [ .org ], è disponibile solo per gli utenti di WordPress.com. Calypso non solo alimenta l'interfaccia web per le attività di amministrazione, ma è anche disponibile come app desktop scaricabile per Mac e Windows.

WordPress.com vs WordPress.org Caratteristiche

Temi / Design

Un blog o un sito Web creato utilizzando la versione self-host di WordPress ha pochissime limitazioni quando si tratta di progettazione e molte aziende e persone famose fanno uso del software. Tuttavia, la creazione di un tema personalizzato da zero ha una curva di apprendimento relativamente ripida, con la necessità di conoscere HTML / CSS e, in alcuni casi, avere una conoscenza di base o avanzata di JavaScript, PHP, MySQL e altri concetti, strumenti o plugins. Pertanto, molti scelgono di utilizzare i temi gratuiti o premium che sono già disponibili sul Web, anche se l'utilizzo di questi spesso presenta alcuni inconvenienti quando non includono le funzionalità desiderate o commette errori di sicurezza potenzialmente rischiosi.

WordPress.com ha quasi 200 temi gratuiti e oltre 150 temi premium. [1] Gli utenti con un piano WordPress.com a pagamento hanno opzioni di personalizzazione avanzate con piena capacità di modifica di CSS e caratteri e il livello del piano aziendale di WordPress.com include oltre 50 temi premium e funzionalità di e-commerce. Gli utenti che non conoscono HTML / CSS e PHP beneficiano della funzionalità e della sicurezza dei temi premium a pagamento, pur avendo accesso a servizi di supporto professionali e competenti. La scelta di un tema premium consente agli utenti un design del sito molto più unico con accesso agli strumenti di personalizzazione e agli aggiornamenti forniti dagli sviluppatori.

È importante notare che i temi personalizzati non possono mai essere caricati sul servizio WordPress.com, anche con un piano aziendale o premium. [2] Quando si tratta di design, c'è un compromesso nell'uso del servizio WordPress.com: meno diritti di personalizzazione per un'esperienza utente più semplice e diretta.

Personalizzazione e plugin avanzati

A un prezzo, gli utenti ottengono la possibilità di modificare il proprio HTML / CSS di WordPress.com e alcuni JavaScript, ma non ottengono l'accesso FTP o la possibilità di modificare una programmazione più avanzata (ad esempio PHP, MySQL). Quando il software WordPress è ospitato da solo, può essere modificato in base alle esigenze del proprietario di un sito e utilizzare qualsiasi tema o plug-in personalizzato. I file nuovi o modificati possono essere caricati tramite FTP, cPanel o qualunque cosa l'host web di un utente lo consenta. L'hosting automatico di un sito Web offre l'ulteriore vantaggio di poter configurare il server Web per soddisfare determinate specifiche per prestazioni elevate, integrazione con una rete di distribuzione di contenuti (CDN).

I plug-in consentono agli utenti di estendere la funzionalità di WordPress con codifica o funzionalità personalizzate. Gli utenti con le relative conoscenze sono anche in grado di creare e personalizzare plug-in per il software WordPress, ma l'utilizzo dei plug-in con il servizio WordPress.com è completamente limitato. Alcuni dei migliori plugin per WordPress self-hosted includono Advanced Custom Fields, che facilita la gestione dei dati; Yoast SEO, uno strumento di ottimizzazione dei motori di ricerca che aiuta ad aumentare il traffico verso il sito di un utente; e W3 Total Cache, che migliora le prestazioni e la velocità complessive di un sito WordPress.

Senza supporto plug-in, WordPress.com è severamente limitato in questo settore. Tuttavia, esiste una gamma di funzionalità avanzate, come il supporto e-commerce, per gli utenti premium.

Spazio di archiviazione

Quando si tratta di WordPress self-hosting, lo spazio di archiviazione è limitato solo dal proprio fornitore di servizi di hosting (server Internet). Il servizio di WordPress.com avvia gli utenti a 3 GB gratuitamente, successivamente addebitando diversi pacchetti di spazio di archiviazione.

