Delusione contro allucinazione

Le allucinazioni sono esperienze sensoriali false o distorte che sembrano percezioni veridiche. Queste impressioni sensoriali sono generate dalla mente piuttosto che da qualsiasi stimolo esterno e possono essere viste, ascoltate, sentite e persino odorate o assaggiate.

Un'illusione è una falsa credenza basata su un'inferenza errata sulla realtà esterna che è fermamente sostenuta nonostante ciò che quasi tutti credono e nonostante ciò costituisca una prova incontrovertibile e ovvia o prove contrarie. La convinzione non è accettata normalmente da altri membri della cultura o della sottocultura della persona (ad esempio, non è un articolo di fede religiosa).

Un'allucinazione si verifica quando fattori ambientali, emotivi o fisici come stress, farmaci, estrema stanchezza o malattie mentali causano il meccanismo all'interno del cervello che aiuta a distinguere le percezioni coscienti dalle percezioni interne, basate sulla memoria, a un errore. Di conseguenza, si verificano allucinazioni durante i periodi di coscienza. Possono apparire sotto forma di visioni, voci o suoni, sentimenti tattili (noti come allucinazioni tattili), odori o sapori.

Le delusioni sono un sintomo comune di diverse malattie mentali legate all'umore e alla personalità, tra cui disturbo schizoaffettivo, schizofrenia, disturbo psicotico condiviso, disturbo depressivo maggiore e disturbo bipolare. Sono anche la principale caratteristica del disturbo delirante. Gli individui con disturbo delirante soffrono di delusioni complesse a lungo termine che rientrano in una delle sei categorie: persecutoria, grandiosa, gelosia, erotomanica, somatica o mista.

Tabella di confronto

Grafico di confronto tra delusione e allucinazione
illusione Allucinazione
DefinizioneUn'illusione è comunemente definita come una falsa credenza fissa e viene utilizzata nel linguaggio di tutti i giorni per descrivere una credenza falsa, fantasiosa o derivata dall'inganno. In psichiatria, la definizione implica che la credenza è patologica.Un'allucinazione è una percezione in assenza di uno stimolo. È una percezione un rumore, un odore o una vista, in uno stato cosciente e sveglio, in assenza di stimoli esterni che hanno qualità di percezione reale.

Tipi diversi

Le delusioni sono credenze errate e le allucinazioni sono percezioni di stimoli che in realtà non esistono. Ad esempio, un'illusione può essere la convinzione che il governo sia controllato da uomini rettiliani che stanno avvelenando l'approvvigionamento idrico per schiavizzare le masse. Un'allucinazione può essere sentire "voci" o vedere fantasmi.

È comune che molte persone nutrano un'illusione condivisa che deriva dalla loro paranoia o dal loro sistema di credenze. Le persone nei culti possono tutti credere che il loro leader sia un messia o che la fine del mondo sia vicina. In effetti, alcuni atei credono che tutta la religione organizzata e la fede in Dio siano un delirio. Al contrario, è abbastanza raro che due persone condividano un'allucinazione.

Di allucinazioni:

  • uditorio
  • Gustativo
  • Olfattivo
  • Allucinazione somatica / tattile
  • Allucinazione visiva
  • Allucinazioni umore-congruenti
  • Allucinazioni incongruenti dell'umore

Di delusioni:

  • Delusione del controllo
  • Gelosia delirante (o delusione dell'infedeltà)
  • Delusione di colpa o peccato (o illusione di autoaccusa)
  • Delusione di riferimento
  • Delusione grandiosa
  • Illusione religiosa
  • Illusione somatica

cause:

allucinazioni:

  • Disturbi psicotici:
    • comprende schizofrenia, disturbo schizoaffettivo, disturbo schizofreniforme, disturbo psicotico condiviso, breve disturbo psicotico, disturbo psicotico indotto da sostanze, disturbo bipolare, depressione maggiore con caratteristiche psicotiche, delirio o demenza. Le allucinazioni uditive, in particolare, sono comuni nei disturbi psicotici come la schizofrenia.
  • L'uso di determinate droghe ricreative può indurre allucinazioni, tra cui anfetamine e cocaina, allucinogeni (come dietilamide o LSD), fencyclidina (PCP) e cannabis o marijuana.
  • Il ritiro da alcune droghe ricreative può produrre allucinazioni, incluso il ritiro da alcol, sedativi, ipnotici o ansiolitici.
  • Fatica. Lo stress prolungato o estremo può impedire i processi di pensiero e innescare allucinazioni.
  • Privazione del sonno e / o esaurimento. L'esaurimento fisico ed emotivo può indurre allucinazioni sfocando il confine tra sonno e veglia.
  • Meditazione e / o privazione sensoriale. Quando al cervello manca la stimolazione esterna per formare percezioni, può compensare facendo riferimento alla memoria e formare percezioni allucinatorie. Questa condizione si trova comunemente negli individui non vedenti e non udenti.
  • Attività elettrica o neurochimica nel cervello. Una sensazione allucinatoria, che solitamente coinvolge il tocco, è chiamata aura, spesso appare prima e dà avvertimento di emicrania. Inoltre, è noto che le auree che coinvolgono l'olfatto e il tatto (tattile) avvertono dell'inizio di un attacco epilettico.
  • Danno cerebrale o malattia. Lesioni o lesioni al cervello possono alterare la funzione cerebrale e produrre allucinazioni.

