Dipendente vs. contraente indipendente

Un dipendente lavora direttamente per un'azienda o un'altra persona e risponde a un datore di lavoro / manager. Un appaltatore indipendente può lavorare per un'azienda o un'altra persona (o più società / persone) e accettare la direzione, ma alla fine questo lavoratore ha un maggiore controllo sul lavoro che accetta e su come, quando e dove viene prodotto. I dipendenti spesso rimangono con un datore di lavoro per un lungo periodo di tempo, mentre un appaltatore indipendente di solito lavora per un'azienda su un singolo progetto o per un breve periodo, anche se ci sono eccezioni. Negli Stati Uniti, i liberi professionisti, i proprietari individuali e gli appaltatori indipendenti sono considerati lavoratori autonomi e quindi soggetti all'imposta sul lavoro autonomo. I datori di lavoro devono trattenere una parte degli stipendi / stipendi dei propri dipendenti per le imposte sui salari.

Tabella di confronto

Grafico comparativo Dipendente / Appaltatore Indipendente
Dipendente Appaltatore indipendente
introduzioneUn dipendente lavora direttamente per un'azienda o un'altra persona e risponde a un datore di lavoro / manager.Può lavorare per un'azienda o un'altra persona (o più aziende / persone) e accettare la direzione, ma è più indipendente. Considerato "autonomo" dall'IRS.
ControlloIl datore di lavoro determina le condizioni di lavoro e controlla direttamente le azioni di un dipendente. Il datore di lavoro ha il diritto di assumere e licenziare.Varia in base alle condizioni di lavoro, indipendentemente dal fatto che lavori per sé o per contratto. In definitiva ha un maggiore controllo sul lavoro e su come, quando, dove viene prodotto.
Soddisfazione sul lavoroI livelli di stress variano, ma generalmente moderatamente felici.Più stressato, ma più felice dei dipendenti.
OreVaria, ma di solito 40 o meno.Varia considerevolmente, ma una minoranza considerevole lavora oltre 60 ore a settimana.
Rata del pagametoDeterminato dal datore di lavoro.Varia, ma superiore a quello del dipendente (per coprire le spese). Il tasso è in definitiva fissato da un appaltatore indipendente.
Spese aziendaliCoperto dal datore di lavoro.Le spese coperte da sé, ma legate al lavoro possono essere cancellate.
tassazioneLe imposte sui salari sono trattenute da ogni pagamento.Deve pagare l'imposta sul lavoro autonomo. Può cancellare le spese aziendali. Più probabilità di essere verificato.
SicurezzaProtetto da molte leggi sulla sicurezza del lavoro.Di solito non è protetto dalle leggi sul lavoro.
BeneficiVaria in base al posto di lavoro. Potenzialmente coperto da assicurazione sanitaria sponsorizzata dal datore di lavoro, piani 401 (k), piani pensionistici.Nessuna. È necessario acquistare la propria copertura sanitaria e utilizzare gli IRA per il piano pensionistico. Nessun compenso per i lavoratori.
Costo di assunzionePotenzialmente molto costoso.Stimato per essere il 30% più economico da assumere nella maggior parte dei casi.

Chi è un dipendente?

Chi è considerato un dipendente e chi è considerato un appaltatore indipendente alla fine dipende dalla legge, in particolare dal diritto tributario. Per i datori di lavoro, a volte può essere difficile determinare se la persona che hanno assunto è un dipendente o un appaltatore indipendente, con il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti che afferma che quasi il 30% dei datori di lavoro classifica erroneamente i lavoratori. Tuttavia, è estremamente importante che i datori di lavoro lo capiscano in modo accurato, in quanto ciò potrebbe comportare il pagamento di imposte arretrate, multe e rimborsi dei lavoratori. Per i lavoratori, la definizione accurata del loro tipo di lavoro determina se sono dipendenti protetti ai sensi del Fair Labor Standards Act o appaltatori indipendenti che non sono soggetti a tali protezioni.

