Sunniti contro sciiti

L'Islam ha due rami principali: gli sciiti e i sunniti . Questa divisione nella religione si riduce a una differenza di opinione politica e spirituale su chi avrebbe dovuto succedere a Maometto dopo la sua morte nel 632 d.C. Principi e credenze importanti sono spesso simili tra i due rami perché sunniti e sciiti sono entrambi musulmani, ma esistono alcune differenze importanti. Tensioni e conflitti tra sciiti e sunniti sono molto simili a quelli che sono esistiti a volte tra cattolici e protestanti.

Tabella di confronto

Tabella comparativa sciita contro sunnita
Shia sunnita
Popolazione200 milioni1, 2 miliardi
Credi che Muhammad abbia nominato un successore?Sì, suo cugino e suo genero Ali ibn Abu TalibNo
Lignaggio richiesto per sovranoDeve essere figlio maschio del lignaggio di Ali di Fatimah.Può essere qualsiasi musulmano praticante scelto di comune accordo dalle autorità della popolazione musulmana (ummah).
Successori dopo il Profeta12 imam infallibili; Ali bin Abi Talib, Hassan, Hussain, Ali ZainulAbideen, Muhammad AlBaqir, Jaafar AlSaadiq, Musa AlKaazim, Ali AlRaza, Muhammad AlTaqi, Ali AlNaqi, Hasan AlAskari, Muhammad AlMahdi (nascosto).I quattro califfi ben guidati: Abu Bakr, Umar bin Al Khattab, Uthman bin Afan, Ali bin Abi Talib,
Vista sulla personalità di Imaam AliIl profeta disse tra l'altro: - "L'esenzione dall'Inferno arriva con l'amore per Ali (AS)". - "Di chiunque fossi maestro, Ali (AS) è il suo padrone." - “Ali (AS) viene da me e io da lui, ed è il protettore di ogni vero credente dopo mConsiderato come un "Leone di Dio", il primo maschio convertito all'Islam e un guerriero campione della fede.
Gli imam identificati comeDivinamente guidato. Considerato come gli unici interpreti legittimi del Corano.Santi. Considerato come persone con forte fiducia nel Corano e nella Sunnah.
Nome della pratica significa"festa" o "partigiani" di Ali"Percorso ben calpestato" o "tradizione"; "Persone di tradizione e comunità"
Continuazione della rivelazione autorevoleParzialmente vero. Gli imam sono considerati divinamente guidati. Lo scopo è di spiegare e salvaguardare la fede attuale e il suo significato esoterico.No, la rivelazione autorevole si è conclusa con il profeta Maometto.
Self Flagellation (Lattum)Per commemorare il martirio di Saddam Hussein, i gruppi sciiti marciano in enormi sfilate il decimo giorno del mese di Muharram. C'è auto-flagellazione, cioè frustate sulla schiena, sul petto con le mani, sui coltelli, sulle lame o sulle catene. Consentito da alcuni studiosi.No, definito come peccato principale
Costruire e visitare santuari è permessoNo
AngeliGli angeli obbediscono ai comandamenti di Dio. Hanno un libero arbitrio limitato, anche se nessuna spinta al peccato.Dio ha creato gli angeli dalla luce. Non hanno il loro libero arbitrio e obbediscono sempre ai comandamenti di Dio.
Luogo di cultoMoschea, Imambarah o Ashurkhana, EidgahMoschea, Eidgah, Masjid
Uso di statue e quadriNon consentitoNon consentito
CleroImaam (guida divina), Ayatollah, Mujtahid, Allamah, Maulana, Hojatoleslam, Sayed, Mollah (colloquiale)Califfo, Imaam (Santo), Mujtahid, Allamah, Maulana
MatrimonioL'uomo può sposare fino a 4 donne.L'uomo può sposarsi con più donne.
Religioni derivateBaha'i: una religione separataAhmadiyya (Ahmedi) - una religione separata
Lingua originaleArabo, persianoArabo
Nascita di GesùNascita VergineNascita Vergine
Seconda venuta di Gesùaffermatoaffermato
Morte di GesùNegato. Gesù non morì sulla croce, ma il suo corpo salì in cielo.Negato. Gesù non morì sulla croce, ma il suo corpo salì all'inferno.
Vista di altre religioni abramiticheIl cristianesimo e l'ebraismo sono "persone del libro".N / A
