Comunismo contro socialismo

In un certo senso, il comunismo è una forma estrema di socialismo . Molti paesi hanno partiti politici socialisti dominanti, ma pochissimi sono veramente comunisti. In effetti, la maggior parte dei paesi - compresi solidi bastioni capitalisti come gli Stati Uniti e il Regno Unito - hanno programmi governativi che prendono in prestito dai principi socialisti.

Il socialismo è talvolta usato in modo intercambiabile con il comunismo, ma le due filosofie presentano alcune differenze nette. In particolare, mentre il comunismo è un sistema politico, il socialismo è principalmente un sistema economico che può esistere in varie forme in una vasta gamma di sistemi politici.

In questo confronto esaminiamo in dettaglio le differenze tra socialismo e comunismo.

Tabella di confronto

Grafico comparativo comunismo contro socialismo
comunismo Socialismo
FilosofiaDa ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo i suoi bisogni. Il libero accesso agli articoli di consumo è reso possibile dai progressi della tecnologia che consentono la super-abbondanza.Da ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo il suo contributo. Enfasi sulla distribuzione degli utili nella società o nella forza lavoro per integrare i salari / stipendi individuali.
Elementi chiaveGoverno centralizzato, economia pianificata, dittatura del "proletariato", proprietà comune degli strumenti di produzione, nessuna proprietà privata. uguaglianza tra i sessi e tutte le persone, attenzione internazionale. Di solito antidemocratico con un sistema a 1 partito.Calcolo in natura, Proprietà collettiva, Proprietà comune cooperativa, Democrazia economica Pianificazione economica, Pari opportunità, Libera associazione, Democrazia industriale, Modello input-output, Internazionalismo, Buono lavoro, Bilanciamento materiale.
Sistema politicoUna società comunista è apolide, priva di classe e governata direttamente dal popolo. Questo, tuttavia, non è mai stato raggiunto. In pratica, sono stati di natura totalitaria, con un partito centrale che governa la società.Può coesistere con diversi sistemi politici. La maggior parte dei socialisti sostiene la democrazia partecipativa, alcuni (socialdemocratici) sostengono la democrazia parlamentare e i marxisti-leninisti sostengono il "centralismo democratico".
ideeTutte le persone sono uguali e quindi le lezioni non hanno senso. Il governo dovrebbe possedere tutti i mezzi di produzione e terra e anche tutto il resto. Le persone dovrebbero lavorare per il governo e la produzione collettiva dovrebbe essere ridistribuita equamente.Tutti gli individui dovrebbero avere accesso agli articoli di consumo di base e ai beni pubblici per consentire l'autorealizzazione. Le industrie su larga scala sono sforzi collettivi e quindi i rendimenti di queste industrie devono andare a beneficio della società nel suo insieme.
Proprietà privataAbolito. Il concetto di proprietà viene negato e sostituito con il concetto di beni comuni e proprietà con "utenza".Due tipi di proprietà: proprietà personale, come case, vestiti, ecc. Di proprietà dell'individuo. La proprietà pubblica comprende fabbriche e mezzi di produzione di proprietà dello Stato ma con controllo dei lavoratori.
Proponenti chiaveKarl Marx, Friedrich Engels, Peter Kropotkin, Rosa Luxemburg, Vladimir Lenin, Emma Goldman, Leon Trotsky, Joseph Stalin, Ho Chi Minh, Mao Zedong, Josip Broz Tito, Enver Hoxha, Che Guevara, Fidel Castro.Charles Hall, François-Noël Babeuf, Henri de Saint-Simon, Robert Owen, Charles Fourier, Louis Auguste Blanqui, William Thompson, Thomas Hodgskin, Pierre-Joseph Proudhon, Louis Blanc, Moses Hess, Karl Marx, Friedrich Engels, Mikhail Bukinin.
Struttura socialeTutte le distinzioni di classe vengono eliminate. Una società in cui ognuno è sia il proprietario dei mezzi di produzione sia i propri dipendenti.Le distinzioni di classe sono diminuite. Lo status deriva più dalle distinzioni politiche che dalle distinzioni di classe. Un po 'di mobilità.
