Disinfezione contro sterilizzazione

Disinfezione e sterilizzazione sono entrambi processi di decontaminazione. Mentre la disinfezione è il processo di eliminazione o riduzione di microrganismi dannosi da oggetti e superfici inanimati, la sterilizzazione è il processo di uccisione di tutti i microrganismi. Questa è la principale differenza tra sterilizzazione e disinfezione . La sterilizzazione distrugge anche le spore di vari organismi presenti sulle superfici, nei liquidi, nei farmaci o in composti come i terreni di coltura biologica. Tali forme "estreme" di decontaminazione sono necessarie durante i periodi critici come la chirurgia o in ambienti industriali, di laboratorio o ospedalieri. È più pratico usare la disinfezione nella vita di tutti i giorni.

Tabella di confronto

Disinfetta contro sterilizzare la tabella di confronto
Disinfettare Sterilizzare
DefinizioneDisinfettare significa eliminare la maggior parte dei microrganismi dannosi (escluse le loro spore) da superfici o oggetti; inattivare i virus.Sterilizzare significa uccidere TUTTI i microbi - dannosi o meno - e le loro spore presenti su una superficie o un oggetto.
metodiDisinfettanti fenolici, metalli pesanti, alogeni (es. Cloro), candeggina, alcoli, perossido di idrogeno, detergenti, riscaldamento e pastorizzazione.Calore, sostanze chimiche, irraggiamento, alta pressione e filtrazione.
tipiDisinfettanti dell'aria, alcoli, aldeidi, agenti ossidanti, fenolici.Vapore, riscaldamento, sterilizzazione chimica, sterilizzazione con radiazioni, filtrazione sterile.
ApplicazioneLa disinfezione viene utilizzata principalmente per decontaminare superfici e aria.La sterilizzazione viene utilizzata per alimenti, medicine e strumenti chirurgici.

Metodi di sterilizzazione e disinfezione

La disinfezione viene generalmente eseguita utilizzando disinfettanti (prodotti chimici). Alcuni disinfettanti possono essere molto efficaci e avere un ampio spettro (hanno la capacità di distruggere un'ampia varietà di microrganismi) mentre altri possono avere uno spettro ristretto ma, possono essere facili da usare, non tossici o economici.

La sterilizzazione può essere effettuata con tre metodi: fisico, chimico e fisico-chimico. Il metodo fisico include calore, radiazioni e filtrazione. I metodi chimici prevedono l'uso di prodotti chimici liquidi e gassosi. Physiochemical è una combinazione di metodo fisico e chimico.

tipi

Disinfezione

  • Disinfettanti dell'aria: il disinfettante viene disperso sotto forma di aerosol o vapore ad una concentrazione sufficiente nell'aria per ridurre significativamente il numero di microrganismi infettivi vitali. I prodotti chimici hanno utilizzato glicole propilenico e trietilenglicole.
  • Alcool : l'alta concentrazione può inattivare efficacemente virus come l'HIV, l'epatite B e l'epatite C. I prodotti chimici presentano generalmente etanolo o isopropanolo. È sicuro ed economico da usare in ambiente domestico, bisogna fare attenzione agli oggetti infiammabili.
  • Aldeidi - sono in qualche modo efficaci anche su spore e funghi. Prodotti chimici - formaldeide e glutaraldeide.
  • Agenti ossidanti : causano il collasso del microrganismo. Il cloro e l'ossigeno sono forti ossidanti, quindi i loro composti vengono utilizzati ad es. Candeggina per uso domestico comune. In realtà è il disinfettante domestico più conveniente (soluzione di ipoclorito di sodio) utilizzato per pulire servizi igienici, scarichi, superfici, piscina.
  • Fenolici - È il più antico disinfettante noto per es. Collutori, Dettol. Prodotti chimici - fenolo, cloroxilenolo
  • Composti di ammonio quaternario (" quats ") - Questi sono disinfettanti efficaci a basso livello. Prodotti chimici - benzalconio cloruro.
  • Polimero di biguanide poliamminopropil biguanide - battericida a concentrazioni molto basse (10 mg / l)
  • La luce ultravioletta ad onde corte ad alta intensità viene utilizzata per disinfettare materiali lisci e opachi.
  • Il bicarbonato di sodio comune (NaHCO3) ha proprietà disinfettanti.

Sterilizzazione

  • Vapore : utilizzato in macchine chiamate autoclavi. Le autoclavi usano il vapore riscaldato a 121-134 ° C (250–273 ° F). Per ottenere la sterilità, è necessario un tempo di mantenimento di almeno 15 minuti a 121 ° C (250 ° F) o 3 minuti a 134 ° C (273 ° F). Il trattamento in autoclave inattiva tutti i funghi, i batteri, i virus e anche le spore batteriche. Anche la cottura a pressione degli alimenti è una sterilizzazione a vapore, sebbene non sia così accurata.
  • Riscaldamento - Sotto riscaldamento fiammeggiante, incenerimento, ebollizione in acqua, tindalizzazione, calore secco. Questi metodi inattivano e uccidono i microrganismi in oggetti come vetro, metalli. L'ebollizione in acqua per 15 minuti inattiva i virus e uccide la maggior parte dei batteri vegetativi. Tuttavia non ha alcun effetto sulle spore. Tindilizzare significa bollire per 20 minuti e poi raffreddare, di nuovo ribollire e raffreddare per tre volte. Questo metodo è più efficace sui batteri sporulanti che sulla semplice ebollizione. Il metodo del calore secco può essere utilizzato su polveri e oggetti che li sopportano molto in alto.
  • Sterilizzazione chimica - Prodotti chimici come ossido di etilene, ozono, candeggina, glutaraldeide e formaldeide, ftalaldeide, perossido di idrogeno, processo di sterilizzazione a secco, acido peracetico e argento sono usati in vari gradi. I prodotti che possono essere danneggiati a causa del calore sono sottoposti a sterilizzazione chimica, ad esempio materiali biologici, fibre ottiche, elettronica e plastica. Il gas ossido di etilene e il gas ozono ossidano la maggior parte della materia organica. Sebbene la candeggina, la glutaraldeide e le soluzioni di formaldeide siano utilizzate come disinfettanti, è molto più concentrata nella sterilizzazione e gli articoli infetti vengono lasciati immersi per lungo tempo per una sterilizzazione efficace. Il processo di sterilizzazione a secco con prodotti chimici è utile per la sterilizzazione di applicazioni mediche e farmaceutiche in bottiglie di plastica.
  • Sterilizzazione con radiazioni - I fasci di elettroni, i raggi X, i raggi gamma o le particelle subatomiche vengono utilizzati per la sterilizzazione di apparecchiature mediche monouso, come siringhe, aghi, cannule, set IV e armadi di sicurezza biologica tra un utilizzo e l'altro.
  • Filtrazione sterile - I liquidi chiari che potrebbero essere danneggiati dal calore, dall'irradiazione o dalla sterilizzazione chimica possono essere sterilizzati mediante filtrazione meccanica. La filtrazione viene eseguita attraverso pori di dimensioni inferiori rispetto all'organismo in questione e ciò deve avvenire molto lentamente.

video

Tecniche di decontaminazione superficiale negli ospedali:

Sterilizzazione e disinfezione:

Articoli Correlati