Risurrezione di GesùNegato. Gesù non è morto sulla croce. Gesù tornerà dal cielo in futuro.Negato.
Giorni santiAshura, Eid al Fitr, Eid al Adha, Eid al ghadeerEid al Fitr, Eid al Adha, Eid-e-Milaad-un-Nabi
OrigineDagli insegnamenti del profeta Maometto, una figura religiosa e politica araba del VII secolo.Dagli insegnamenti del profeta Muhammad, una figura religiosa e politica del 7 ° secolo arabo-iraniana.
Luoghi più strettamente associati alla storia indipendente della fedeKufa, KarbalaMadinah (Medina), Makkah (La Mecca)
Presenza geograficaMaggioranza in Iran, Iraq, Yemen, Bahrein, Azerbaigian, Libano. Minoranza diffusa in tutto il mondo.Maggioranza nella maggior parte dei paesi musulmani. Minoranza diffusa in tutto il mondo.
Articoli di credoUn solo dio, angeli, libri rivelati di Dio tra cui il Corano, i messaggeri, il giorno del giudizio, profezia, imaamahUn solo dio, angeli, libri rivelati di Dio tra cui il Corano, i messaggeri, il giorno del giudizio, la profezia
Pilastri della fede1. Preghiera 2. Il digiuno 3. Il pellegrinaggio 4. L'elemosina obbligatoria, il 20% per l'imaam e i bisognosi (khum) 5. Jihad 6. Promozione del bene 7. Dissuasione dal male 8. Riaffermazione 9. Dissociazione dai nemici dell'Islam a partire dal primo califfo.1. Testamento della fede 2. Preghiera 3. elemosina obbligatoria, 2, 5% per i bisognosi (zakaat) 4. Il digiuno 5. Pellegrinaggio 6. Lotta sulla via di Dio per promuovere il bene e fermare il male.
Credenze riguardanti le scritture rivelateCredenza nel CoranoCredenza nel Corano e Hadit
Raccolta di narrazioni religiose da Imaams e MujtahidsNahajul Balagha, Kitab al-Kafi, Man la yahduruhu al-Faqih, Tahdhib al-Ahkam, Al-IstibsaarMuatta Maalik, Musnad Ahmad, Sahih Bukhari, Sahih Muslim, Sunan Abu Dawood, Jami al-Tirmidhi, Sunan Nasae.
Filiali e loro statusIthna Ashariyya ('Twelvers'), Ismailis ('Seveners') e Zaidis ('Fivers'). Questi ultimi non concordano sull'infallibilità dell'Imam o sull'occultazione del dodicesimo Imaam Mahdi.Quattro scuole di diritto contribuenti: Hanafi, Maliki, Shafi e Hanbali. Due scuole di credo: Ashari e Maturidi. Questi rami si contano l'un l'altro sulla retta via con un diverso modo di pensare.
Giornata speciale di cultoVenerdìVenerdì
Matrimonio temporaneo senza preavvisoNo, definito come adulterio.
Leader attualiMujtahidunImaams (non nello stesso senso di Shi'a, dove gli Imaam sono guidati divinamente), Sheikh e Murshids
Intercessione consentitaSì (solo 14 infallibili - Dal profeta fino al Mahdi, tra cui Fatima, figlia del profeta e moglie di Ali)I principali gruppi di sunniti non accettano l'intercessione. Tuttavia, il metodo di preghiera a dargah o ziyarat-gah (tombe di santi) può essere considerato vicino all'intercessione.
Affermazione pubblica della fede e propagazione degli insegnamentiGli sciiti permettono "Taqiyya": che è in grado di negare la fede quando è in grave pericolo. Ciò si estende alla convinzione che il vero significato della fede sia nascosto fino all'avvento del dodicesimo imaam.Poco stress sul significato esoterico o taqiyya. Mentre il "significato interiore" del Corano è accettato come esistente, l'accento è posto sull'interpretazione letterale piuttosto che mistica. Eccezioni eccezionali sono le scuole sufi.
L'Islam ha raggiunto la massima gloria?No, è stato dirottato dagli ipocriti, in particolare i primi tre califfi.Sì, la missione di Maometto raggiunse la gloria ai tempi dei primi tre Califfi e fu sostenuta dai successivi tre Califfi tra cui Ali bin Abi Talib.
Costruire e visitare moschee è permesso
Culto alle tombeNon consentito; è considerato "shirk" o un'ipocrisia contro la fede.