A meno che il sito non abbia molti contenuti video da ospitare, lo spazio di archiviazione di 3 GB è generalmente più che sufficiente. Con WordPress autogestito, lo spazio di archiviazione non è quasi mai un vincolo perché i provider di web hosting offrono piani di archiviazione abbastanza generosi (di gran lunga superiori a 3 GB).

Multimedia

Gli utenti di WordPress che gestiscono autonomamente la propria istanza forniscono il proprio spazio di archiviazione, il che significa che il caricamento di foto, audio o contenuti video di grandi dimensioni è solo una questione di quanto spazio offre il loro host. Gli utenti del servizio WordPress.com possono caricare immagini e documenti (ad esempio file Word) gratuitamente, purché rimangano al di sotto dei 3 GB assegnati. Agli utenti Premium e Business plan viene data maggiore libertà e è consentito caricare direttamente contenuti audio e video.

Comunità sociale

Mentre WordPress.com e WordPress autogestiti supportano i commenti su post e pagine di blog, WordPress.com ha già una community ampia e attiva che può commentare tutti i blog sulla propria piattaforma. Il servizio WordPress.com è anche ben integrato con i servizi di social network e fornisce funzioni di polling.

Gli utenti di WordPress con hosting autonomo possono utilizzare la funzione di commento integrata o plug-in di terze parti come Disqus per commentare.

Blog mobile

Indipendentemente dal fatto che si stiano utilizzando i servizi di WordPress.com o il self-hosting del software WordPress, è altrettanto facile blog e gestire i contenuti in movimento tramite telefono o tablet. Gli utenti di entrambe le versioni del software utilizzano effettivamente la stessa app, che può essere scaricata qui. Al momento, esiste solo il supporto per piattaforme Android e iOS.

Schermate delle app WordPress ufficiali per Android (a sinistra) e iOS (a destra).

Sicurezza e manutenzione

Core di WordPress

Con WordPress.com, i proprietari dei siti non devono preoccuparsi di aggiornare il software WordPress quando viene rilasciata una nuova versione. Che si tratti di un aggiornamento di sicurezza o di un aggiornamento generale, viene automaticamente e immediatamente applicato a tutti i siti Web sulla piattaforma WordPress.com.

Quando scarichi WordPress da wordpress.org e lo fai da host o lo gestisci, sei responsabile dell'aggiornamento del software quando vengono rilasciate nuove versioni. In passato si è trattato di un processo complicato e molti proprietari di siti hanno trascurato di farlo, lasciando il loro sito Web vulnerabile ad attacchi e compromessi alla sicurezza. Il processo di aggiornamento per WordPress è ora diventato molto più semplice, con gli aggiornamenti che richiedono ora un solo clic. Gli utenti più esperti di tecnologia possono anche scegliere di configurare aggiornamenti automatici in background per WordPress.

Temi e plugin

Temi e plugin personalizzati sono la più grande minaccia alla sicurezza di un'istanza di WordPress. Il software di base è generalmente testato in battaglia; le vulnerabilità di sicurezza nel core di WordPress sono rare. La maggior parte delle vulnerabilità di sicurezza che interessano i siti WordPress utilizzano plug-in o temi come vettore di attacco. A volte gli hacker trovano vulnerabilità e scappatoie nei plugin più diffusi, mentre a volte software dannoso è abbinato a temi o plug-in "gratuiti" disponibili online.

WordPress self-hosting ti consente anche di scaricare e installare qualsiasi plug-in o tema che scegli, o persino sviluppare plugin e temi personalizzati. Di conseguenza, i rischi per la sicurezza derivanti dall'introduzione di una vulnerabilità nel sistema sono maggiori con i siti autogestiti.

WordPress.com blocca il numero di temi e plugin disponibili, riducendo così al minimo la superficie degli attacchi.

