Psychopath vs. Sociopath

La psicopatia e la sociopatia sono disturbi antisociali della personalità. Mentre entrambi questi disturbi sono il risultato di un'interazione tra predisposizioni genetiche e fattori ambientali, la psicopatia viene utilizzata quando la causa sottostante si sporge verso l'ereditarietà. Sociopath è il termine usato quando il comportamento antisociale è il risultato di una lesione cerebrale o di fattori sociologici negativi come l'abbandono dei genitori, i pari delinquenti, il sistema di credenze e l'educazione. Negli ultimi anni, il termine psicopatico ha acquisito un significato specifico e la condizione è ora più ampiamente compresa.

Gli psicopatici sono incapaci di empatia e formano relazioni amorevoli. Tuttavia, possono fingere di essere affascinanti e affettuosi, quindi coloro che li circondano non possono sempre rilevare la loro mancanza di empatia. Anche gli psicopatici non hanno coscienza o bussola morale, quindi non si sentono in colpa. I sociopatici, d'altra parte, sono capaci di empatia e senso di colpa. Mentre i sociopatici sono impulsivi, irascibili e irregolari, possono formare attaccamenti ad alcune persone o gruppi.

Il disturbo antisociale della personalità può provocare comportamenti violenti, ma ciò non è inevitabile. Psicopatici altamente intelligenti possono incanalare le loro tendenze verso il crimine dei colletti bianchi o semplicemente essere spietati negli affari. Uno psicopatico può essere un CEO di successo con una famiglia, ma i sociopatici tendono a vivere ai margini della società.

Sebbene gli psichiatri spesso considerino e trattino gli stessi sociopatici e psicopatici, i criminologi li trattano come diversi a causa della differenza nel loro comportamento esteriore.

Tabella di confronto

Grafico di confronto tra psicopatico e sociopatico
Psicopatico sociopath
Soffre diDisturbo antisociale della personalità (ASPD); mancanza di empatia; nessuna coscienzaDisturbo antisociale della personalità (ASPD). Alta impulsività.
Origine della malattiaGli psicologi generalmente usano il termine psicopatia per implicare una condizione innata dell'individuo. Deriva dalla parte natura della natura e dal dibattito nutrizionale.Il termine sociopatia implica generalmente che i fattori ambientali, come l'educazione, hanno avuto un ruolo nello sviluppo dell'ASPD.
Predisposizione alla violenzavarioalto
impulsivitàVaria; generalmente bassoalto
ComportamentoControlledirregolare
Comportamento criminaleTendenza a partecipare a schemi e assumere rischi calcolati per ridurre al minimo le prove o l'esposizione.Tendenza a lasciare indizi e ad agire d'impulso.
Predisposizioni penaliTendenza a reati premeditati con rischi controllabili, opportunismo criminale, frode, violenza calcolata o opportunistica.Tendenza a comportamenti criminali impulsivi o opportunistici, assunzione di rischi eccessivi, violenza impulsiva o opportunistica.
Relazioni socialiPuò apparire superficialmente normale nelle relazioni sociali, ma non ha attaccamenti, empatia o coscienza. Spesso predatori sociali. Può ferire la famiglia e gli amici senza sentirsi in colpa. Valorizza le relazioni a vantaggio di se stesse.Può entrare in empatia con amici intimi o familiari; si sentiranno in colpa se feriranno le persone a loro vicine.

Differenze nel comportamento esteriore di uno psicopatico e di un sociopatico

Relazioni sociali

Sia i sociopatici che gli psicopatici sono in grado di formare relazioni. La neurologia degli psicopatici rende difficile provare empatia. Stimano le relazioni che li avvantaggiano, ma non si sentono in colpa per trarre vantaggio da amici e familiari. Gli psicopatici possono essere estremamente affascinanti, ma fanno solo finta e in realtà non sentono un legame emotivo.

I sociopatici sono generalmente capaci di empatia e senso di colpa, anche se è troppo debole per resistere all'essere sopraffatti dalla loro impulsività e comportamento irregolare. Tuttavia, le loro relazioni - almeno con le persone a cui finiscono per avvicinarsi - possono essere "normali".

Gli psicopatici possono essere molto manipolatori e perniciosi nell'abuso delle persone che li circondano. A differenza dei sociopatici, possono essere organizzati in modo quasi ossessivo e dare l'apparenza di normale nelle loro relazioni sociali, spesso formando relazioni simbiotiche o parassitarie.

carriera

Gli psicopatici hanno spesso carriere di successo e cercano di far piacere e fidarsi degli altri. Questo perché comprendono abbastanza bene le emozioni sociali umane e sono in grado di imitarle, anche se non sono in grado di sperimentarle. Ciò consente loro di essere padroni manipolatori delle emozioni umane.

