Latifoglie contro Resinosi

La classificazione del legno come un legno duro o di legno tenero si riduce alla sua struttura fisica e al suo trucco, quindi è eccessivamente semplice pensare ai legni duri come duri e durevoli rispetto ai legni dolci e lavorabili. Questo sembra essere generalmente vero, ma ci sono eccezioni, come nel caso del legno proveniente da alberi di tasso - un legno tenero che è relativamente duro - e legno da alberi di balsa - un legno duro che è più morbido dei legni dolci.

Il legno duro proviene da angiosperme - o piante da fiore - come quercia, acero o noce, che non sono monocotre. Il legno tenero proviene da alberi ginnici, di solito conifere sempreverdi, come il pino o l'abete rosso.

Tabella di confronto

Tabella comparativa di latifoglie e latifoglie
legno duro legno dolce
DefinizioneProviene da alberi di angiosperme che non sono monocot; gli alberi sono generalmente latifoglie. Ha elementi di navi che trasportano l'acqua attraverso il legno; al microscopio, questi elementi appaiono come pori.Proviene da alberi ginnici che di solito hanno aghi e coni. I raggi midollari e i tracheidi trasportano l'acqua e producono linfa. Se visti al microscopio, i legni dolci non hanno pori visibili a causa dei tracheidi.
usiil legno duro ha maggiori probabilità di essere trovato in mobili, ponti, pavimenti e costruzioni di alta qualità che devono durare.Circa l'80% di tutto il legname proviene da legno tenero. I legni dolci hanno una vasta gamma di applicazioni e si trovano in componenti edili (ad es. Finestre, porte), mobili, pannelli di fibra a media densità (MDF), carta, alberi di Natale e molto altro.
EsempiEsempi di alberi di latifoglie includono ontano, balsa, faggio, noce, mogano, acero, quercia, teak e noce.Esempi di alberi di conifere sono cedro, abete di douglas, ginepro, pino, sequoia, abete rosso e tasso.
DensitàLa maggior parte dei legni duri ha una densità maggiore rispetto alla maggior parte dei legni dolci.La maggior parte dei legni dolci ha una densità inferiore rispetto alla maggior parte dei legni duri.
CostoIl legno duro è generalmente più costoso del legno tenero.Il legno tenero è generalmente meno costoso rispetto al legno duro.
CrescitaIl legno duro ha un tasso di crescita più lento.Il legno tenero ha un tasso di crescita più rapido.
Spargimento di foglieI boschi di latifoglie hanno lasciato cadere le foglie per un periodo di tempo in autunno e in inverno.I legni teneri tendono a mantenere i loro aghi durante tutto l'anno.
Resistenza al fuocoDi PiùPovero

Differenze nella struttura microscopica

Presenza di pori nei legni duri (quercia, parte superiore) e assenza di pori nei legni dolci (pino, parte inferiore).

Esistono differenze tra le strutture fisiche di latifoglie e latifoglie. Questo di solito è visibile sia a livello microscopico che in superficie - i legni duri tendono ad avere foglie larghe, mentre i legni teneri tendono ad avere aghi e coni. I legni duri hanno elementi di navi che trasportano l'acqua attraverso il legno; al microscopio, questi elementi appaiono come pori. Nei boschi di conifere, i raggi midollari e i tracheidi trasportano l'acqua e producono linfa. Se visti al microscopio, i legni dolci non hanno pori visibili perché i tracheidi non hanno i pori.

I pori dei legni duri sono molto ciò che conferisce al legno duro la sua venatura prominente, che è abbastanza diversa dalla venatura leggera del legno tenero.

Usi di latifoglie contro resinosi

In molti casi, il legno duro e il legno dolce sono entrambi usati per molti degli stessi scopi, con maggiore enfasi posta sul tipo di legno duro o dolce e su quanto sia denso.

In genere, tuttavia, i legni dolci sono più economici e più facili da lavorare rispetto ai legni duri. In quanto tali, costituiscono la maggior parte di tutto il legno utilizzato nel mondo, con circa l'80% di tutto il legno costituito da legno tenero. Ciò è impressionante considerando che i legni duri sono molto più comuni nel mondo rispetto ai legni dolci. I legni dolci hanno una vasta gamma di applicazioni e si trovano in componenti edili (ad es. Finestre, porte), mobili, pannelli di fibra a media densità (MDF), carta, alberi di Natale e molto altro. I pini sono uno dei legni di conifere più comunemente usati.

Sebbene i legni duri siano spesso più costosi e talvolta più difficili da lavorare, il loro lato positivo è che la maggior parte - anche se non tutti - sono più densi, il che significa che molti legni durano più a lungo dei legni dolci. Per questo motivo, è più probabile che i legni duri si trovino in mobili, ponti, pavimenti e costruzioni di alta qualità che devono durare.

Densità di latifoglie e latifoglie

Più un legno è denso, più è duro, più forte e più resistente. La maggior parte dei legni duri ha una densità maggiore rispetto alla maggior parte dei legni dolci. La tabella seguente mostra la densità di alcuni legni comunemente usati.

LegnaDensità (lb / ft3)
Ontano (legno duro)26-42
Aspen (legno duro)26
Balsa (legno duro)7-9
Faggio (legno duro)32-56
Cedro (Resinosi)23
Abete di douglas (legno tenero)33
Hickory (legno duro)37-58
Ginepro (Resinosi)35
Magnolia (legno duro)35
Mogano (legno duro)31-53
Acero (legno duro)39-47
Quercia (legno duro)37-56
Pino (Resinosi)22-35
Pioppo (legno duro)22-31
Redwood (Resinosi)28-55
Abete (Resinosi)25-44
Teak (legno duro)41-61
Noce (legno duro)40-43
Tasso (legno tenero)42

Come evidenziato dalla tabella sopra, l'ontano e la balsa sono legni duri, mentre il ginepro e il tasso sono legni duri.

Composizione di legno duro e legno tenero

I legni dolci contengono più glucomannani dei legni duri, mentre i legni duri contengono più xilani. I legni duri sono generalmente molto più resistenti al decadimento dei legni dolci se usati per lavori esterni. Tuttavia, la falegnameria in legno massiccio è costosa rispetto al legno tenero e la maggior parte delle porte in legno massiccio, ad esempio, ora sono costituite da una sottile impiallacciatura legata a MDF, un prodotto in legno tenero.

legno duro

legno dolce

Cellulosa

42 ± 2%

45 ± 2%

emicellulosa

27 ± 2%

30 ± 5%

La lignina

28 ± 3%

20 ± 4%

Estratti

3 ± 2%

5 ± 3%

Articoli Correlati