Divisione storica tra sunniti e sciiti

L'Islam sciita e sunnita si sono evoluti in molte sette diverse.

Al tempo della morte di Maometto, avvenuta nel 632 d.C., Maometto non aveva eredi maschi per esercitare la leadership politica e spirituale lungo la penisola arabica che l'Islam aveva dominato durante la sua vita. Non c'era un chiaro accordo su chi avrebbe dovuto succedergli. Quelli che in seguito sarebbero stati conosciuti come sunniti credevano che un devoto membro della tribù Quraysh originale di Maometto dovesse diventare il prossimo leader, mentre quelli che alla fine sarebbero stati conosciuti come sciiti credevano che il successore di Maometto dovesse essere direttamente collegato a Maometto con il sangue.

Abu Bakr, che era amico, consigliere e suocero di Maometto (era il padre di Aisha), divenne il primo califfo musulmano, o leader spirituale, a seguito di un incontro (vedi shura ) che lo elesse alla carica. Come Muhammad, Abu Bakr apparteneva alla tribù Quraysh, un punto importante per molti che volevano vederlo salire al potere. Ciò è andato contro i desideri di coloro che volevano vedere la linea di sangue diretta di Maometto mantenere il ruolo di leader.

L'Islam sciita prende il nome da "Shi'at Ali", che significa approssimativamente "Partito di Ali". Ali era cugino e genero di Maometto. Gli sciiti credono che Muhammad abbia esplicitamente chiesto ad Ali di sostituirlo nei suoi insegnamenti (ad esempio, vedi gli hadith di posizione e gli hadith dello stagno di Khumm). Successivamente Ali divenne il quarto califfo, ed è molto rispettato sia dagli sciiti che dai sunniti. Tuttavia, gli sciiti lo vedono come la figura storica e religiosa più importante dopo Muhammad. Allo stesso modo Ali è vitale per le credenze islamiche sufi.

Storicamente, non esistono prove chiare e imparziali per sapere definitivamente chi Maometto voleva succedergli. I moderni teologi islamici e leader spirituali discutono ancora della questione.

Differenze nelle credenze sunnite e sciite

Sebbene tutti i musulmani seguano il Corano e Maometto come profeti, diverse tradizioni e credenze si sono sviluppate dai due rami della fede. Vi sono sette moderate e fondamentaliste all'interno di ciascun ramo.

Le differenze sono più evidenti nei paesi in cui sunniti e sciiti hanno gravi conflitti e si combattono fisicamente. Ad esempio, le differenze sono più evidenti in Iraq che in Kazakistan o Kirghizistan, due paesi in cui i musulmani hanno meno probabilità di identificarsi come sunniti o sciiti, ma piuttosto semplicemente come musulmani.

Percezione di Ali

Poiché la divisione tra sunniti e sciiti riguarda il successore di Maometto, ci sono differenze nel modo in cui i due rami vedono la successione storica. I musulmani sunniti riconoscono e rispettano Ali come il quarto califfo giusto che ha sostituito Uthman ibn Affan, il terzo califfo. Al contrario, la più grande setta dell'Islam sciita, nota come Twelvers, tende a respingere i primi tre califfi sunniti, o almeno a minimizzare il loro ruolo nello sviluppo dell'Islam, e vede invece Ali come il primo vero leader, o imam, dell'Islam.

