Coralli vs. Spugne

Spugne e coralli sono due diversi tipi di organismi marini.

Tabella di confronto

Grafico di confronto coralli contro spugne
coralli spugne
RegnoAnimaliaAnimalia
phylumCnidariaPorifera (Grant in Todd, 1836)
Introduzione (da Wikipedia)I coralli sono organismi marini della classe Anthozoa ed esistono come piccoli polipi simili all'anemone di mare, tipicamente nelle colonie di molti individui identici. Il gruppo comprende importanti costruttori di scogliere che si trovano negli oceani tropicali.Le spugne sono animali del phylum Porifera. I loro corpi sono costituiti da mesohyl gelatinoso inserito tra due sottili strati di cellule. Le spugne sono uniche nell'avere alcune cellule specializzate che possono trasformarsi in altri tipi.
ClasseAnthozoa (Ehrenberg, 1831)Calcarea, Spugne di vetro, Demosponges
DominioEucariotiEucarioti
Sessile (non muoverti)Sì (adulti; le larve sono mobili)
Costruttori di scogliereSì (vedi spugne di vetro)
Vivere in acque profondeSì (corallo di acque profonde)

Coral vs Sponge - Differenze anatomiche

Anatomia di spugne

Le spugne non hanno sistemi nervosi, digestivi o circolatori. Invece la maggior parte si affida al mantenimento di un flusso d'acqua costante attraverso i loro corpi per ottenere cibo e ossigeno e per rimuovere i rifiuti, e le forme dei loro corpi sono adattate per massimizzare l'efficienza del flusso d'acqua.

Anatomia dei coralli

Mentre una testa di corallo sembra essere un singolo organismo, in realtà è una testa di molti polipi individuali, ma geneticamente identici. I polipi sono organismi pluricellulari che si nutrono di una varietà di piccoli organismi, dal microscopico plancton ai piccoli pesci.

I polipi hanno solitamente un diametro di pochi millimetri e sono formati da uno strato di epitelio esterno e tessuto interno simile alla gelatina noto come mesoglea. Sono radialmente simmetrici con tentacoli che circondano una bocca centrale, l'unica apertura allo stomaco o celenterone, attraverso la quale vengono ingeriti entrambi i cibi e espulsi i rifiuti.

Sponge vs. Coral - Differenze fisiologiche

I coralli possono catturare piccoli pesci e animali come il plancton usando cellule pungenti sui loro tentacoli. Tuttavia, ottengono la maggior parte dei loro nutrienti dalle alghe unicellulari fotosintetiche chiamate zooxantelle. Di conseguenza, la maggior parte dei coralli dipende dalla luce solare e cresce in acque limpide e poco profonde, in genere a profondità inferiori a 60 m (200 piedi). Questi coralli possono dare un grande contributo alla struttura fisica delle barriere coralline che si sviluppano in acque tropicali e subtropicali, come l'enorme Grande barriera corallina al largo della costa del Queensland, in Australia. Altri coralli non hanno alghe associate e possono vivere in acque molto più profonde, con il genere di acqua fredda Lophelia che sopravvive fino a 3000 m di profondità. Esempi di questi possono essere trovati vivendo sui tumuli di Darwin situati a nord-ovest di Cape Wrath, in Scozia.

I coralli coordinano il comportamento comunicando tra loro.

Le spugne non hanno sistemi circolatori, respiratori, digestivi ed escretori distinti - invece il sistema di flusso d'acqua supporta tutte queste funzioni. Filtrano le particelle di cibo dall'acqua che scorre attraverso di esse. Le spugne hanno piccoli pori allineati con cellule flagellate su tutto il corpo. I flagelli aiutano le spugne a penetrare acqua e particelle di cibo attraverso i loro pori.

Riproduzione in spugne vs coralli

Riproduzione nei coralli

I coralli possono essere sia unisessuali che ermafroditi, ognuno dei quali può riprodursi sessualmente e asessualmente. La riproduzione consente inoltre al corallo di insediarsi in nuove aree.