Come con il software principale, anche i plugin e i temi di WordPress vengono continuamente aggiornati. Quando i proprietari dei siti scelgono di autogestire un'istanza di WordPress, sono responsabili di questi aggiornamenti. Non è raro che i siti vengano compromessi perché non riescono ad aggiornare un plug-in vulnerabile anche settimane dopo che la vulnerabilità è stata resa pubblica e patchata da una versione più recente del plug-in.

WordPress.com gestisce gli aggiornamenti per conto dei proprietari dei siti, quindi i rischi per la sicurezza sono inferiori.

Per le istanze di WordPress autogestite, si consiglia vivamente di utilizzare plug-in di sicurezza come Theme Authenticity Checker, WordFence e Exploit Scanner per il monitoraggio continuo della sicurezza.

Comment Spam

WordPress offre un sistema di commenti integrato ma è vulnerabile allo spam. I proprietari dei siti devono configurare il proprio sistema di commenti per combattere lo spam nei commenti. Possono disabilitare del tutto i commenti, utilizzare un plug-in di commento di terze parti o utilizzare Akismet, un plug-in anti-spam in bundle. Tuttavia, devono registrarsi per una chiave Akismet.

Con WordPress.com, questo viene gestito automaticamente per ogni sito sulla piattaforma.

I backup

Con WordPress.com, i backup vengono gestiti automaticamente per gli utenti con un piano a pagamento.

Con WordPress autogestito, gli utenti sono tenuti a gestire i propri backup. Sono disponibili plug-in, come UpdraftPlus, che eseguono backup automatici pianificati e li salvano online su servizi di archiviazione come Dropbox e Google Drive.

Supporto

WordPress.com offre diversi livelli di supporto, a partire dal supporto gratuito con il loro piano di base, fino al supporto live chat con il loro piano aziendale. Il supporto della community e i forum sono disponibili per tutti gli utenti di WordPress.com e le esercitazioni disponibili online forniscono preziosa assistenza.

Gli utenti self-hosting di WordPress possono utilizzare il Codex e i forum di WordPress.org, nonché innumerevoli community e tutorial di terze parti sul Web. Poiché il software WordPress è open source, esiste una vivace comunità che lo circonda e tende a supportare i suoi utenti. Uno speciale supporto one-to-one, tuttavia, avrà probabilmente un costo e richiederà uno per cercare web designer e sviluppatori.

SEO

WordPress ha molti vantaggi rispetto ai suoi concorrenti, come Blogger, quando si tratta di ottimizzare i motori di ricerca. Immediatamente, il software WordPress semplifica la personalizzazione di titoli di pagina, URL di pagina (aka, permalink) e altro. Queste funzionalità si trovano per impostazione predefinita sia nella versione ospitata che in quella autonoma di WordPress e forniscono una solida base su cui indirizzare il traffico verso un sito Web.

Per un maggiore controllo, tuttavia, un proprietario del sito vorrà ospitare autonomamente WordPress, in quanto plug-in SEO avanzati, come WordPress SEO di Yoast e All-in-One SEO Pack, sono disponibili solo per coloro che ospitano il software WordPress stesso.

monetazione

Gli utenti del software WordPress ospitato autonomamente sono in grado di utilizzare programmi pubblicitari e di affiliazione sul proprio sito, comprese opzioni come Google AdSense e il programma di affiliazione di Amazon, per generare entrate. Sono anche in grado di utilizzare plug-in, come WooCommerce, per vendere prodotti direttamente agli utenti. Gli utenti sono responsabili dell'installazione e della manutenzione di tutti gli sforzi di fare soldi e devono attenersi a tutti i termini e le condizioni specifici dei programmi pubblicitari, anche se ci sono molti plug-in disponibili per aiutare, con la maggior parte dei plug-in e servizi pubblicitari associati che lo rendono il più semplice possibile per gli utenti del software WordPress per ospitare gli annunci.