La differenza di opinione su chi e quando alcuni uomini erano (o sono) presumibilmente al potere a volte può essere una fonte di conflitto tra i due rami. Ad esempio, molti Twelver sciiti credono che molti dei loro imam iniziali siano stati assassinati dai califfi sunniti.

Percezione degli imam

Nella maggior parte dell'Islam sciita, gli imam sono visti come leader spirituali scelti da Allah che si ritiene siano liberi dal peccato (vedere 'Ismah). Sono discendenti diretti di Maometto. In quanto tale, la parola degli imam e la loro interpretazione delle questioni teologiche è considerata santa e definitiva in un senso simile a come alcuni cattolici vedono le parole del Papa.

L'Islam sunnita vede gli imam in modo molto diverso. Gli imam sono spesso importanti leader di preghiera spirituale nella comunità, ma non sono visti come infallibili e non sono venerati alla morte, come spesso accade agli imam nell'Islam sciita. Nell'Islam sunnita, c'è poco misticismo coinvolto nel modo in cui i califfi sono visti; tuttavia, sono molto rispettati.

Hadith diversi

Gli Hadith sono raccolte di resoconti sugli insegnamenti e sulla vita di Maometto, ricordati da una varietà di narratori (e scritti più tardi da altri). Sebbene il Corano abbia la precedenza sugli hadith, questi testi sono spesso usati nella legge islamica, soprattutto per risolvere le controversie. Sciiti e sunniti a volte riconoscono o rifiutano diversi hadith o interpretano gli stessi hadith in modo diverso, il che li divide ulteriormente e sottilmente attraverso la sharia su una varietà di questioni.

Esistono scuole multiple e diverse della legge sciita e della sharia sunnita. Clicca per ingrandire.

L'Islam sciita rifiuta il Kutub al-Sittah dell'Islam sunnita, o i cinque presunti hadith originali, e rifiuta gli hadith attribuiti alla moglie di Maometto, Aisha, che gli sciiti sentono sfidato Ali. Allo stesso modo, i sunniti respingono i quattro libri dello Shia Islam.

Per vedere altre differenze nelle raccolte di hadith sciiti e sunniti, visita questa categoria di Wikipedia e le sue sottocategorie.

Day of Ashura (Vacanze)

Nel giorno dell'Ashura, i musulmani - sia sunniti che sciiti - piangono il martirio di Husayn ibn Ali, che era il figlio di Ali e il nipote di Maometto. Poiché i musulmani sciiti pongono l'accento sulla linea di sangue di Maometto, il Giorno dell'Ashura è spesso visto come un giorno santo più importante per l'Islam sciita rispetto all'Islam sunnita. È comune che gli sciiti piangano per mezzo di pestaggi e auto-flagellazione; quest'ultima pratica è spesso respinta dai sunniti e talvolta addirittura vietata dalla legge.

Nei luoghi in cui la divisione sciita-sunnita è grande, la violenza settaria è comune nel Giorno dell'Ashura.

Principi di base

I cinque pilastri dell'Islam sunniti espongono le credenze e le pratiche di base richieste da ogni musulmano. Mentre gli sciiti possono concordare con alcuni degli stessi concetti (in particolare l '"unità" di Allah), i loro principi accettati sono diversi e includono cinque credenze di base (vedi Teologia delle Twelvers) e dieci pratiche di base (vedi Ancillaries of the Faith). I principi differiscono ulteriormente tra le sette di entrambi i principali rami islamici (ad esempio, vedi Seven Pillars of Ismailism).

Principi della religione (Islam sciita)

I seguenti sono i principi fondamentali dell'Islam sciita. C'è una certa sovrapposizione tra questi concetti e quelli che si trovano negli Annessi della Fede, così come nei Cinque Pilastri dell'Islam.