L'IRS ha un elenco di 20 punti per aiutare i datori di lavoro a determinare se qualcuno con cui lavorano è un dipendente o un appaltatore indipendente. Questi 20 punti rientrano in tre categorie principali di norme di diritto comune:

  • Comportamentale : se la società controlla o ha il diritto di controllare ciò che fa il lavoratore e come il lavoratore fa il lavoro, il lavoratore può essere un dipendente.
  • Finanza : se la società controlla completamente la natura di come e quando il lavoratore viene pagato, se le spese vengono rimborsate, se vengono fornite forniture, ecc., Ciò suggerisce che anche il lavoratore è un dipendente.
  • Tipo di relazione : se ci sono contratti scritti e benefici per i dipendenti in materia di assicurazione, piani pensionistici, indennità per ferie e ferie e termini di risoluzione del contratto, ciò suggerisce anche un impiego, specialmente se si tratta di accordi contrattuali a lungo termine in corso.

È anche importante che i datori di lavoro apprendano le leggi del loro stato sugli appaltatori indipendenti, poiché possono variare leggermente dalle norme federali. Ciò sarà importante per le tasse statali e locali, nonché per le norme di sicurezza dei lavoratori.

In genere, un dipendente avrà le seguenti caratteristiche:

  • Non controlla cosa o come funziona. Questo è regolato dal datore di lavoro.
  • Ottiene un numero garantito di ore di lavoro e viene pagato regolarmente per loro (ad esempio settimanalmente o mensilmente)
  • Ha una relazione a lungo termine con il datore di lavoro, piuttosto che un contratto con una data di fine
  • Di solito riceve una vacanza (tempo libero pagato)
  • Di solito ottiene prestazioni come la copertura assicurativa sanitaria e piani pensionistici

Libero professionista, appaltatore o lavoratore autonomo?

In passato, a volte ci sono state differenze tra imprenditori indipendenti, liberi professionisti e quelli considerati "lavoratori autonomi", ma le linee tra i concetti si sono offuscate nel tempo o sono state completamente cancellate. Oggi, queste etichette sono spesso utilizzate in modo intercambiabile e l'IRS classifica tutto come lavoro autonomo.

Chi è un appaltatore indipendente?

Il lavoro autonomo è diminuito negli ultimi decenni, in particolare nel settore agricolo / agricolo. Tuttavia, il lavoro autonomo è talvolta aumentato in altri settori, in particolare con l'adozione diffusa di Internet, che spesso fornisce uno sbocco per le persone a commercializzare le proprie competenze. Gli effetti della recessione globale del 2008-2009, quali alti tassi di disoccupazione e riduzione delle ore / dei salari, hanno anche portato alcuni a diventare lavoratori indipendenti nel tentativo di prendere in mano la sicurezza del lavoro. Naturalmente, non tutti sono in grado di garantire regolarmente lavori come appaltatori indipendenti.

Artisti, programmatori, tutor privati, consulenti e una varietà di altri tipi di lavoro vengono spesso presi in considerazione quando si pensa ad appaltatori indipendenti, ma ci sono molti altri tipi di lavoro che alcuni potrebbero essere sorpresi nell'apprendere che hanno alti tassi di lavoro autonomo. Ad esempio, quasi il 40% degli psicologi sono imprenditori indipendenti (professionisti privati). Investigatori privati ​​e membri del personale di sicurezza, agricoltori, traduttori e banditori sono altri esempi di lavoratori che sono spesso appaltatori indipendenti.

Le caratteristiche tipiche di un appaltatore indipendente includono:

  • Il rapporto con il datore di lavoro è temporaneo, generalmente specificato in un contratto. Tuttavia, mentre i dipendenti sono liberi di lasciare il lavoro, agli appaltatori indipendenti può essere richiesto di fornire un ampio preavviso come previsto nel loro accordo.
  • Controlla le ore in cui lavora e il modo in cui il lavoro viene eseguito.
  • Viene pagato dopo la fatturazione al datore di lavoro per il lavoro svolto
  • Nessuna prestazione come indennità retribuita, assicurazione sanitaria o piano 401 (k).

pagare

Nella maggior parte dei casi, i lavoratori autonomi occupano più dei dipendenti in una posizione comparabile in un dato anno. La loro vita lavorativa è molto diversa, tuttavia, e gli appaltatori devono coprire molte spese che i dipendenti non devono considerare, spiegando così facilmente questa differenza di guadagno. È difficile determinare chi guadagna di più per tipo di occupazione ed è quindi più affidabile guardare al settore.

Gli appaltatori indipendenti devono addebitare più ore all'ora di quanto un dipendente sia pagato all'ora. Gli appaltatori devono addebitare di più per far fronte al fatto che pagano sia l'imposta sul reddito delle persone fisiche sia l'imposta sul lavoro autonomo; coprire tutte le proprie spese assicurative; e gestire i propri piani pensionistici.