Mentre WordPress.com consente link di affiliazione e post sponsorizzati, non consente pubblicità di terze parti o annunci illustrati. Inoltre, WordPress.com si pubblicizza su account gratuiti, mostrando un piccolo, discreto "filigrana" WordPress / link di branding nel piè di pagina. Gli utenti del servizio WordPress.com con una grande quantità di traffico del sito al mese (migliaia di visualizzazioni di pagina) possono richiedere il servizio WordAds, che divide i proventi pubblicitari a metà con WordPress.com. Per i siti Web aziendali a traffico molto elevato, ci sono WordPress Enterprise ($ 500 / mese) e WordPress VIP ($ 5.000 / mese), nessuno dei quali limita la pubblicità di alcun tipo e viene fornito con una pletora di funzionalità di personalizzazione extra.

Prezzi e hosting

Il software WordPress fornito da WordPress.org è gratuito, ma gli utenti devono pagare per i propri domini e hosting web. Mentre l'opzione self-host sosterrà costi, le scelte offerte sono molto più ampie e gli utenti che desiderano gran parte delle funzionalità offerte dal software WordPress probabilmente troveranno WordPress self-host l'opzione più economica. Per un elenco di host Web consigliati da WordPress.org, vedere qui.

Sebbene il piano di base di WordPress.com sia gratuito, presenta diverse restrizioni. ad esempio, il sito deve essere ospitato su un sottodominio di wordpress.com e non può utilizzare un nome di dominio personalizzato, sono disponibili solo 3 GB di spazio di archiviazione, il sito mostrerà annunci e l'autore del sito non trarrà alcun guadagno da questi annunci.

I piani Premium di WordPress.com partono da $ 36 all'anno e arrivano fino a $ 299 all'anno. Le caratteristiche e le restrizioni di tutti i piani di Wordpress.com sono elencate nella tabella seguente:

Piani attuali di WordPress.com. Fonte.

Nome del dominio

WordPress.com offre agli utenti un nome di sottodominio gratuito con .wordpress.com nell'URL (ad es. //sitename.wordpress.com ). Gli utenti non hanno la possibilità di utilizzare il proprio dominio con WordPress.com (ad esempio, //yoursite.com ), a meno che non paghino per un piano premium. Per utilizzare correttamente il software WordPress su un sito Web autonomo, un utente deve acquistare un dominio dall'inizio.

Hosting gestito

Diversi host web sono specializzati in WordPress e offrono soluzioni di hosting WordPress gestite. Questi servizi gestiscono la maggior parte degli aspetti tecnici del software WordPress, come sicurezza, backup, aggiornamenti e qualità delle prestazioni; offrono anche un supporto premium. Questi servizi gestiti, ovviamente, hanno un costo, con i piani di base che di solito partono da $ 29 al mese, a differenza dei piani di hosting condiviso - ovvero quelli senza supporto gestito dagli utenti - di circa $ 4 al mese.

Sebbene l'hosting gestito offra agli utenti vari strumenti di sviluppo Web, alcuni provider limitano gli utenti all'esecuzione di soli siti basati su WordPress (rendendo impossibile il passaggio da WordPress a un altro sistema) e gli utenti non possono eseguire tutti i plug-in WordPress, come plug-in che rallentano le prestazioni di un sito potrebbe essere bloccato. Gli utenti hanno quindi un controllo minore con la gestione tecnica del proprio sito esternalizzato.

È improbabile che i principianti abbiano bisogno dell'hosting WordPress gestito, poiché la maggior parte dei servizi di hosting semplifica la configurazione di WordPress attraverso le interfacce di installazione con un clic. Le aziende, d'altra parte, potrebbero non voler preoccuparsi di nessuno degli aspetti tecnici, anche se semplici. In questo caso, ci sono numerosi provider di hosting WordPress gestiti tra cui scegliere, tra cui Pagely, SiteGround e WP Engine, per citarne alcuni.

Articoli Correlati