Cervello sinistro contro cervello destro

Le persone con il cervello sinistro dovrebbero essere logiche, analitiche e metodiche, mentre le persone con il cervello destro dovrebbero essere creative, disorganizzate e artistiche. Ma questa teoria del cervello sinistro / del cervello destro è stata confutata da uno studio di due anni su larga scala condotto da ricercatori dell'Università dello Utah. In altre parole, non è vero che le persone logiche usano prevalentemente la parte sinistra del cervello e le persone artistiche usano prevalentemente la destra. Tutte le persone usano entrambe le metà del cervello. Tuttavia, gli stereotipi associati all'essere di sinistra o di cervello destro persistono e continuano a suscitare curiosità.

Questo confronto spiega alcuni miti e fatti sull'argomento e confronta quelle che ora sono solo metafore di tipi di personalità del cervello sinistro e del cervello destro.

Tabella di confronto

Cervello sinistro contro grafico di confronto del cervello destro
Cervello sinistro Emisfero cerebrale destro
funzioniDiscorso e linguaggio, analisi e ragionamento logici, calcoli matematici.Consapevolezza spaziale, intuizione, riconoscimento facciale, immagini visive, consapevolezza musicale, arte, ritmo.
TrattiPensiero lineare, elaborazione sequenziale, processo decisionale logico, orientamento alla realtà.Pensiero olistico, elaborazione casuale, processo decisionale intuitivo, elaborazione non verbale, orientamento alla fantasia.
Tratti di personalità percepitiAnalitico, logico, prestare attenzione ai dettagliCreativo, artistico, di larghe vedute.
Pensiero generaleLineare, orientata ai dettagli - approccio "dettagli a tutto".Olistico, orientato al quadro generale - approccio "dai dettagli ai dettagli".
Processo di pensieroSequenziale; verbale (processo con parole).Casuale; non verbale (processo con elementi visivi).
Problem-solvingLogico - percezione ordine / modello; enfasi sulle strategie.Intuitivo - percezione spaziale / astratta; enfasi sulle possibilità.
Controlla i muscoliLato destro del corpoParte sinistra del corpo.
Punti di forzaMatematica, analisi, lettura, ortografia, scrittura, sequenziamento, linguaggio verbale e scritto.Pensiero multidimensionale, arte, musica, disegno, atletica leggera, coordinazione, riparazioni, ricordi di volti, luoghi, eventi.
Le difficoltàVisualizzazione, pensiero spaziale / astratto,Seguendo per sequenza, comprensione delle parti, organizzazione di un ampio corpus di informazioni, ricordo dei nomi.
Quando danneggiatoDifficoltà a parlare o comprendere parole pronunciate o scritte; movimenti lenti e attenti; incapacità di vedere le cose sul lato destro del corpo.Problemi con la percezione visiva (capire quanto è distante o vicino a qualcosa); abbandono del lato sinistro del corpo; incapacità di vedere le cose a sinistra; cattivo processo decisionale; impulsivo; soglia di attenzione breve; apprendimento lento di cose nuove.

sfondo

La teoria del cervello destro rispetto al dominio del cervello sinistro ha origine dal neurobiologo e neuropsicologo Roger Sperry, vincitore del Premio Nobel. Sperry ha scoperto che l'emisfero sinistro del cervello di solito funziona elaborando le informazioni in modo analitico razionale, logico, sequenziale e generale. L'emisfero destro tende a riconoscere le relazioni, integrare e sintetizzare le informazioni e arrivare a pensieri intuitivi.

Queste scoperte, sebbene vere, servono come base per la teoria ora confutata secondo cui le persone che sono logiche, analitiche e metodiche sono dominanti nel cervello sinistro e quelle che sono creative e artistiche dominano il cervello destro.

Uno studio condotto presso l'Università dello Utah ha smentito il mito. I neuroscienziati hanno analizzato oltre 1.000 scansioni cerebrali da persone di età compresa tra sette e 29 anni. Le scansioni cerebrali non hanno mostrato alcuna prova che le persone usino un lato del cervello più dell'altro. In sostanza, il cervello è interconnesso e i due emisferi si supportano a vicenda nei suoi processi e funzioni.

