Linfoma di Hodgkin vs. Linfoma non Hodgkin

Il linfoma di Hodgkin e non Hodgkin sono tipi di tumore del sangue che hanno origine nei linfociti o nei globuli bianchi. Una grande maggioranza (90%) di linfomi non è Hodgkin. La malattia di Hodgkin è stata la prima forma di linfoma descritta e definita nel 1832. Di solito colpisce i giovani adulti e ha un tasso di sopravvivenza a 5 anni di circa l'84%. Con il linfoma non Hodgkin (NHL), la prognosi dipende da quale dei 16 tipi di NHL è; variano da aggressivi a indolenti e i metodi di trattamento e il tasso di sopravvivenza variano di conseguenza.

Tabella di confronto

Linfoma di Hodgkin rispetto al grafico di confronto del linfoma non Hodgkin
Linfoma di Hodgkin Linfoma non-Hodgkin
Introduzione (da Wikipedia)Il linfoma di Hodgkin, noto anche come linfoma di Hodgkin e precedentemente noto come malattia di Hodgkin, è un tipo di linfoma, che è un tumore originato da globuli bianchi chiamati linfociti.I linfomi non Hodgkin sono diversi gruppi di tumori del sangue che includono qualsiasi tipo di linfoma tranne i linfomi di Hodgkin. I tipi di NHL variano significativamente nella loro gravità, da indolenti a molto aggressivi.
SintomiTipicamente asintomatico. Linfonodi ingrossati, perdita di peso, febbri, sudorazione notturna nelle fasi avanzate della malattia.Linfonodi ingrossati, perdita di peso, febbre, sudorazione notturna sono sintomi comuni anche per NHL. Diversi tipi di NHL hanno sintomi diversi.
Cell coinvoltaCella di Reed-SternbergVarie, ma NON Reed-Sternberg
avvenimento1% di tutti i tumori5 ° o 6 ° tumore più comune negli Stati Uniti
Si verifica principalmente inGiovani, in particolare 20-30 anniPersone oltre i 60 anni
TrattamentoChirurgia, radioterapia, chemioterapia, trapianto di cellule staminali ematopoieticheRadioterapia, chemioterapia, trapianto di cellule staminali ematopoietiche
PrognosiUn tasso di sopravvivenza a 10 anni superiore all'80%Varia

Una pubblicità sulla consapevolezza del cancro del sangue alla fermata dell'autobus

Cos'è il linfoma?

Il linfoma è un tipo di tumore del sangue. Quando i globuli bianchi iniziano a comportarsi in modo anomalo - per esempio, vivono più a lungo o si dividono più velocemente delle cellule normali - formano tumori. Man mano che i tumori crescono, privano i tessuti e gli organi circostanti di ossigeno e sostanze nutritive. Il linfoma può iniziare nei linfonodi, nella milza, nel midollo osseo, nel sangue o in altri organi e diffondersi dalla sua origine a seconda di quanto sia aggressiva la malattia.

Una cellula di Reed-Sternberg è caratteristica del linfoma di Hodgkin.

Cos'è il linfoma di Hodgkin?

Il linfoma di Hodgkin, chiamato anche morbo di Hodgkin, è un tipo speciale di linfoma che coinvolge le cellule di Reed-Sternberg, che sono cellule giganti formate dalla fusione di più cellule diverse e quindi contengono più nuclei. Hodgkin è caratterizzato dalla diffusione ordinata della malattia da un gruppo di linfonodi a un altro. È generalmente asintomatico e ha una buona prognosi a meno che la malattia non sia avanzata. I sintomi B - sintomi sistemici di febbre, sudorazione notturna e perdita di peso - si sviluppano con la malattia avanzata. Il linfoma di Hodgkin tende ad essere limitato a un linfonodo nel corpo e si diffonde attraverso il corpo attraverso il flusso sanguigno, mentre quello di non-Hodgkin può verificarsi in molti diversi linfonodi. Il linfoma di Hodgkin è molto più sensibile alle radiazioni rispetto alla maggior parte delle altre forme di linfoma.

Che cos'è il linfoma non Hodgkin?

Tutti i tipi di linfoma diversi da quelli di Hodgkin sono classificati come linfoma non Hodgkin (NHL). Esistono 16 tipi di NHL e sono abbastanza diversi l'uno dall'altro.

Altre classificazioni per il linfoma

Poiché i tipi di NHL sono tutti molto diversi tra loro, Hodgkin vs non-Hodgkin non è una classificazione particolarmente utile. La classificazione OMS, basata sulla classificazione Revised European-American Lymphoma (REAL), tenta di raggruppare i linfomi per tipo di cellula in tre grandi gruppi: cellule B, cellule T e tumori a cellule killer naturali.

Sintomi

Entrambi i tipi di linfoma comportano gonfiore indolore dei linfonodi. Il linfoma di Hodgkin ha maggiori probabilità di avere linfonodi ingrossanti nella parte superiore del corpo, come il torace, le ascelle o il collo, ma entrambi i tipi possono verificarsi in qualsiasi parte del corpo. Entrambi includono anche sintomi come perdita di peso, febbre e sudorazione notturna quando la malattia progredisce verso uno stadio avanzato.

avvenimento

Il non-Hodgkin è più comune di quello di Hodgkin ed è il sesto tumore più comune negli uomini e il quinto tumore più comune nelle donne negli Stati Uniti. Hodgkin rappresenta solo l'1% circa di tutto il cancro negli Stati Uniti ed è in calo negli ultimi anni.

Il rischio di non-Hodgkin aumenta con l'età, con la maggior parte dei pazienti sui 60 anni. Hodgkin si verifica più comunemente nelle persone di età compresa tra 15 e 40 anni (più comunemente nelle persone di età compresa tra 20 e 30 anni) e nelle persone di età pari o superiore a 55 anni.

Diagnosi

Il tipo esatto di linfoma deve essere diagnosticato per garantire il giusto trattamento. Ciò può includere esami del sangue, biopsie del midollo osseo e radiografie del torace. Il test definitivo include la biopsia di una parte o di tutto un linfonodo interessato. Hodgkin coinvolge la presenza di una cellula di Reed-Sternberg, mentre ci sono oltre 30 diversi tipi di non-Hodgkin.

Trattamento

La prognosi e il trattamento dipendono dal tipo esatto di linfociti, dalle caratteristiche e dalla posizione del tumore e dalla misura in cui è già cresciuto. Secondo l'American Cancer Society, il tasso di sopravvivenza a 5 anni per Hodgkin è dell'85%, con un tasso di sopravvivenza a 10 anni dell'81%. Esistono molte forme diverse di non-Hodgkin e le prognosi variano, ma quella di Hodgkin tende a essere più facile da trattare, poiché è focalizzata in un linfonodo. Le radiazioni e la chemioterapia sono utilizzate per entrambi i tipi, ma la chemioterapia è l'opzione di trattamento principale per i non-Hodgkin, insieme agli anticorpi monoclonali anti-CD20 o al trapianto di cellule staminali ematopoietiche. Hodgkin può essere trattato mediante chirurgia o trapianto di cellule staminali ematopoietiche.

Articoli Correlati