I sociopatici spesso trovano difficile mantenere un lavoro stabile e una casa. I sociopatici si trovano spesso ai margini della società.

Tendenze violente

Anche se il disturbo antisociale della personalità è caratterizzato da impulsività, gli psicopatici sono di solito molto meticolosi nel pianificare i loro crimini. I loro crimini possono rimanere inosservati per molto tempo. I crimini violenti sono rari; la maggior parte degli psicopatici traggono vantaggio da coloro che li circondano senza fare nulla di illegale, o commettono crimini da colletto bianco come la frode.

Gli scoppi di violenza di un sociopatico tendono ad essere irregolari e non pianificati. Tendono anche a lasciare più indizi.

Sia i sociopatici che gli psicopatici commettono un crimine perché motivati ​​dall'avidità o dalla vendetta. Ma gli psicopatici non provano rimorso dopo i loro crimini perché non hanno la capacità di entrare in empatia. Molti serial killer prolifici sono psicopatici.

Somiglianze tra psicopatici e sociopati

Sociopati e psicopatici soffrono entrambi di disturbo antisociale della personalità, che può essere trattato o alleviato se diagnosticato correttamente. Il trattamento prevede la psicoterapia e può anche richiedere farmaci. In effetti, gli psichiatri spesso non distinguono tra i due in base al comportamento; invece, etichettano una persona con ASPD come sociopatico se la loro condizione mentale è il risultato di condizioni principalmente sociali come l'abuso durante l'infanzia e uno psicopatico se la condizione è principalmente congenita.

In entrambi i casi i sintomi iniziano a manifestarsi e emergono all'età di circa quindici anni. Il sintomo iniziale può essere un'eccessiva crudeltà verso gli animali, seguita da mancanza di coscienza, rimorso o senso di colpa per le azioni dannose agli altri in una fase successiva. Potrebbe esserci una comprensione intellettuale del comportamento sociale appropriato ma nessuna risposta emotiva alle azioni degli altri. Gli psicopatici possono anche affrontare l'incapacità di formare relazioni autentiche e possono mostrare reazioni inadeguate o sproporzionate alla negligenza percepita.

Le linee guida cliniche nel DSM-5 per diagnosticare il disturbo antisociale della personalità sono le seguenti:

  1. Danni significativi al funzionamento personale manifestati da
    1. Compromissioni nell'auto-funzionamento: (a) identità (ego-centrismo; autostima derivata da guadagno personale, potere o piacere) o (b) auto-direzione (definizione degli obiettivi basata sulla gratificazione personale; assenza di standard interni prosociali)
    2. Compromissioni nel funzionamento interpersonale: (a) Empatia (mancanza di preoccupazione per i sentimenti, i bisogni o la sofferenza degli altri; mancanza di rimorso dopo aver ferito o maltrattato un altro), o (b) intimità (incapacità di relazioni reciprocamente intime; uso del dominio o dell'intimidazione per controllare gli altri)
  2. Tratti patologici della personalità nei seguenti domini:
    1. Antagonismo, caratterizzato da: (a) manipolazione, (b) inganno, (c) insensibilità, (d) ostilità
    2. Disinibizione, caratterizzata da (a) Irresponsabilità, (b) Impulsività, (c) Assunzione di rischi
  3. Le menomazioni nel funzionamento della personalità e l'espressione del tratto di personalità dell'individuo non sono meglio comprese come normative per lo stadio di sviluppo dell'individuo o l'ambiente socioculturale.
  4. Le menomazioni nel funzionamento della personalità e l'espressione del tratto di personalità dell'individuo non sono dovute esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (ad esempio una droga di abuso, farmaci) o una condizione medica generale (ad esempio un grave trauma cranico).
  5. L'individuo ha almeno 18 anni.

Trattamento e supporto

Il disturbo antisociale di personalità è una malattia mentale che può essere gestita con farmaci e terapia.

La Mayo Clinic ha anche informazioni sulla malattia e le risorse per il supporto.

Psychopath vs Psychotic

Va notato che gli psicopatici non sono "pazzi" o mentalmente disabili. Una persona psicotica subisce una rottura dalla realtà, caratterizzata da delusioni e allucinazioni. Questo di solito rende l'individuo incapace di funzionare normalmente. Ma gli psicopatici non sono disabili mentali e non perdono il contatto con la realtà.

Articoli Correlati