I datori di lavoro ottengono un affare migliore a causa di ciò, poiché gli appaltatori indipendenti possono essere pagati in base al lavoro, piuttosto che come parte di uno stipendio in corso con benefici. Gli appaltatori indipendenti possono essere fino al 30% più economici da assumere rispetto ai dipendenti.

Le tasse

I datori di lavoro coprono le tasse sui salari trattenendo piccole percentuali del reddito dei loro dipendenti, che poi usano per pagare il governo degli Stati Uniti. L'importo trattenuto è destinato al finanziamento della previdenza sociale e dell'assistenza sanitaria statale, nonché all'assicurazione federale e statale contro la disoccupazione, e talvolta ai servizi assicurativi statali, come l'indennità dei lavoratori.

I lavoratori autonomi non devono solo pagare l'imposta sul reddito, ma devono anche coprire le imposte sui salari tramite la Tabella SE (Modulo 1040). Questa è nota come imposta sul lavoro autonomo. Alcuni ritengono erroneamente che l'aliquota fiscale effettiva per i lavoratori indipendenti sia molto più elevata di quella per i dipendenti, ma dopo che le detrazioni riducono il reddito imponibile per i lavoratori autonomi, le aliquote fiscali effettive dei lavoratori autonomi e dei lavoratori tradizionalmente sono comparabili. L'importo che i lavoratori indipendenti dovrebbero mettere da parte per le imposte varia a seconda dei loro guadagni e delle spese legate al lavoro, ma dovrebbero stimare le loro tasse e pagare verso di essa ogni trimestre.

revisione

Gli appaltatori indipendenti hanno maggiori probabilità di essere controllati rispetto ai dipendenti perché può essere più facile per gli appaltatori imbrogliare il sistema attraverso spese e detrazioni autosufficienti. Tuttavia, le probabilità di essere controllati sono ancora scarse nel complesso, con una probabilità inferiore all'uno percento. Le persone con reddito medio hanno meno probabilità di essere controllate, il che significa che le persone a basso reddito e quelle che guadagnano oltre un milione sono generalmente sottoposte a un esame più attento.

Differenze di stile di vita

Ore

Un mito comune è che i lavoratori autonomi lavorano meno ore perché stabiliscono i propri programmi, ma la verità è più complicata. Ad esempio, un sondaggio Gallup del 2009 ha rilevato che una considerevole minoranza di lavoratori autonomi, il 21%, afferma di lavorare meno di 35 ore alla settimana. Tuttavia, lo stesso sondaggio ha anche riscontrato che il 26% dei lavoratori autonomi afferma di lavorare più di 60 ore alla settimana. I dipendenti avevano molte meno probabilità di riferire ore così lunghe.

Il tempo di vacanza è molto diverso per i dipendenti e gli appaltatori indipendenti. Negli Stati Uniti, che è una delle uniche nazioni al mondo senza un periodo di ferie con mandato federale, i lavoratori autonomi possono avere una maggiore libertà di prendersi un giorno libero in caso di malattia o di fare un viaggio da qualche parte. Tuttavia, questo non è un congedo retribuito e molti lavoratori indipendenti possono sentire la pressione per rimanere il più possibile sul posto di lavoro.

Per i dipendenti, le ore variano a seconda del tipo di lavoro e talvolta all'interno di un lavoro stesso, ma sono generalmente più stabili per il lavoratore a tempo pieno. Le aziende più grandi possono concedere ferie retribuite e / o ferie retribuite o ferie non retribuite.

Soddisfazione sul lavoro

I dipendenti hanno una vita lavorativa e protezioni più prevedibili, e talvolta lavorano meno ore rispetto agli appaltatori indipendenti. Il lavoro autonomo è stressante. Tuttavia, i lavoratori autonomi sono molto più soddisfatti del loro lavoro. In un sondaggio del 2009, Pew Research ha rilevato che il 95% dei lavoratori autonomi era completamente o principalmente soddisfatto del proprio lavoro rispetto all'89% dei dipendenti tradizionali. Molto più dipendenti hanno riferito di lavorare per denaro (50%) rispetto ai lavoratori indipendenti (38%), che spesso hanno dichiarato di lavorare perché lo desideravano (32%), o almeno allo stesso modo per entrambi i motivi. Altri studi hanno riscontrato una soddisfazione professionale ancora maggiore tra i lavoratori autonomi.

