Viola contro violino

Le viole sono più grandi dei violini e hanno un suono più profondo e dolce. Sono entrambi strumenti a corda per orchestra originari dell'Italia e suonati con un arco. Il violino è anche chiamato violino quando usato per suonare musica folk.

Tabella di confronto

Tabella di confronto viola contro violino
Viola Violino
TagliaPiù grande di un violino; maggiore larghezza e lunghezza rispetto a un violinoUn po 'più piccolo della viola in larghezza e lunghezza.
SuonoPiù profondo e dolce del violinoPiù acuto rispetto a una viola.
ChiaveChiave di violino; Chiave di violino usata per le note più alte al fine di evitare linee di registro eccessiveChiave di violino
GammaC3 - E6G3 - A7
stringheADG C. Stringhe più spesse.EAD G. Sintetico preferito rispetto al nucleo in acciaio.
Stile di giocoCon l'arco (può anche essere usato per suonare folk, classica, ecc.)Folk, classica, jazz, country
Che cos'è?Strumento a corda4 (o 5) strumento ad arco a corda
Altri nomiFrancese: alto; Tedesco: BratscheFrancese: violino; Tedesco: Geige; Turco: keman
pontead arcoPiù arcuato per una nota più pulita.
DiStrumento ad arco a 4 cordeStrumento a 4 corde con arco

Taglia

Non esiste una dimensione standard per una viola. Il corpo di una viola è in genere lungo tra 38 cm e 43 cm.

Un violino standard ha un corpo lungo 35, 5 cm. Tuttavia, gli archi di violino sono circa 1 cm più lunghi degli archi di viola.

Suono

I violini sono i secondi strumenti più acuti della famiglia delle corde. Il suono tipico di una viola è descritto come profondo e morbido, e generalmente ha un suono più lento del violino a causa delle sue corde più spesse.

I violini sono gli strumenti più acuti della famiglia delle corde. Il loro suono trasporta sopra altri strumenti, rendendoli popolari per le parti di melodia.

Accordatura e archi

Le stringhe viola sono normalmente accordate su C3, G3, D4 e A4. Una viola è accordata esattamente un quinto sotto il violino. La viola ha una gamma di oltre 3 ottave e mezzo, a seconda del talento del giocatore.

Le corde di violino vengono trasformate in G3, D4, A4 ed E5. La sua tonalità varia da G3 a C8, la nota più alta di un piano moderno. Tuttavia, le note di testa sono spesso prodotte da armoniche, quindi le due ottave E sopra la corda E aperta (E7) possono essere considerate la nota più pratica per le parti orchestrali.

Chiave

La musica per la viola è scritta in chiave di violino, che usa la chiave di violino. La chiave contralto viene usata raramente da altri strumenti.

La musica per violino è scritta in chiave di violino.

Tecnica

Poiché le viole sono più grandi dei violini, richiedono una tecnica leggermente diversa, inclusa una diversa diteggiatura. La viola ha corde più pesanti e un arco più pesante, quindi il giocatore deve appoggiarsi più intensamente sulle corde.

I violini sono giochi con il lato sinistro della mascella appoggiato sul mentoniere, con il violino sostenuto dalla spalla sinistra. La mano sinistra preme le corde per produrre il tono e la mano destra si inchina o pizzica le corde per creare il suono.

Clare Finnimore, giocatrice di Viola, ha da dire sulla differenza tecnica (guarda il video):

Penso che il bello della viola sia per me che hai entrambi. Hai i registri alti che sono ugualmente dolci, non vanno alti come un violino ma è altrettanto dolce, e i registri inferiori che sono davvero sonori e ricchi, come il violoncello. Ovviamente non con la stessa qualità del violoncello, ma sicuramente ha una qualità propria. È difficile spiegare come la tecnica cambi quando si passa da un violino a una viola, ma penso che quando molti violinisti raccolgono la viola per la prima volta, (suona) Il colpo di arco è molto più leggero sul violino. Con la viola hai bisogno di ... (suona) è una sorta di presa dell'arco più solida, ovviamente lo spazio tra le note è più grande, il collo è più spesso, quindi tutte quelle cose, devi solo allargare un po 'tutto. L'arco è più lungo, è più pesante. Forse devi distanziare un po 'di più le dita sull'arco per produrre un suono. Questo è tutto molto generale, penso che la cosa più difficile sia tornare indietro se suoni la viola e poi torni a suonare il violino, può sembrare terribilmente graffiante e traballante perché i tuoi movimenti sono troppo pesanti e non delicati abbastanza.

