Deduttivo vs. Induttivo

Il ragionamento deduttivo utilizza informazioni, premesse o regole generali accettate per giungere a una conclusione comprovata. D'altra parte, la logica o il ragionamento induttivo implica fare generalizzazioni basate sul comportamento osservato in casi specifici. Gli argomenti deduttivi sono validi o non validi. Ma la logica induttiva consente di trarre conclusioni errate anche se le premesse su cui si basa sono corrette. Quindi gli argomenti induttivi sono forti o deboli.

Tabella di confronto

Tabella comparativa deduttiva e induttiva
Deduttivo Induttivo
Introduzione (da Wikipedia)Il ragionamento deduttivo, chiamato anche logica deduttiva, è il processo di ragionamento da una o più affermazioni generali su ciò che è noto per raggiungere una conclusione logicamente certa.Il ragionamento induttivo, chiamato anche induzione o logica bottom-up, costruisce o valuta proposizioni generali che derivano da esempi specifici.
argomentiGli argomenti nella logica deduttiva sono validi o non validi. Gli argomenti non validi sono sempre infondati. Gli argomenti validi sono validi solo se le premesse su cui si basano sono vere.Gli argomenti nel ragionamento induttivo sono forti o deboli. Gli argomenti deboli sono sempre non coerenti. Argomenti forti sono convincenti solo se le premesse su cui si basano sono vere.
Validità delle conclusioniLe conclusioni possono essere dimostrate valide se i locali sono noti per essere veri.Le conclusioni possono essere errate anche se l'argomento è forte e le premesse sono vere.

Il ragionamento deduttivo applica regole generali per trarre conclusioni su casi specifici. Il ragionamento induttivo osserva schemi in casi specifici per dedurre conclusioni sulle regole generali.

Ad esempio: tutti gli uomini sono mortali. John è un uomo. Quindi Giovanni è mortale. Questo è un esempio di ragionamento deduttivo valido. D'altra parte, ecco un esempio di ragionamento induttivo: la maggior parte degli uomini sono destrimani. John è un uomo. Pertanto, John deve essere destrimano. La forza di questo argomento induttivo dipende dalla percentuale di mancini nella popolazione. In ogni caso, la conclusione potrebbe non essere valida poiché il ragionamento induttivo non garantisce la validità delle conclusioni.

Che cos'è il ragionamento deduttivo?

Il ragionamento deduttivo (logica dall'alto verso il basso) contrasta con il ragionamento induttivo (logica dal basso verso l'alto) e generalmente inizia con una o più affermazioni o premesse generali per giungere a una conclusione logica. Se le premesse sono vere, la conclusione deve essere valida. Il risarcimento deduttivo è usato da scienziati e matematici per dimostrare le loro ipotesi.

Argomenti sani o non uditi

Con un ragionamento deduttivo, gli argomenti possono essere validi o non validi, validi o non fondati. Se la logica è corretta, ovvero la conclusione scorre dalle premesse, allora gli argomenti sono validi. Tuttavia, argomenti validi possono essere validi o non fondati. Se le premesse utilizzate nell'argomento valido sono vere, allora l'argomento è valido, altrimenti non è corretto.

Per esempio,

  1. Tutti gli uomini hanno dieci dita.
  2. John è un uomo.
  3. Pertanto, John ha dieci dita.

Questo argomento è logico e valido. Tuttavia, la premessa "Tutti gli uomini hanno dieci dita". non è corretto perché alcune persone nascono con 11 dita. Pertanto, questo è un argomento non fondato. Si noti che anche tutti gli argomenti non validi non sono fondati.

Tipi di logica deduttiva

Legge del distacco

Viene fatta una singola dichiarazione condizionale e viene dichiarata un'ipotesi (P). La conclusione (Q) viene quindi dedotta dall'affermazione e dall'ipotesi. Ad esempio, usando la legge del distacco sotto forma di un'istruzione if-then: (1.) Se un angolo A> 90 °, allora A è un angolo ottuso. (2.) A = 125 °. (3.) Pertanto, A è un angolo ottuso.

La legge del sillogismo

La legge del sillogismo prende due affermazioni condizionali e costituisce una conclusione combinando l'ipotesi di un'affermazione con la conclusione di un'altra. Ad esempio, (1.) Se i freni si guastano, l'auto non si fermerà. (2.) Se l'auto non si ferma, si verificherà un incidente. (3.) Pertanto, se i freni si guastano, si verificherà un incidente.

