Paleo vs. Vegan

La dieta Paleo aderisce agli alimenti disponibili solo durante l'era paleolitica, compresi ortaggi, frutta e carne ed esclusi prodotti lattiero-caseari, cereali, zucchero trasformato e alimenti disponibili dopo l'invenzione dell'agricoltura. Lo stile di vita vegano originariamente iniziò come una protesta contro la crudeltà verso gli animali: ai vegani non è consentito consumare prodotti o sottoprodotti di origine animale. Il veganismo non si limita solo ad evitare la carne, ma si estende anche ad altri oggetti ottenuti da animali, come latte, miele, uova e persino pelle e seta.

Tabella di confronto

Tabella di confronto tra dieta paleolitica e vegana
Dieta Paleolitica Vegano
introduzioneLa dieta paleolitica è un piano nutrizionale basato sulla presunta dieta degli esseri umani paleolitici.Il veganismo è una filosofia e uno stile di vita compassionevole i cui aderenti cercano di escludere l'uso di animali per cibo, vestiti o altri scopi. I vegani si sforzano di non utilizzare o consumare prodotti animali di alcun tipo.
DietaAlimenti a base di caccia-raccolta, che comprende carne, piante, frutta ma non latticini o alimenti trasformati.I vegani non consumano carne, uova, latte, miele o cibi derivati ​​dagli animali.
Filosofia di baseMangia solo cibi disponibili durante l'era paleolitica di 15.000 anni fa.Consumare solo prodotti a base vegetale per preservare la vita degli animali.
Prodotti-Non utilizzare prodotti derivati ​​da animali, ad esempio pellicce, cuoio, lana, ecc. Non perdonare l'uso di test sugli animali.
CarneConsentito (a volte richiesto)Non consentito
Cibo trattatoNon consentitoconsentito
GranoNon consentitoconsentito
zuccheroNon consentito in forma trasformata, consentito in forma naturale (di frutta)consentito
latteriaNon consentitoNon consentito
Ragioni per consentire / vietare alimenti specificiSalute, nutrizioneSalute, morale.
Seguaci di celebritàMegan Fox, Miley Cyrus, Matthew McConaugheyBill Clinton, Natalie Portman, Ellen DeGeneres, Mike Tyson

Filosofia

La dieta Paleo consiste solo di alimenti disponibili per l'uomo nell'era paleolitica, cioè prima dell'avvento dell'agricoltura. Ciò include carne e frutti di coltivazione naturale, ma nessun prodotto caseario o alimentare trasformato. Gli esseri umani del Paleolitico erano più grandi, più forti e vivevano più a lungo degli umani nel Neolitico che scoprirono l'agricoltura, uno sviluppo che cambiò radicalmente la dieta umana. I fautori della dieta Paleo lo citano come prova che la dieta dell'era paleolitica è più sana e una migliore genetica per l'uomo.

Mentre la dieta vegana ha le sue radici in un movimento morale che si oppone alla crudeltà verso gli animali, ci sono molti che scelgono di essere vegani perché credono che sia la scelta più sana in quanto è una dieta basata principalmente solo su frutta e verdura, un'alta nutrizione stile di vita ipocalorico e leggero.

Piano nutrizionale

Carne

La più grande differenza tra le due diete è il consumo di carne.

Il veganismo proibisce di mangiare carne di qualsiasi animale. La dieta Paleo richiede il consumo di carne da una varietà di animali, tra cui pesci e ungulati selvatici come cervi e bovini ruspanti. In Australia, il canguro è una scelta popolare per la carne magra. [1]

Una differenza fondamentale tra le due diete per quanto riguarda la carne è che il veganismo limita il consumo di carne per motivi morali, mentre Paleo lo richiede per motivi nutrizionali.

latticini

Il veganismo non consente il consumo di prodotti di origine animale come latte, formaggio, yogurt o miele. La filosofia fondante della dieta è che è moralmente sbagliato consumare qualsiasi prodotto proveniente da un animale.