deliri:

Le delusioni possono essere presenti in uno dei seguenti disturbi mentali:

  • disturbi psicotici o disturbi in cui la persona colpita ha un senso della realtà ridotto o distorto e non può distinguere il reale dall'irreale, tra cui schizofrenia, disturbo schizoaffettivo, disturbo delirante, disturbo schizofreniforme, disturbo psicotico condiviso, disturbo psicotico breve e sostanza- disturbo psicotico indotto
  • disordine bipolare
  • disturbo depressivo maggiore con caratteristiche psicotiche
  • delirio
  • demenza
  • Idee sopravvalutate possono essere presenti in anoressia nervosa, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo dismorfico corporeo o ipocondria.

Prognosi

allucinazioni

In molti casi, le allucinazioni croniche causate dalla schizofrenia o da altre malattie mentali possono essere controllate con i farmaci. Se le allucinazioni persistono, la terapia psicosociale può essere utile per insegnare al paziente le capacità di adattamento per affrontarle. Le allucinazioni dovute alla privazione del sonno o allo stress estremo generalmente si fermano dopo la rimozione della causa.

deliri

Il disturbo delirante è in genere una condizione cronica, ma con un trattamento adeguato, si verifica una remissione dei sintomi deliranti fino al 50% dei pazienti. Tuttavia, a causa della loro forte convinzione nella realtà delle loro delusioni e della mancanza di comprensione delle loro condizioni, gli individui con questo disturbo potrebbero non cercare mai un trattamento o essere resistenti all'esplorazione delle loro condizioni in psicoterapia.

Elaborazione e diagnosi

Allucinazione

  • Storia ed esame fisico
    • Nel prendersi cura dei pazienti con gravi malattie psichiatriche, seguire tre principi importanti: Conoscere il regime farmacologico del paziente, lavorare con lo psichiatra se sono necessari cambiamenti e ricordare che i pazienti psichiatrici cronici hanno difficoltà a comunicare la storia medica e le esigenze
  • La diagnosi di schizofrenia richiede due sintomi positivi o negativi presenti per 1 mese e segni che continuano per almeno 6 mesi (criteri DSM-IV)
  • Valutare idee suicidarie / omicide
  • Nota i tempi delle allucinazioni (ad es., A seguito di consumo di alcol o droghe, a caso, sotto stress)

    I laboratori iniziali possono includere elettroliti, glucosio, calcio, BUN / creatinina, albumina, test di funzionalità epatica, fosfatasi alcalina, magnesio, fosfato, CBC, ECG, pulsossimetria, analisi delle urine, screening tossicologico e livelli di farmaco

    La radiografia del torace può essere indicata per eziologie infettive del delirio; la puntura lombare può essere indicata

  • Ulteriori test, se si sospetta il delirio, includono vitamina B12 e livelli di folati, ANA, ammoniaca e schermo di metalli pesanti
  • L'elettroencefalogramma può rivelare un rallentamento dell'attività nel delirio, un'attività veloce a bassa tensione nell'astinenza dall'alcool. Un consulto psichiatrico dopo che sono state escluse le cause mediche della psicosi.

deliri

L'esaminatore basa la diagnosi di illusione sui seguenti criteri stabiliti nel manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, 4a edizione-revisione del testo:

  • Sono presenti deliri non bizzarri della durata di almeno 1 mese, che coinvolgono situazioni di vita reale, come essere seguiti, avvelenati, infetti, amati a distanza o ingannati dal proprio amante.
  • I sintomi del paziente non hanno mai soddisfatto i criteri noti come sintomi caratteristici della schizofrenia, tuttavia allucinazioni tattili e uditive possono essere presenti se correlate al tema delirante.
  • Oltre ad essere influenzato dalle delusioni o dalle sue ramificazioni, il paziente non è marcatamente compromesso dal punto di vista funzionale né il suo comportamento è strano o bizzarro.
  • Se si sono verificati disturbi dell'umore contemporaneamente a delusioni, la loro durata totale è stata breve rispetto alla durata del disturbo delirante.
  • Il disturbo non deriva dagli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale.

Trattamento

Di allucinazioni

Tratta le allucinazioni in modo sintomatico con farmaci antipsicotici (ad es. Aloperidolo, risperidone, olanzapina)

Di delusioni

  • Combinazione di terapia farmacologica e psicoterapia.
  • Può essere prescritto un trattamento farmacologico con agenti antipsicotici, antidepressivi e ansiolitici

Articoli Correlati