Creazionismo vs. Evoluzione

Il creazionismo o il design intelligente è la convinzione che la vita e l'universo siano stati creati da un essere soprannaturale (un "designer intelligente"), un Dio onnipotente e benevolo. L'evoluzione è il processo attraverso il quale diversi tipi di organismi viventi si sono sviluppati e diversificati dalle forme precedenti durante la storia della Terra. La teoria dell'evoluzione afferma che la vita sulla terra si è evoluta da un antenato comune universale circa 3, 8 miliardi di anni fa. È una "teoria" nel senso scientifico della parola, il che significa che è supportata da prove e accettata come un fatto dalla comunità scientifica. L'ipotesi del design intelligente non è supportata da prove. Dal 1929, il termine "creazionismo" negli Stati Uniti è stato associato al fondamentalismo cristiano, e in particolare a un'incredulità nell'evoluzione e una credenza in una terra giovane.

Tabella di confronto

Creazionismo contro grafico comparativo Evoluzione
creazionismo Evoluzione

introduzioneIl creazionismo è la convinzione che la vita, la Terra e l'universo siano la creazione di un essere soprannaturale. La convinzione si chiama anche design intelligente.L'evoluzione è il cambiamento nei tratti ereditati di una popolazione di organismi attraverso le generazioni successive. Dopo che una popolazione si divide in gruppi più piccoli, questi gruppi si evolvono in modo indipendente e possono eventualmente diversificarsi in nuove specie.
testabileNo
ScientificoNo; il punto di vista del design intelligente non può essere testato per dimostrare o confutare la sua precisione.Sì; una teoria scientifica può essere testata e dimostrata falsa sulla base di prove.
tipiCreazionismo per la Terra giovane, creazionismo divario, creazionismo progressivo, design intelligente, evoluzione teistica.Evoluzione divergente, evoluzione convergente, evoluzione parallela
Scoperto daNessuno; Versione biblica della veritàCharles Darwin e Alfred Wallace
% di credenti negli Stati Uniti46%35% (evoluzione teistica), 15% (evoluzione senza Dio).
Organizzazioni proponentiAmerican Scientific Affiliazione, Christians in Science, Center for Intelligent Design, Creation Research Society, Institution for Creation Research, the Discovery InstituteSocietà per lo studio dell'evoluzione, Società europea per lo studio dell'evoluzione umana, Società di biologia evoluzionistica

I punti di vista

La teoria evoluzionistica sostiene che gli organismi viventi che non si adattano al loro ambiente non riescono a sopravvivere. Le variazioni genetiche sono introdotte nelle specie attraverso la mutazione casuale del DNA. Queste mutazioni si manifestano in diversi fenotipi, o caratteristiche fisiche, negli organismi viventi. Gli organismi le cui caratteristiche sono più adatte all'ambiente circostante sopravvivono e si riproducono, trasmettendo il loro DNA mutato alle generazioni successive. Questo è spesso chiamato "sopravvivenza del più adatto", e non è un processo casuale. Mentre gli organismi sopravvissuti si riproducono e questo processo si ripete per diverse generazioni, la specie si evolve.

Ci sono molti gusti della visione del mondo creazionista. Il creazionismo della giovane terra e il creazionismo del gap credono che l'umanità sia stata creata da Dio, ma mentre il creazionismo della giovane terra afferma che la Terra ha meno di 10.000 anni ed è stata rimodellata dall'alluvione, il creazionismo del gap afferma che il mondo è l'età scientificamente accettata. Il creazionismo progressista crede che l'umanità sia stata creata direttamente da Dio, basato sull'anatomia dei primati, mentre il design intelligente e l'evoluzione teistica includono una varietà di credenze basate sull'idea che l'intervento divino ha portato a qualcosa che può apparire come evoluzione.

Tipi di evoluzione

L'evoluzione divergente si verifica quando una specie si separa in due specie, ad esempio se si separano geograficamente e per sopravvivere devono adattarsi a diversi ambienti. L'evoluzione parallela, d'altra parte, si verifica quando due o più specie sviluppano tratti simili, come le ali in crescita, per sopravvivere nello stesso ambiente. Infine, l'evoluzione convergente si verifica quando due o più specie sviluppano tratti simili in ambienti diversi.

La prova

L'evoluzione si basa su prove provenienti da reperti fossili, somiglianze tra forme di vita, distribuzione geografica delle specie e cambiamenti registrati nelle specie. Dagli anni '20, ad esempio, sono stati trovati centinaia di fossili di creature negli stadi intermedi tra scimmie, scimmie e umani, e i reperti fossili in generale suggeriscono che gli organismi multicellulari apparivano solo dopo quelli monocellulari e che animali complessi sono stati preceduti da quelli più semplici. Le prove geografiche includono il fatto che, prima che gli umani arrivassero in Australia 60-40.000 anni fa, il paese aveva più di 100 specie di canguro, koala e marsupiali, ma nessun mammiferi terrestri come cani, gatti, orsi e cavalli. Anche isole come le Hawaii e la Nuova Zelanda mancavano di questi mammiferi e avevano specie di piante, insetti e uccelli che non si trovavano altrove sulla Terra.

