Malpractice vs. negligenza

La negligenza è un'incapacità di esercitare la cura che una persona ragionevolmente prudente eserciterebbe in simili circostanze. Nel diritto illecito, la negligenza si applica ai danni causati da negligenza, non a danni intenzionali.

La negligenza è un tipo di negligenza; è spesso chiamato "negligenza professionale". Si verifica quando un professionista abilitato (come un medico, un avvocato o un commercialista) non riesce a fornire servizi secondo gli standard stabiliti dall'organo di governo ("standard di cura"), causando successivamente danni all'attore.

I casi di negligenza o negligenza sono generalmente archiviati presso i tribunali civili per ottenere un risarcimento in denaro per lesioni mentali o fisiche causate.

Tabella di confronto

Grafico comparativo di negligenza e negligenza
pratica illecita Negligenza
DefinizioneUn tipo di negligenza, in cui un professionista abilitato non fornisce servizi secondo gli standard stabiliti dall'organo di governo.Mancato esercizio delle cure che una persona ragionevolmente prudente eserciterebbe in simili circostanze.
Casi archiviatiTribunali civiliTribunali civili
Criteri per dimostrare il casoDovere, violazione, causazione e danniDovere, violazione, causazione e danni
EsempioUn medico che non svolge le sue funzioni in conformità con gli standard medici, con conseguenti danni al paziente.Un conducente che causa danni ai passeggeri a causa della sua disattenzione.

Esempi

Se un conducente non svolge il proprio dovere per evitare lesioni prevedibili, è considerato un atto di negligenza. Allo stesso modo, si verifica un caso di negligenza medica quando un medico non rispetta gli standard della sua professione, causando lesioni al processo per l'attore. Le cause per negligenza sono più comunemente intentate contro professionisti medici e legali.

Dimostrazione del caso e risarcimento dei danni

I casi di negligenza o negligenza sono generalmente difficili da dimostrare. Per ottenere un giudizio favorevole, è necessario stabilire una chiara relazione causale tra l'atto negligente e la lesione causata. Esistono quattro elementi per dimostrare negligenza o negligenza:

  • Dovere: il convenuto aveva un dovere o un obbligo nei confronti dell'attore.
  • Violazione: l'imputato ha violato questo dovere.
  • Causa: il danno subito dall'attore è stato il risultato diretto di questa violazione del dovere.
  • Danni: i danni richiesti sono direttamente correlati al danno causato.
    • Danni speciali: direttamente correlati alla lesione o al danno e hanno un importo specifico in dollari che può essere stabilito (ad es. Tramite fatture mediche)
    • Danni generali: più difficile mettere una cifra in dollari (ad esempio, dolore e sofferenza emotiva)
    • Danni punitivi: imposti dal tribunale in rari casi in cui la negligenza era grave (estrema). Ciò è raro perché la negligenza, per sua natura, non è intenzionale. (Vedi anche illecito intenzionale.)

Il seguente video spiega questi concetti:

Nel dimostrare la negligenza in casi come incidenti stradali o infortuni sul lavoro, gli avvocati cercano di stabilire che l'imputato non ha esercitato la discrezionalità ordinaria che una persona ragionevole avrebbe preso. Al fine di dimostrare la negligenza, sono necessarie altre testimonianze di esperti per stabilire che un professionista ordinario nella stessa o simile situazione avrebbe agito diversamente per fornire lo standard di cura richiesto, come spiegato nel video qui sotto.

Articoli Correlati