  1. Tawhid, o la convinzione che nulla è uguale all'unicità di Allah; questo vale anche per altri dei.
  2. Adl, o il concetto di giustizia divina di Allah.
  3. Nubuwwah, o l'idea che Allah nomina divinamente profeti e messaggeri.
  4. Imamate o come gli imam sono scelti divinamente. Diverse sette sciite interpretano questo principio in vari modi.
  5. Mi'ad, o la convinzione che tutta l'umanità risorgerà alla fine del mondo per essere giudicata da Allah.

Ancillaries of the Faith (Islam sciita)

Gli accessori della fede dell'Islam sciita sono essenzialmente i cinque pilastri dell'Islam trovati tra i sunniti, nonché cinque credenze uniche dei principi principali dell'Islam sciita. I sunniti hanno spesso credenze o pratiche simili, ma non sono necessariamente visti come i più importanti.

  1. Salat, o il requisito della preghiera rituale cinque volte al giorno. Alcuni sunniti credono che non eseguire il rituale quotidiano di preghiera renda qualcuno non musulmano o peccatore.
  2. Ho visto, o l'importanza del digiuno, specialmente durante il mese sacro del Ramadan.
  3. Hajj, ovvero l'obbligo per tutti gli individui di buon corpo di fare un pellegrinaggio alla Mecca almeno una volta nella vita.
  4. Zakat, o una forma di donazione benefica che si traduce in una forma di ridistribuzione della ricchezza.
  5. Khums, o un altro tipo di donazione di beneficenza che è come una "tassa" specificamente sul reddito o sulle eccedenze delle imprese.
  6. Jihad, o credenza nel "lottare" verso Allah e la giustizia; il concetto si applica spesso alle azioni militari, ma può includere anche concetti spirituali.
  7. Dimenticare ciò che è sbagliato o sforzarsi di incoraggiare la virtù e sottomettere il vizio.
  8. Dimenticare ciò che è male o l'importanza di combattere l'ingiustizia; di solito si applica alle questioni sociali e politiche.
  9. Tawalla, o il comandamento secondo cui i musulmani devono amare i (legittimi) successori di Maometto.
  10. Tabarra, o la convinzione che i musulmani dovrebbero isolarsi da coloro che non credono in Allah o che si oppongono a Maometto come profeta.

Five Pillars of Islam (Islam sunnita)

I sunniti hanno cinque concetti principali dell'Islam. Sebbene condividano la maggior parte delle stesse convinzioni che fanno gli sciiti, i seguenti sono considerati le credenze e le pratiche più importanti che un musulmano possa avere, secondo i sunniti.

  1. Shahadah, o la convinzione che non vi sia altro dio che Allah e che Maometto fosse il suo messaggero.
  2. Salat, o il requisito della preghiera rituale cinque volte al giorno. Alcuni sunniti credono che non eseguire il rituale quotidiano di preghiera renda qualcuno non musulmano o peccatore.
  3. Zakat, o una forma di donazione benefica che si traduce in una forma di ridistribuzione della ricchezza.
  4. Ho visto, o l'importanza del digiuno, specialmente durante il mese sacro del Ramadan.
  5. Hajj, ovvero l'obbligo per tutti gli individui di buon corpo di fare un pellegrinaggio alla Mecca almeno una volta nella vita.

Wali (Santi)

Sebbene sia i sciiti che i musulmani sunniti venerino importanti figure sacre della storia islamica, i musulmani sciiti hanno molte più probabilità di pregare questi santi defunti - molti dei quali erano un tempo imam - in modo simile alle preghiere che i cattolici offrono ai loro santi.

Matrimonio temporaneo

Alcune sette dell'Islam sciita hanno l'idea di un contratto di matrimonio temporaneo noto come nikah mut'ah. Questi contratti consentono a un uomo e una donna di uscire e trascorrere del tempo insieme e spesso hanno fissato date e linee guida per l'inizio e la fine. Alcuni matrimoni temporanei che vanno bene si trasformano in matrimonio a lungo termine. Sebbene l'accettazione del matrimonio temporaneo sia variata nel corso della storia e diverse sette nell'Islam sciita, nikah mut'ah può ancora essere trovato in alcune comunità sciite oggi.