Abbiamo dedotto l'affermazione finale combinando l'ipotesi della prima affermazione con la conclusione della seconda affermazione.

Che cos'è il ragionamento induttivo?

Il ragionamento induttivo, o induzione, è il ragionamento da uno o più casi specifici e deriva una regola generale. Questo è contro il metodo scientifico. Fa delle generalizzazioni osservando schemi e disegnando inferenze che potrebbero non essere corrette.

Argomenti di Cogent e Uncogent

Argomenti forti sono quelli in cui, se la premessa è vera, è molto probabile che la conclusione sia vera. Al contrario, gli argomenti induttivi deboli sono tali che possono essere falsi anche se le premesse su cui si basano sono vere.

Se l'argomento è forte e le premesse su cui si basa sono vere, allora si dice che sia un argomento convincente. Se l'argomento è debole o le premesse da cui deriva sono false o non comprovate, allora l'argomento è considerato non coerente.

Ad esempio, ecco un esempio di argomento forte.

  1. Ci sono 20 tazze di gelato nel congelatore.
  2. 18 di loro sono aromatizzati alla vaniglia.
  3. Pertanto, tutte le tazze di gelato sono alla vaniglia.

Se nella precedente argomentazione la premessa n. 2 era che 2 tazze sono di vaniglia, la conclusione che tutte le tazze sono di vaniglia si baserebbe su un argomento debole. In entrambi i casi, tutte le premesse sono vere e la conclusione potrebbe essere errata, ma l'intensità dell'argomento varia.

Tipi di ragionamento induttivo

Generalizzazione

Una generalizzazione procede da una premessa su un campione a una conclusione sulla popolazione. Ad esempio, (1.) Viene scelto un campione S dalla popolazione P. La percentuale Q del campione S ha l'attributo A. (2.) Pertanto, la percentuale Q della popolazione P ha l'attributo A.

Sillogismi statistici

Un sillogismo statistico procede da una generalizzazione a una conclusione su un individuo. Ad esempio, (1.) Una proporzione Q della popolazione P ha l'attributo A. (2.) Un singolo X è un membro di P. (3.) Pertanto, esiste una probabilità che corrisponde a Q che X ha un attributo A .

Altri esempi

Esempi di ragionamento deduttivo

Il quadrilatero ABCD ha lati AB ll CD (parallelo) e lati BC ll AD. Dimostra che si tratta di un parallelogramma. Per dimostrarlo, dobbiamo usare le dichiarazioni generali fornite sul quadrilatero e giungere a una conclusione logica.

Un altro esempio di logica deduttiva è il seguente ragionamento:

  1. Tutti i labrador retriever sono cani.
  2. Alcuni labrador retriever sono animali domestici.
  3. Pertanto, alcuni cani sono animali domestici.

Esempi di ragionamento induttivo

Se le tre forme consecutive sono triangolo, quadrato e pentagono quale sarebbe la forma successiva? Se il ragionatore osserva lo schema, osserverà che il numero di lati nella forma aumenterà di uno e quindi una generalizzazione di questo schema la condurrebbe a concludere che la forma successiva nella sequenza sarebbe un esagono.

Applicazioni del ragionamento induttivo e deduttivo

  • La detrazione può anche essere temporaneamente utilizzata per testare un'induzione applicandola altrove.
  • Una buona legge scientifica è altamente generalizzata come quella del ragionamento induttivo e può essere applicata in molte situazioni per spiegare altri fenomeni.
  • Il ragionamento deduttivo viene utilizzato per dedurre molti esperimenti e dimostrare una regola generale.

pregiudizio

Il ragionamento induttivo è anche noto come costruzione di ipotesi perché le conclusioni tratte si basano sulle attuali conoscenze e previsioni. Come per gli argomenti deduttivi, i pregiudizi possono distorcere la corretta applicazione dell'argomento induttivo, il che impedisce al ragionatore di formare la conclusione più logica basata sugli indizi.

Disponibilità euristica

L'euristica della disponibilità fa sì che il ragionatore dipenda principalmente dalle informazioni prontamente disponibili. Le persone hanno la tendenza a fare affidamento su informazioni facilmente accessibili nel mondo che li circonda. Ciò può introdurre distorsioni nel ragionamento induttivo.

Bias di conferma

La tendenza alla conferma si basa sulla naturale tendenza a confermare, piuttosto che a negare un'ipotesi attuale. Ad esempio, per diversi secoli si credeva che il sole e i pianeti orbitassero intorno alla terra.

Articoli Correlati