Splenda vs. Stevia

La differenza più grande tra i sostituti dello zucchero a zero calorie Splenda e la stevia è che la stevia è commercializzata come sostituto naturale. Splenda è il nome commerciale di un dolcificante artificiale a base di sucralosio derivato dallo zucchero e dovrebbe avere lo stesso sapore dello zucchero. Stevia si riferisce a un dolcificante ricavato dalle foglie della pianta di Stevia rebaudiana, e sebbene commercializzato come naturale, è ancora prodotto dalla pianta. La Stevia è più comunemente venduta con i marchi Truvia e PureVia.

Tabella di confronto

Tabella comparativa Splenda contro Stevia
Splenda Stevia
Cos'èSplenda è un dolcificante artificiale a base di sucralosio e un sostituto dello zucchero.La stevia è un dolcificante e un sostituto dello zucchero ricavato dalle foglie della specie vegetale Stevia rebaudiana.
Composizione95% destrosio, maltodestrina, piccola quantità di sucralosioGlicosidi di Steviol isolati dalla pianta
ScopoUtilizzato da diabetici o osservatori di peso per ridurre il contenuto calorico e zuccherino.Utilizzato da diabetici o osservatori di peso per ridurre il contenuto calorico e zuccherino.
Sicuro per i diabeticiSì, per insulina; effetti collaterali degli additivi chimici al di fuori dell'insulina.Sì.
calorieOgni pacchetto ha meno di 1 grammo di carboidrati e meno di 5 calorie, che soddisfano gli standard FDA per gli alimenti senza calorie. 10 grammi di Splenda contengono 33 calorie (rispetto a 39 in 10 grammi di zucchero da tavola).0 calorie
Le formeGranulare, tabletFoglie fresche, foglie secche, polvere bianca, concentrato liquido
GustoMolto simile allo zucchero.L'esordio più lento e la durata più lunga dello zucchero, 300 volte più dolce dello zucchero, possono essere amari o simili alla liquirizia.
usiSplenda è usato sia in bevande che in dessert, poiché si avvicina alla degustazione come lo zucchero rispetto a Equal.Dolcificante per bevande commerciale, dolcificante per bevande, può essere utilizzato in cottura
Approvato dalla FDA1991 in Canada; 1998 negli Stati Uniti2008 negli Stati Uniti, come additivo alimentare
fabbricanteMarchio Splenda, dall'inglese Tate & Lyle, dall'americano Johnson & JohnsonMorita Kagaku Kogyo Co., marchio Truvia di Cargill, sviluppato in collaborazione con Coca-Cola

Modulo

Foglie essiccate di Stevia.

Splenda si presenta in forma granulare e in compresse. Splenda è dolce ed è commercializzato come sapore come lo zucchero, anche se alcuni utenti riferiscono di essere in grado di dire la differenza.

La stevia si presenta come foglie fresche, foglie secche, polvere bianca e concentrato liquido. Nella sua forma liquida o concentrata, la dolcezza ha un inizio più lento e una durata più lunga dello zucchero. È 300 volte più dolce dello zucchero. Le foglie possono avere un sapore amaro o simile alla liquirizia.

Sia Splenda che Stevia sono usati come dolcificanti per bevande commerciali, dolcificanti artificiali e in forno. Splenda sostituisce direttamente lo zucchero da tavola durante la cottura. I fornai che usano la stevia devono fare riferimento a una tabella di conversione a causa della sua dolcezza.

Preoccupazioni per la salute

Splenda è composta principalmente da destrosio e maltdestrina, entrambi digeribili. Il sucralosio è indigeribile, il che significa che non viene assorbito dal corpo. Come tale, il sucralosio è sicuro come sostituto dello zucchero diabetico. La FDA elenca 0, 6 grammi di sucralosio come sicuri per il consumo negli adulti. Ciò si traduce in 31 grammi di Splenda. Una porzione è di un grammo. Il sucralosio è sicuro per i diabetici, ma i diabetici devono fare attenzione ai prodotti contenenti Splenda in quanto potrebbero avere altri additivi dannosi.

È stato scoperto che la stevia ha alcune qualità medicinali, come possibili effetti anti-iperglicemici, anti-ipertensivi, anti-infiammatori, anti-tumorali, anti-diarroici, diuretici e immunomodulatori. Tuttavia, la stevia non è utilizzata nella medicina tradizionale. La stevia può avere effetti collaterali come nausea, gonfiore, vertigini, dolore muscolare e intorpidimento. La FDA elenca quattro milligrammi per chilo di peso corporeo come sicuri per il consumo degli adulti, o 330 milligrammi per un adulto. Stevia è sicura per i diabetici.

Il video qui sotto confronta la stevia con Truvia, considerato uno dei marchi di stevia più popolari ma che in realtà è una miscela di ingredienti diversi dalla stevia:

Sicurezza

La FDA ha condotto numerosi studi [1] su Splenda e sucralosio, concludendo tutti una mancanza di rischio, che ha portato alla sua approvazione. Uno studio della Duke University del 2008 ha scoperto che il consumo di sucralosio ha evidenziato effetti nel processo di digestione nei ratti, ma non sono stati riportati effetti simili simili nell'uomo.

La FDA sta ancora conducendo studi sulla stevia. È stato approvato come additivo alimentare. Un'Autorità europea per la sicurezza alimentare del 2010 ha concluso che non esiste alcun rischio di tossicità nell'uso della stevia come dolcificante.

Secondo il National Institute of Health [2], gli studi hanno confermato la sicurezza dei dolcificanti artificiali, mostrando anche alcuni effetti indesiderati. I sostituti dello zucchero sono accuratamente studiati per la sicurezza con centinaia di studi scientifici e quindi approvati da diverse autorità di regolamentazione come la FDA.

Produttori

In Gran Bretagna la società Tate & Lyle produce Splenda, così come Johnson & Johnson negli Stati Uniti. Splenda è composta da destrosio al 95% e maltodestrina. Una piccola quantità della composizione rimanente è costituita da sucralosio o molecole di saccarosio clorurati.

La stevia è prodotta in Giappone dalla Morita Kagaku Kogyo Company. Viene anche prodotto come additivo e dolcificante con il marchio Truvia di Cargill, che lo ha sviluppato in collaborazione con la Coca-Cola Company. La stevia è composta da glicosidi steviolici isolati dalla pianta di stevia.

Storia

Gli scienziati della Tate & Lyle hanno scoperto il sucralosio nel 1976. Stavano testando i metodi per utilizzare il saccarosio e i suoi derivati ​​sintetici e hanno scoperto quanto il sucralosio dolce sia accidentalmente. Hanno brevettato la scoperta nel 1976. Il sucralosio nella sua composizione Splenda è stato approvato negli Stati Uniti come dolcificante artificiale nel 1998 e introdotto nel 1999. Attualmente è approvato in oltre 80 paesi.

L'impianto di Stevia è in uso da 1500 anni. Le persone in Brasile e Paraguay hanno usato le foglie di stevia per addolcire gli alberi di erbe e come dolcezza. È stato anche usato nella medicina popolare. La giapponese Morita Kagaku Kogyo Company è stata la prima a produrre commercialmente la stevia come dolcificante artificiale, rilasciandola nel 1971. Stevia è stata approvata negli Stati Uniti come additivo alimentare nel 2008.

Articoli Correlati