La dieta Paleo non consente il consumo di prodotti lattiero-caseari perché non erano disponibili prima dello sviluppo dell'agricoltura; gli umani paleolitici erano cacciatori-raccoglitori.

La dieta Paleo, tuttavia, consente agli aderenti di mangiare uova; il veganismo no.

Alimenti trasformati

L'unica restrizione alla dieta vegana è che il cibo non deve contenere prodotti di origine animale. Molti alimenti comuni soddisfano questo standard, ma potrebbero non soddisfare gli standard della dieta Paleo.

Ad esempio, i biscotti, la soda e il latte di soia sono tutti rigorosamente vegani, ovvero non contengono prodotti di origine animale. Tuttavia, tutti questi alimenti sono limitati dalla dieta Paleo perché contenevano ciascuno zuccheri e oli trasformati, che non erano disponibili durante l'era paleolitica.

Benefici nutrizionali

Una delle principali preoccupazioni per i vegani e i critici della dieta è come si consumerebbe abbastanza proteine ​​per rimanere in salute. I vegani hanno bisogno di seguire una dieta molto ben bilanciata che includa frutta a guscio, verdura e frutta per raggiungere un equilibrio nutrizionale e possono soffrire di problemi di salute dovuti a una dieta squilibrata. Le proteine ​​di soia vengono spesso consumate perché contengono le stesse proteine ​​"intere" presenti nelle carni.

Tuttavia, evitare la carne rossa e i prodotti lattiero-caseari trasformati e ricchi di grassi ha benefici salutari. Una dieta vegana ben costruita è povera di grassi saturi e colesterolo cattivo, ricca di fibre e ricca di vitamine benefiche.

Critica

Sebbene la dieta Paleo sia ricca di proteine ​​e fibre e povera di cibi raffinati e trasformati, è spesso criticata [2] dagli esperti di salute. I critici non sostengono di limitare il consumo di alimenti trasformati, ma affermano che non è corretto confrontare il paleolitico e l'uomo moderno, poiché entrambi hanno variabili diverse che incidono sulla loro vita quotidiana.

Allo stesso modo, la dieta vegana è criticata [3] perché non fornisce sempre tutta la nutrizione di cui il corpo ha bisogno.

Completamento

Né il veganismo né il Paleo si basano su tempistiche specifiche. Coloro che usano le diete per raggiungere la perdita di peso o altri obiettivi dietetici possono continuare a vedere benefici rimanendo su entrambe le diete per sempre.

Più spesso, il veganismo è seguito come parte di una filosofia morale-politica, sebbene la sua importanza come dieta di moda sia cresciuta negli ultimi 10 anni.

Uno studio condotto da US News e World Report ha rilevato che la dieta Paleo è tra le più difficili da rispettare, il che può ostacolare il completamento di obiettivi di perdita di peso.

Origine e storia

Il movimento vegano nasce da una filosofia secondo cui è moralmente sbagliato consumare carne o sottoprodotti di esseri senzienti non umani. Il veganismo fu una crescita del vegetarismo, che è stata praticata per secoli in una varietà di culture e religioni. Il veganismo differisce dal vegetarismo in quanto i vegetariani consumano latticini come formaggio, latte e talvolta uova. Il veganismo divenne una filosofia separata dal vegetarismo nel 1944, quando Donald Watson, un membro della British Vegetarian Society, formò la Vegan Society dopo che gli era stato negato spazio in una newsletter vegetariana per parlare di vegetarismo non caseario.

La dieta paleolitica nacque negli anni '70 dopo che il Dr. Walter Voegtlin pubblicò il libro "La dieta dell'età della pietra: basato su studi approfonditi sull'ecologia umana e sulla dieta dell'uomo". Al contrario di Watson, Voegtlin sosteneva che gli umani sono carnivori e quindi una dieta a base di carne sarebbe più salutare. Recentemente, la dott.ssa Loren Cordain è stata la principale promotrice della dieta Paleo, creando una linea di libri di cucina, DVD didattici e barrette energetiche.

Articoli Correlati