Forfora vs. cuoio capelluto secco

La caratteristica più alterabile nel nostro corpo sono i nostri capelli. Possono essere disegnati e rinnovati più volte per dare alla nostra personalità un aspetto completamente diverso. Questo rende completamente necessario prendersi cura dei nostri capelli per mantenerli puliti, puliti e sani e anche per prevenire la forfora e il cuoio capelluto secco. La caduta della forfora e il prurito alla testa possono essere molto irritanti e anche imbarazzanti. Entrambe queste condizioni di solito si verificano a causa di motivi diversi e devono essere trattate in modo diverso.

Tabella di confronto

Tabella di confronto tra forfora e cuoio capelluto secco
Forfora Cuoio capelluto secco
Classificazione ICD-9690, 18N / A
Classificazione malattie11911N / A
DefinizioneLa forfora (chiamata anche scurf e storicamente definita pitiriasi capitis) è l'eccessivo spargimento di cellule morte della pelle dal cuoio capelluto. La forfora può anche essere causata dalla frequente esposizione a caldo e freddo estremi.La secchezza del cuoio capelluto può anche causare prurito che porta a scaglie di pelle di colore bianco che cadono in piccoli pezzi.

Sintomi di forfora vs cuoio capelluto secco

La forfora e il cuoio capelluto secco hanno sintomi simili.

Sintomi di forfora

La causa del prurito del cuoio capelluto può essere la forfora, che è fiocchi bianchi o grigi visibili che cadono dalla testa. I capelli possono essere grassi ma i fiocchi di pelle continuano a cadere dalla testa. A volte possono essere grandi quanto un quarto di pollice e avere una sensazione oleosa. Un altro sintomo di forfora può essere arrossamento del cuoio capelluto o irritazione che non scompare dopo un semplice lavaggio.

Cuoio capelluto secco

Anche la secchezza del cuoio capelluto può causare prurito. Il cuoio capelluto secco porta a scaglie di pelle di colore bianco che cadono in piccoli pezzi. Questo di solito è accompagnato da secchezza sul resto del corpo.

Cause di forfora e cuoio capelluto secco

Cause di forfora

Per le persone con forfora, le cellule della pelle possono maturare ed essere liberate in 2-7 giorni, a differenza di circa un mese nelle persone senza forfora. Il risultato è che le cellule morte della pelle sono sparpagliate in grossi ciuffi oleosi, che appaiono come macchie bianche o grigiastre sul cuoio capelluto, sulla pelle e sui vestiti.

La forfora è il risultato di tre fattori richiesti:

  1. Olio per la pelle comunemente chiamato sebo o secrezioni sebacee
  2. I sottoprodotti metabolici dei microrganismi della pelle (in particolare i lieviti di Malassezia)
  3. Suscettibilità individuale

La letteratura più antica comune cita il fungo Malassezia furfur (precedentemente noto come Pityrosporum ovale ) come causa della forfora. Mentre questo fungo si trova naturalmente sulla superficie della pelle sia delle persone sane che di quelle con forfora, in seguito è stato scoperto che un fungo specifico del cuoio capelluto, Malassezia globosa, è l'agente responsabile.

Raramente, la forfora può essere una manifestazione di una reazione allergica alle sostanze chimiche presenti in gel / spray per capelli, oli per capelli o talvolta anche farmaci antiforfora come il ketoconazolo. Vi sono anche alcune prove del fatto che il cibo (in particolare zucchero e lievito), l'eccessiva traspirazione e il clima hanno ruoli significativi nella patogenesi della forfora.

Cause del cuoio capelluto secco

Un'alternanza di temperatura o umidità provoca cute secca. Ad esempio, in inverno quando il riscaldatore è acceso, il cuoio capelluto è esposto a un ambiente più secco e il risultato è desquamazione e desquamazione.

Trattamento per forfora vs cuoio capelluto secco

Trattamento antiforfora

Gli shampoo antiforfora usano una combinazione di ingredienti per controllare la forfora. L'acido salicilico (usato in Sebulex) rimuove le cellule morte della pelle dal cuoio capelluto e diminuisce la velocità con cui queste cellule vengono create. Lo zinco piritione uccide la pityrospora (il fungo responsabile della forfora). Il solfuro di selenio o il ketoconazolo raggiunge i risultati sia dell'acido salicilico che dello zinco piritione.

Trattare il cuoio capelluto secco

Il modo più semplice ed efficace per trattare il cuoio capelluto secco è avere molta acqua per reidratare il cuoio capelluto. Gli oli naturali nei capelli dovrebbero essere autorizzati a rigenerarsi evitando il normale lavaggio dei capelli. Un olio per capelli o un congedo in trattamento condizionante consentiranno al corpo di adattarsi al nuovo livello di umidità in pochi giorni e il cuoio capelluto tornerà alla normalità.

Articoli Correlati