Pelle vs. similpelle

La similpelle, una forma di pelle artificiale, è molto più economica rispetto alla pelle e, a differenza della pelle, non si sbiadisce se esposta alla luce solare per un lungo periodo. La vera pelle è più morbida e più resistente della similpelle, ma anche significativamente più costosa. Alcune persone trovano la similpelle come una scelta più morale in quanto non coinvolge gli animali.

Tabella di confronto

Tabella comparativa pelle contro similpelle
Pelle finta pelle
MaterialePelle di animale trattata con prodotti chimici.Fibre di stoffa naturali o sintetiche rivestite in PVC o poliuretano (PU); ritagli di cuoio vecchio
CostoArticolo di lusso a prezzo premium; molto più costoso rispetto alla finta pelle.Meno costoso della vera pelle (3-10 volte il costo della pelle)
durabilitàMolto resistente (10-15 anni se mantenuto bene), utilizzato in condizioni difficili, ma si sbiadirà al sole e si degraderà con l'età.Meno resistente (5-6 anni), ma più impermeabile e invecchia meglio.
LavabileDi solito noPer lo più no
traspiranteNo
ColoriMeno varietà; molto spesso tonalità di nero e marrone, a volte bianco.Ampia varietà di colori in quanto può essere tinta facilmente.
Animali ammessiTendente ai graffi ma migliore per le allergie perché la pelle non intrappola gli allergeni come il peli di animali domesticiPrincipalmente, a meno che non sia fatto con ritagli di pelle
CuraMaggiore manutenzione, richiede un trattamento per prevenire l'invecchiamento.Bassa manutenzione, pulizia semplice.
BiodegradabileTra 50 anniNo
Usi comuniInterni automobilistici, mobili, giacche, stivali e guanti da lavoro, borse, scarpe.Pelle artificiale tipo similpelle solitamente associata a tappezzeria automobilistica, borse più economiche, scarpe, mobili.
ProduzioneFasi preparatorie, abbronzanti e croste.Incollaggio di fibre di base e rivestimento in PVC o PU, trattato per texture e colorato.
Preoccupazioni ambientali / eticheAgricoltura industriale, uso di sostanze chimiche nella produzione.Non biodegradabile, uso di materiali non rinnovabili.

Tipi e usi

La pelle moderna di alta qualità è morbida e confortevole, pur essendo estremamente resistente. È realizzato con pelli di animali trattate e conciate, molto spesso pelli di bovini, ed è venduto in diverse forme in ordine crescente di prezzo e qualità, tra cui: pelle rigenerata (la più economica), pelle crosta, pelle a grana corretta, pelle a grana superiore e pelle pieno fiore pelle fiore (la più alta qualità e la più costosa).

La pelle sintetica, prodotta per la prima volta nei primi anni del 1900, ha subito diverse ondate di popolarità e ridicolo. Il termine "similpelle" è uno dei tanti nomi per finta pelle (altri sono finta pelle, piuma, pelle sintetica), ma "similpelle" è spesso usato nell'industria automobilistica e del mobile. Il rivestimento in similpelle è un'alternativa sia alla vera pelle che al tessuto. Una volta molto popolare nell'industria automobilistica quando si chiamava semplicemente vinile, cadde in disgrazia a causa della sua tendenza a diventare molto caldo al sole, molto freddo in inverno e causare sudorazione. Le similpelle meglio progettate stanno tornando a essere una scelta popolare, e vengono sempre commercializzate come caratteristiche premium da alcuni produttori di automobili, come la Volkswagen, e sembrano essere un materiale legittimo nella moda dei designer.

Come distinguere

La similpelle di alta qualità ora può essere molto difficile da distinguere dalla vera pelle, almeno a prima vista. Un attento esame, tuttavia, rivela che la vera pelle ha pori distanziati in modo incoerente, mentre la finta pelle avrà pori perfettamente uniformi o ripetuti. La vera pelle tende ad avere una sensazione più burrosa ed elastica, mentre la similpelle avrà una leggera sensazione plastica. La vera pelle ha anche un odore molto particolare che di solito può essere distinto dall'imitazione della pelle sintetica.