Riproduzione sessuale nei coralli

I coralli si riproducono prevalentemente sessualmente, con il 25% dei coralli ermetici (coralli pietrosi) che formano colonie monodose (gonochoristiche), mentre il resto è ermafrodita. Circa il 75% di tutti i coralli hermatypic si "diffonde" generando gameti - uova e spermatozoi - nell'acqua per diffondere la prole su grandi distanze. I gameti si fondono durante la fecondazione per formare un microscopio larvum chiamato planula, tipicamente rosa e di forma ellittica; una colonia di coralli di dimensioni moderate può formare diverse migliaia di queste larve all'anno per superare le enormi probabilità contro la formazione di una nuova colonia.

I coralli che non trasmettono le loro uova sono chiamati cova, questo è il caso della maggior parte dei coralli non pietrosi. Questi coralli rilasciano spermatozoi ma ospitano uova, consentendo la formazione di planule più grandi, con galleggiamento negativo, che il polipo rilascia in seguito pronto a depositarsi. La larva cresce in un polipo di corallo e alla fine diventa una testa di corallo in erba asessuata.

Riproduzione asessuata nei coralli

All'interno di una testa di corallo i polipi geneticamente identici si riproducono in modo asessuato per consentire la crescita delle colonie. Ciò si ottiene attraverso la gemmazione (in erba) o attraverso la divisione. Il germoglio implica un nuovo polipo che cresce da un adulto, mentre la divisione forma due polipi grandi ciascuno come l'originale.

Riproduzione in spugne

Riproduzione sessuale in spugne

La maggior parte delle spugne sono ermafroditi (funzionano come entrambi i sessi contemporaneamente), sebbene le spugne non abbiano gonadi (organi riproduttivi). Producono sia sperma che uova. Ogni uovo generalmente acquisisce un tuorlo consumando "cellule nutritive". Durante la deposizione delle uova, gli spermatozoi esplodono dalle loro cisti e vengono espulsi attraverso l'oscolo. Se entrano in contatto con un'altra spugna della stessa specie, il flusso d'acqua li trasporta verso i cianociti che li inghiottono ma, invece di digerirli, si trasformano in una forma ameboide e trasportano lo sperma attraverso il mesohyl verso le uova, che nella maggior parte dei casi avvolgono il corriere e il suo carico. Alcune specie rilasciano uova fecondate nell'acqua, ma la maggior parte trattiene le uova fino alla loro schiusa.

Gli embrioni di spugna di vetro iniziano dividendosi in cellule separate, ma una volta formate 32 cellule si trasformano rapidamente in larve che esternamente sono ovoidali con una banda di ciglia attorno al centro che usano per il movimento, ma internamente hanno la tipica struttura in spugna di vetro delle spicole un sincizio principale simile a una ragnatela drappeggiato intorno e tra di loro e cianosyncytia con più corpi di colletto al centro. Le larve lasciano quindi i corpi dei loro genitori. [20]

Riproduzione asessuata in spugne

Le spugne hanno tre metodi asessuali di riproduzione: dopo la frammentazione; in erba; e producendo gemmules. Frammenti di spugne possono essere staccati da correnti o onde e forse da predatori. Questi frammenti si ricollegano a una superficie adatta e poi si ricostruiscono come piccole ma funzionali spugne nel corso di diversi giorni. Mentre pochissime specie di spugne si riproducono in erba, alcune spugne si riproducono tramite gemme o baccelli di sopravvivenza quando muoiono. I gemmuli diventano quindi inattivi e in questo stato possono sopravvivere freddo, secchezza, mancanza di ossigeno ed estreme variazioni di salinità. I gemmuli d'acqua dolce spesso non si rianimano fino a quando la temperatura non scende, rimane freddo per alcuni mesi e quindi raggiunge un livello quasi "normale".

Articoli Correlati