Lateralizzazione della funzione cerebrale

Il cervello umano è diviso in due distinti emisferi cerebrali collegati dal corpo calloso. Gli emisferi presentano una forte struttura simmetrica bilaterale e funzione. Ad esempio, strutturalmente, il solco laterale è generalmente più lungo nell'emisfero sinistro che nell'emisfero destro, e funzionalmente, l'area di Broca e l'area di Wernicke si trovano nell'emisfero cerebrale sinistro per circa il 95% dei destrimani, ma circa il 70% di mancini. Il neuroscienziato e premio Nobel Roger Sperry ha contribuito in modo significativo alla ricerca di lateralizzazione e funzione split-brain.

Processo e funzioni cerebrali

L'emisfero sinistro del cervello elabora le informazioni in modo analitico e sequenziale. Si concentra sul verbale ed è responsabile del linguaggio. Elabora dai dettagli in un intero quadro. Le funzioni dell'emisfero sinistro includono l'ordine e la percezione del modello, nonché la creazione di strategie. L'emisfero sinistro controlla i muscoli sul lato destro del corpo.

L'emisfero destro del cervello elabora le informazioni in modo intuitivo. Si concentra sull'aspetto visivo ed è responsabile dell'attenzione. Elabora dall'intera immagine ai dettagli. Le funzioni dell'emisfero destro comprendono la percezione spaziale e la possibilità di vedere situazioni. L'emisfero destro controlla i muscoli sul lato sinistro del corpo.

Risultato del danno

Quando le persone subiscono un infortunio o hanno un ictus localizzato su un lato del cervello, hanno problemi specifici. Quando l'emisfero sinistro del cervello è danneggiato, le persone hanno difficoltà a parlare o comprendere le parole dette o scritte. Non riescono a vedere le cose sul lato destro del corpo. Colpisce le capacità motorie (aprassia degli arti [1]) e spesso si muovono lentamente e con attenzione.

Le persone con danni all'emisfero destro del cervello hanno spesso problemi con la percezione visiva e l'orientamento spaziale [2], ad esempio, per avere un'idea di quanto sia distante o vicino un oggetto rispetto al corpo. Spesso trascurano il lato sinistro del corpo e non sono in grado di vedere le cose a sinistra. Queste persone sono spesso impulsive e prendono decisioni sbagliate. Hanno anche un breve intervallo di attenzione e la loro capacità di leggere, elaborare alcuni elementi del linguaggio [3] o apprendere nuove cose è rallentata.

Applicazione nella seconda guerra mondiale

Se una specifica regione del cervello, o persino un intero emisfero, viene o ferita o distrutta, le sue funzioni possono talvolta essere assunte da una regione vicina nell'emisfero ipsilaterale o da una regione corrispondente nell'emisfero controlaterale, a seconda dell'area danneggiata e età del paziente.

Michael Gazzaniga, neuroscienziato e protetto di Sperry, parla del caso specifico di WJ, un veterano della Seconda Guerra Mondiale e un paziente epilettico a seguito di ferite di guerra. Fu il primo veterano a sottoporsi a chirurgia sperimentale a cervello diviso, che ebbe successo. Per citare Gazzaniga dalla sua intervista:

WJ è stato il primo momento di eccitazione, ha fatto un lento recupero dall'intervento, aveva circa 50 anni quando è stato operato, quindi mi ricordo di aver visitato Caltech, salire su una sedia a rotelle con un casco protettivo e ogni tipo di attrezzatura. Comunque lo abbiamo portato nella nostra sala prove e questi erano davvero i primi giorni, quindi era molto grezzo, avevamo i tubi che mandavano l'acqua ai vari laboratori e tutto era aperto ed esposto nel soffitto e quindi abbiamo letteralmente gettato una corda e ha appeso questo schermo su cui è possibile eseguire il back-project, quindi utilizzando un piccolo gadget è possibile eseguire il flashing delle immagini su un lato di un punto di fissaggio e, di conseguenza, se si conosce il modo in cui il sistema visivo è collegato, se è stato eseguito il flashing sul a sinistra del punto di fissazione che andava esclusivamente nel tuo emisfero destro, e se lo facevi lampeggiare a destra, andava esclusivamente nel tuo emisfero sinistro. È solo il modo in cui siamo collegati.