Produzione

Il processo di produzione della vera pelle prevede tre fasi: preparazione, abbronzatura e crosta. La fase preparatoria è quando la pelle è priva di peli, polpa, sgrassata, sbiancata e trattata in altri modi. Il processo di abbronzatura trasforma la pelle in un materiale utilizzabile che è flessibile e non putrefica se bagnata (al contrario della pelle grezza secca, che è rigida e putrefica). Il materiale abbronzante più comune è il cromo, che stabilizza le proteine. La pelle viene quindi messa in un galleggiante rotante con liquore abbronzante fino a quando non è saturo. La fase di crosta prepara la pelle per l'uso e può includere ammorbidimento, lubrificazione, colorazione, lucidatura e molti altri trattamenti.

Il processo di fabbricazione della pelle sintetica inizia con una base di materiale in tessuto, che può essere un poliestere sintetico o un materiale naturale come il cotone o la pelle scamosciata rimanente della produzione di cuoio. Questa base è attaccata a uno strato di poliuretano che è stato strutturato per imitare la vera pelle. La pelle sintetica a base di PVC può essere un singolo strato di PVC trattato con plastificanti e tinto per sembrare pelle. Il video qui sotto fornisce informazioni su cosa sia la similpelle e come è fatta:

vantaggi

I vantaggi della vera pelle includono la creazione di un valore di rivendita più elevato per auto, mobili e altri prodotti in cui viene utilizzata, in quanto la vera pelle è considerata una caratteristica di lusso e trasporta un'aria di prestigio. Inoltre "respira" meglio della finta pelle, rendendola più comoda per l'uso nei prodotti rispetto al contatto diretto con la pelle. La pelle di alta qualità diventa più morbida con l'invecchiamento e ha un odore distinto che molte persone preferiscono. La vera pelle è molto resistente agli strappi e alle forature e come tale ha avuto una lunga storia di utilizzo in ambienti di lavoro difficili.

Il vantaggio principale della similpelle è che è più economico della vera pelle. Può anche essere trasformato in quasi tutti i colori o trame, il che ha un fascino per gli stilisti che cercano di provare nuove idee. La pelle sintetica è anche molto facile da pulire e mantenere, richiede solo una pulizia occasionale ed è meno suscettibile allo sbiadimento alla luce UV. Inoltre non richiede la morte di animali o l'uso di prodotti animali.

svantaggi

La vera pelle di solito ha un prezzo premium. I mobili o l'abbigliamento che usano la vera pelle spesso costano il doppio di quanto costerebbe un equivalente in pelle sintetica. La vera pelle, se esposta alla luce solare diretta per un lungo periodo di tempo, come all'interno di un veicolo, sbiadirà e perderà il suo colore. Essendo realizzato con prodotti di origine animale, la vera pelle non è un'opzione per i vegani e coloro che desiderano evitare prodotti di lusso a base animale.

La similpelle è stata tradizionalmente vista come un knockoff economico della vera pelle (anche se questo sembra cambiare) e non ha lo stesso prestigio. Inoltre non respira bene e tende a essere scomodo direttamente sulla pelle. Con l'invecchiamento della pelle sintetica, lo strato superiore in PU spesso si spezza e si divide lungo i punti di stress, rivelando il tessuto sottostante, come la maggior parte delle persone ha visto nei vecchi seggiolini per auto.

Preoccupazioni etiche e ambientali

L'argomento più comune contro la vera pelle è l'uso di prodotti di origine animale per prodotti di lusso non essenziali. I gruppi vegani e per i diritti degli animali si oppongono sistematicamente all'uso della vera pelle nei prodotti. Un argomento contrario a questa denuncia è il fatto che la maggior parte della pelle proviene da bovini che sarebbero stati macellati comunque. Sebbene il processo di produzione della pelle implichi l'uso di numerosi prodotti chimici, è principalmente un prodotto naturale e rinnovabile.

Tranne quando viene utilizzata la pelle crosta rimasta come base, la similpelle non contiene prodotti di origine animale ed è quindi vista come un'alternativa etica alla pelle dai vegani e dagli appassionati dei diritti degli animali. Ma dal punto di vista ambientale, la similpelle è un prodotto non rinnovabile a base di plastica e il PVC in particolare è un materiale non biodegradabile e dannoso per l'ambiente.

Articoli Correlati