Sicurezza

I dipendenti sono fortemente protetti dalle leggi sul lavoro e, in alcuni casi, dai sindacati. Gli appaltatori indipendenti non sono protetti dalla maggior parte di queste leggi e possono trovarsi feriti in un posto di lavoro, ma senza ricorso; ciò può comportare cause costose e dispendiose in termini di tempo.

Le leggi variano a seconda dello stato, ma la maggior parte lega le leggi sulla sicurezza del lavoro a una dottrina legale relativa ai "superiori" o ai capi. Poiché i lavoratori autonomi indipendenti sono considerati liberi agenti, non sono visti come aventi un superiore, quindi le leggi sul lavoro non li proteggono. Alcuni stati hanno protezioni aggiuntive o modificate, tuttavia, note come dottrina del rischio peculiare; La California è lo stato principale con questa dottrina. (Vedi anche Risarcimento dei lavoratori.)

Assicurazione e pensione

Copertura sanitaria

Sebbene l'Affordable Care Act abbia cercato di assicurare più persone negli Stati Uniti, la copertura sanitaria rimane strettamente legata all'occupazione, in particolare quando si tratta di convenienza e qualità. L'assicurazione sanitaria sponsorizzata dal datore di lavoro, che di solito è collegata a lavori a tempo pieno in grandi aziende, è spesso più conveniente perché i datori di lavoro coprono una parte considerevole dei costi; i piani di solito offrono anche una migliore copertura del costo.

I lavoratori autonomi hanno il più alto tasso di assicurazione. Un profilo Pfizer del 2008 di americani non assicurati [PDF] ha riscontrato che i lavoratori autonomi avevano un tasso di assicurazione del 27%, rispetto al 23% e al 17% rispettivamente per i dipendenti a tempo parziale e a tempo pieno.

Assicurazione contro la disoccupazione

I dipendenti sono coperti da un'assicurazione di disoccupazione quando perdono il lavoro senza colpa propria (ad es. Ridimensionamento dell'azienda). Questi vantaggi consentono a una persona di cercare un nuovo lavoro senza che le fatture incombano su di loro nel processo. Per quanto tempo qualcuno può ricevere un'assicurazione di disoccupazione varia da uno stato all'altro, ma la maggior parte degli stati onorano le richieste da tre a sei mesi a partire dal 2013. Prima del 2013, molti stati approvavano le richieste per molto più tempo.

Gli appaltatori indipendenti non sono coperti dall'assicurazione contro la disoccupazione perché sono i loro "datori di lavoro" e sono quindi responsabili di se stessi. Con gli appaltatori indipendenti in aumento in alcuni settori negli ultimi anni, ciò significa che ci sono più lavoratori "non coperti". Questo può avere più importanza in alcuni settori, come l'edilizia e il settore immobiliare, che in altri. Con le economie in continua evoluzione, i dipendenti licenziati possono ora beneficiare dell'assistenza autonoma, un programma governativo che mira ad aiutare i disoccupati ad avviare un'attività in proprio. Questo è un programma basato sullo stato e non tutti gli stati lo offrono. Le agenzie statali di disoccupazione e i siti web saranno in grado di dire a un disoccupato se il programma esiste nella sua posizione.

Risarcimento dei lavoratori

Strettamente correlata al modo in cui le norme di sicurezza vengono gestite in modo diverso per gli appaltatori indipendenti rispetto agli impiegati, la copertura della retribuzione dei lavoratori generalmente non si applica agli appaltatori indipendenti, ma a volte può, a seconda dello stato. Per sapere come funziona nello Stato di New York, ad esempio, guarda il seguente video.

La pensione

Molti dipendenti hanno familiarità e utilizzano 401 (k) gestiti dall'azienda, alcuni dei quali i datori di lavoro abbinano contributi fino a un determinato importo ogni anno. I lavoratori autonomi devono gestire completamente i propri fondi pensione, di solito contribuendo a una varietà di tipi di IRA. (I dipendenti usano anche gli IRA quando i loro datori di lavoro non offrono piani pensionistici o pensionistici.) In Canada, i RRSP sono un'opzione.

La pensione autogestita può essere difficile per alcuni e molti americani sembrano non farlo bene, che si tratti di dipendenti o appaltatori indipendenti. L'americano medio ha meno di $ 40.000 risparmiati per la pensione e il 28% dei lavoratori autonomi afferma di non risparmiare affatto .

Articoli Correlati