Utilizzare in musica

Nella prima musica orchestrale, la viola riempiva armonie. Tuttavia, alcuni pezzi barocchi e classici sono stati scritti per viola solista, e svolge un ruolo importante nella musica da camera, come i quintetti d'archi. Molti compositori ora scrivono per viola, ed è anche usato in gruppi pop contemporanei come The Velvet Underground e 10.000 Maniacs, e da musicisti folk.

I violini sono stati strumenti popolari sin dal periodo barocco. Sono spesso usati per suonare la melodia, oltre che per armonizzare. Sono anche utilizzati nella musica jazz e da molti gruppi pop e indie moderni, tra cui The Corrs, Blue October, Yellowcard e Arcade Fire.

composizioni

Le composizioni per la viola includono Sinfonia Concertante e Trio di Kegelstatt di Mozart, Concerto n. 6 di Brandeburgo di Bach e Serenata di re di Beethoven.

Quasi tutta la musica orchestrale o da camera include parti importanti per un violino.

Musicisti famosi

Esempi di violisti includono Lionel Tertis, William Primrose, Vadim Borisovksy, Lillian Fuchs, Walter Trampler ed Emanuel Vardi.

Ci sono innumerevoli violinisti contemporanei significativi sia nella musica classica che in quella popolare.

origini

Da Viola: una breve storia - SoundJunction:

La viola risale allo stesso tempo del violino, entrando in vigore all'inizio della metà del XVI secolo. Inizialmente la viola era chiamata il violino "alto-tenore", poiché il termine "viola" veniva usato per indicare qualsiasi strumento a corde classico occidentale che fosse piegato. Ma alla fine la parola "viola" arrivò a riferirsi specificamente alla viola da braccia (che significa la viola suonata tra le braccia), da cui la parola tedesca bratsche che è ancora usata per la viola oggi. Intorno al diciassettesimo secolo furono realizzate alcune "viole tenore" che erano molto lunghe, ma questo tipo di viola veniva suonato raramente, anche se alcuni esempi sopravvivono. Alla fine del 18 ° secolo la viola emerse dall'essere lo strumento che si "riempiva" nel bel mezzo di un ensemble. Alcuni compositori hanno persino iniziato a scrivere concerti per questo. Questa crescente importanza ha portato a esperimenti per cercare di migliorare la viola, ma non è stato fino al 20 ° secolo che sono stati fatti i passi più avanti. Il motore principale nello sviluppo della viola fu il suonatore di viola Lionel Tertis che collaborò con il costruttore di strumenti Arthur Richardson a partire dal 1937 per cercare di creare la viola ideale.

Strumenti Stradivari in mostra al Museo di storia americana Smithsonian. L-> R: Violino Greffuhle, Viola Axelrod, Violino Ole Bull e Violoncello Marylebone

Altri strumenti della famiglia di violini derivati ​​dalla viola sono:

  • viol + ino - la soprano viola (diminutivo o piccola viola)
  • viol + one - la viola per basso (aumentativa o viola grande)
  • viol + su + violoncello - la viola per basso più piccola (più piccola del violino)

Basandosi sull'origine dei nomi degli strumenti, una delle teorie afferma che le viole arrivarono prima degli altri strumenti a corda. La viola moderna fu probabilmente sviluppata in Italia nel XVI secolo.

Il violino moderno è stato sviluppato all'inizio del XVI secolo in Italia da Andrea Amati e Gasparo da Salò. Fu nuovamente modificato nel XVIII e XIX secolo.

Articoli Correlati