Il creazionismo si basa in genere su un'interpretazione letterale del Libro della Genesi nella Bibbia. I sostenitori di Intelligent Design sostengono che o Dio ha creato le condizioni per l'evoluzione o indica modelli che si verificano in natura come prova che l'universo non è casuale ma creato da un essere intelligente.

Critica

Ecco un video di un dibattito tra il biologo evoluzionista Richard Dawkins e il cardinale George Pell, un prete cattolico. Discutono dell'evoluzione, della creazione, di Adamo ed Eva e dei primi umani, nonché dell'esistenza di Dio. Una domanda specifica sull'evoluzione è di circa 28:40.

Un principio di base della scienza è il metodo scientifico, che lo afferma

Per essere definito scientifico, un metodo di indagine deve essere basato su prove empiriche e misurabili soggette a specifici principi di ragionamento.

Questo significa che le ipotesi scientifiche devono essere verificabili. I critici del design intelligente sostengono che l'ipotesi creazionista non è verificabile, cioè l'esistenza di Dio non può essere dimostrata. Sebbene la scienza non possa mettere alla prova le questioni di fede, gli studi scientifici hanno smentito molti elementi del creazionismo, tra cui l'età della Terra, la sua storia geologica e le relazioni degli organismi viventi. L'antropologia, la geologia e la scienza planetaria rivelano che la Terra ha circa 4, 5 miliardi di anni, contestando i creazionisti affermando che la Terra è stata creata 6000 anni fa. Il creazionismo è stato anche criticato da diverse organizzazioni religiose, poiché sostengono che la fede cristiana non è in conflitto con la scienza dell'evoluzione.

Molti creazionisti sostengono che l'evoluzione è una "teoria" e non un fatto e quindi dovrebbe essere insegnata come tale. Tuttavia, questo si basa su un malinteso sull'uso scientifico della "teoria", che non significa "possibilità", come accade nell'uso comune, ma "un principio generale scientificamente accettabile per spiegare i fenomeni". I creazionisti affermano anche che le spiegazioni soprannaturali non dovrebbero essere escluse e accusano l'evoluzione di essere anche una religione, non una scienza. Il creazionismo critica anche l'idea di "discesa comune" - la teoria secondo cui le creature con somiglianze nei loro geni devono essersi evolute da un antenato comune - sostenendo che tali somiglianze suggeriscono che le creature condividessero un designer comune, noto anche come Dio.

Credenze contemporanee

Secondo un sondaggio Gallup, il 46% dei cittadini statunitensi ha creduto nel creazionismo nel 2012, di cui il 52% di quelli con un'istruzione superiore o inferiore e il 25% di quelli con un diploma post-laurea. Il 25% di coloro che non frequentano la chiesa crede nel creazionismo, mentre il 67% di coloro che frequentano la chiesa settimanalmente crede. Al di fuori degli Stati Uniti, la maggior parte dei leader cristiani contemporanei crede che la Genesi sia allegorica e sostiene l'evoluzione.

Notevoli sostenitori di Evolution

Il biologo evoluzionista Richard Dawkins è un critico notevole e rumoroso del creazionismo.

La posizione non ufficiale della chiesa cattolica è un esempio di evoluzione teistica, nota anche come creazione evolutiva, che afferma che la fede e le scoperte scientifiche riguardanti l'evoluzione umana non sono in conflitto. Inoltre, la Chiesa insegna che il processo di evoluzione è un processo naturale pianificato e guidato dallo scopo, guidato da Dio. I cattolici considerano le descrizioni della creazione nella Bibbia come parabole scritte per fornire istruzioni morali piuttosto che come storia letterale, e quindi non vedono alcun conflitto tra questi racconti e la teoria dell'evoluzione. La Chiesa ha rinviato agli scienziati questioni come l'età della terra e l'autenticità dei reperti fossili. Le dichiarazioni papali, insieme ai commenti dei cardinali, hanno accettato le scoperte degli scienziati sull'aspetto graduale della vita. La posizione della Chiesa è che tale aspetto graduale deve essere stato guidato in qualche modo da Dio, ma finora la Chiesa ha rifiutato di definire in che modo ciò potrebbe essere. [1]

Notevoli sostenitori del creazionismo

Molte chiese protestanti, e in particolare evangeliche, invece, rifiutano l'evoluzione a favore di un'interpretazione letterale, piuttosto che figurativa, del libro della Genesi. Tuttavia, in genere non viene specificato quale versione dell'account di creazione viene considerata divinamente ispirata e quindi "letteralmente vera". Ciò è problematico poiché nella Bibbia esistono due di questi resoconti (Gen1: 1 - Gen2: 3 vs. Gen2: 4 - Gen50: 26) e si contraddicono a vicenda in numerosi modi. Ad esempio, l'ordine in cui sono stati creati Adam vs. the Beasts differisce [2] [3] tra i due account.

Notizie recenti

Articoli Correlati