Lo stereotipo

Le persone che sono analitiche e logiche e che prestano attenzione ai dettagli si dice che siano dominanti nel cervello sinistro, cioè usano la parte sinistra del cervello più della parte destra. Le caratteristiche di base del pensiero del cervello sinistro includono la logica, l'analisi, il sequenziamento, il pensiero lineare, la matematica, il linguaggio, i fatti, il pensare in parole, il ricordare i testi delle canzoni e il calcolo. Quando risolvono i problemi, le persone con il cervello sinistro tendono a scomporre le cose e fare scelte consapevoli e sensate. Le professioni tipiche includono essere un avvocato, un giudice o un banchiere.

Le persone che sono creative, artistiche e di mentalità aperta si dice che siano dominanti del cervello destro e che la parte destra del loro cervello sia più dominante. Le caratteristiche di base del pensiero dell'emisfero destro comprendono creatività, immaginazione, pensiero olistico, intuizione, arti, ritmo, non verbale, sentimenti, visualizzazione, riconoscimento di una melodia e sogno ad occhi aperti. Quando si risolvono i problemi, le persone con il cervello destro tendono a fare affidamento sull'intuizione o su una "reazione intestinale". Le professioni tipiche includono politica, recitazione e atletica leggera.

Cosa è vero

  • La laterlaizzazione della funzione cerebrale: è vero che le due metà laterali del cervello hanno neuroni o recettori per funzioni diverse. Esistono prove che dimostrano che alcune funzioni cognitive come la parola e il linguaggio sono collegate all'emisfero sinistro, mentre il riconoscimento facciale si trova nell'emisfero destro. Tuttavia, anche per le funzioni specifiche da eseguire, gli umani usano l'intero cervello.
  • Esistono tipi di personalità che sono prevalentemente più analitici che artistici.
  • Tutti usano il cervello in modo olistico, indipendentemente dal fatto che siano analitici o creativi.
  • È possibile essere analitici / logici oltre che artistici / creativi e molte persone lo sono.

Cosa non è vero

  • Il fatto che le persone analitiche siano governate dalla parte sinistra del loro cervello o le persone creative siano governate dalla parte destra del loro cervello.
  • Le persone analitiche non possono essere creative (o viceversa) perché solo una parte del loro cervello è dominante.

Punti di forza e difficoltà

Le persone con il cervello sinistro dovrebbero essere brave in matematica, lettura, ortografia, scrittura, sequenziamento e linguaggio verbale e scritto. Potrebbero avere difficoltà con la visualizzazione astratta.

Le persone con il cervello destro dovrebbero essere brave nel pensiero multidimensionale, nell'arte, nella musica, nel disegno, nell'atletica, nella coordinazione e nelle riparazioni. Ricordano volti, luoghi ed eventi. Tuttavia, le persone con il cervello destro possono avere difficoltà a comprendere le parti se non riescono a vedere il tutto. Possono anche lottare con il sequenziamento, l'organizzazione di un ampio corpus di informazioni e il ricordo dei nomi.

Naturalmente, questi sono stereotipi e qualsiasi individuo può avere punti di forza e di debolezza da entrambi i set. Potrebbero esserci anche differenze nel modo in cui il cervello elabora varie categorie di abilità cognitive. ad esempio, sia le persone con il cervello sinistro che quelle con il cervello destro possono essere brave a fare l'ortografia ma il modo in cui lo fanno può essere diverso. I cervelli di sinistra memorizzano la sequenza di ogni lettera in una parola; il cervello destro memorizza l'immagine dell'intera parola. Potresti vedere i cervelli giusti alzare il dito durante le domande di ortografia per disegnare la parola a mezz'aria davanti al loro viso per visualizzare mentalmente l'intera parola.

Articoli Correlati