I sunniti respingono la pratica della nikah mut'ah, che considerano peccaminosa. Tuttavia, i sunniti hanno nikah 'urfi, un tipo di contratto di matrimonio che ha alcune somiglianze con nikah mut'ah (in alcuni paesi).

Credenze apocalittiche

Sia i musulmani sciiti che quelli sunniti credono in un'apocalisse imminente. Molti dei presunti segni di questa apocalisse sono molto simili ai segni apocalittici trovati nel cristianesimo. Allo stesso modo, entrambi i rami dell'Islam credono in Isa - il nome dell'Islam per Gesù - tornerà sulla terra dopo aver trascorso migliaia di anni in paradiso con Allah e ucciso la figura "anticristo" dell'Islam, che è conosciuta come Masih ad-Dajjal.

Il punto in cui le credenze sciite e sunnite differiscono principalmente su questo argomento è quando si tratta dell'identità del Mahdi, una figura vitale nell'interpretazione dell'Islam degli "ultimi giorni". I sunniti vedono Mahdi come un successore di Maometto che guiderà il mondo verso la giustizia islamica; alcuni credono che non sarà inviato da Allah, ma piuttosto sarà semplicemente un uomo devoto. Le opinioni sulla sua importanza variano e, nella maggior parte dei casi, i musulmani sciiti hanno una serie molto più elaborata di credenze che circondano questa figura.

Le opinioni sciite differiscono per setta, ma Twelvers, che costituisce la maggior parte dell'Islam sciita, crede che il Mahdi sarà in realtà Muhammad al-Mahdi di ritorno dal luogo in cui Allah lo ha nascosto (vedi L'occultazione). Muhammad al-Mahdi doveva essere il dodicesimo imam nell'Islam sciita, ma è scomparso quando aveva sei anni.

demografia

Con un numero compreso tra l'80% e il 90% dei musulmani del mondo che si identificano come sunniti, l'Islam sunnita è molto più comune dell'Islam sciita, ma gli sciiti costituiscono la maggioranza religiosa in alcuni paesi come l'Iran e il Bahrein.

Solo pochi paesi hanno maggioranze sciite.

La stragrande maggioranza dei musulmani negli Stati Uniti sono sunniti, ma la maggior parte sceglie di non concentrarsi sullo scisma sciita-sunnita. Con quasi il 3% della sua popolazione che afferma di essere musulmana, l'Illinois ha la più alta percentuale di musulmani trovati in qualsiasi stato. Questo grafico mostra la presenza di musulmani negli Stati Uniti come percentuale della popolazione in ogni contea.

Conflitto tra musulmani sciiti e sunniti

In alcune nazioni, la tensione e persino il conflitto fisico sono comuni tra sciiti e sunniti, in particolare attorno a importanti festività religiose (ad esempio, il giorno dell'Ashura) o eventi politici e tumulti significativi.

I conflitti più recenti includono i seguenti eventi:

  • Ottobre 2014: Amnesty International rilascia un rapporto sulle milizie sciite in Iraq che rapiscono e uccidono sunniti. [1]
  • Giugno 2014: mentre la violenza settaria peggiora in Iraq, innumerevoli iracheni fuggono e diventano rifugiati nei paesi vicini. [2] I sunniti estremisti nella bomba dell'ISIS e distruggono le moschee sciite a Mosul, in Iraq. [3]
  • Gennaio 2014: un attentato contro un autobus in Pakistan uccide 22 musulmani sciiti. [4]
  • Luglio 2013: in Bahrein, le tensioni settarie provocano atti vandalici e sciiti tra sciiti e sunniti [5].
  • Giugno 2012: attacchi bomba a guida sunnita contro obiettivi sciiti uccidono dozzine. [6]
  • Gennaio 2012: i musulmani sciiti esprimono crescente preoccupazione per essere stati presi di mira dagli estremisti sunniti in Iraq, Afghanistan, Pakistan e Bahrein. [7]

Notizie recenti sciite e sunnite

Articoli Correlati