ReligioneAbolito: tutti i religiosi e la metafisica vengono respinti. Engels e Lenin concordarono sul fatto che la religione era una droga o "alcol spirituale" e che doveva essere combattuta. Per loro, l'ateismo messo in pratica significava un "rovesciamento forzato di tutte le condizioni sociali esistenti.Libertà di religione, ma di solito promuove il secolarismo.
Coordinamento economicoLa pianificazione economica coordina tutte le decisioni relative agli investimenti, alla produzione e all'allocazione delle risorse. La pianificazione viene effettuata in termini di unità fisiche anziché di denaro.Il socialismo pianificato si basa principalmente sulla pianificazione per determinare le decisioni di investimento e di produzione. La pianificazione può essere centralizzata o decentralizzata. Il socialismo di mercato si basa su mercati per l'allocazione di capitali a diverse imprese di proprietà sociale.
Scelta liberaO il "voto" collettivo o i governanti dello stato prendono decisioni economiche e politiche per tutti gli altri. In pratica, i righelli, la forza, la propaganda ecc. Sono usati dai sovrani per controllare la popolazione.Religione, lavoro e matrimonio dipendono dall'individuo. Istruzione obbligatoria. Accesso equo e gratuito all'assistenza sanitaria e all'istruzione forniti attraverso un sistema socializzato finanziato dalla fiscalità. Decisioni di produzione guidate più dalle decisioni statali che dalla domanda dei consumatori.
DefinizioneTeoria o sistema internazionale di organizzazione sociale basata sulla detenzione di tutte le proprietà in comune, con proprietà effettiva attribuita alla comunità o allo stato. Rifiuto dei mercati liberi ed estrema sfiducia nel capitalismo in qualsiasi forma.Una teoria o un sistema di organizzazione sociale basato sulla detenzione della maggior parte delle proprietà in comune, con la proprietà effettiva attribuita ai lavoratori.
Struttura della proprietàI mezzi di produzione sono di proprietà comune, il che significa che nessuna entità o individuo possiede proprietà produttive. L'importanza è attribuita a "utenti" piuttosto che a "proprietà".I mezzi di produzione sono di proprietà sociale con il plusvalore prodotto da tutta la società (nei modelli di proprietà pubblica) o da tutti i membri dei dipendenti dell'impresa (nei modelli di proprietà delle cooperative).
DiscriminazioneIn teoria, tutti i membri dello stato sono considerati uguali tra loro.Le persone sono considerate uguali; le leggi sono emanate quando necessario per proteggere le persone dalla discriminazione. L'immigrazione è spesso strettamente controllata.
Modo di cambiareIl governo in uno stato comunista è l'agente del cambiamento piuttosto che qualsiasi mercato o desiderio da parte dei consumatori. Il cambiamento da parte del governo può essere rapido o lento, a seconda del cambiamento nell'ideologia o persino del capriccio.I lavoratori in uno stato socialista sono l'agente nominale del cambiamento piuttosto che qualsiasi mercato o desiderio da parte dei consumatori. Il cambiamento da parte dello Stato per conto dei lavoratori può essere rapido o lento, a seconda del cambiamento nell'ideologia o persino del capriccio.
Movimenti politiciComunismo marxista, leninismo e marxismo – leninismo, stalinismo, trotskismo, maoismo, dengismo, via di Prachanda, hoxismo, titoismo, eurocomunismo, lussemburghismo, comunismo del Consiglio, comunismo di sinistra.Socialismo democratico, comunismo, socialismo libertario, anarchismo sociale e sindacalismo.
Sistema economicoI mezzi di produzione sono tenuti in comune, annullando il concetto di proprietà dei beni capitali. La produzione è organizzata per provvedere direttamente ai bisogni umani senza alcun uso di denaro. Il comunismo si basa su una condizione di abbondanza materiale.I mezzi di produzione sono di proprietà di imprese o cooperative pubbliche e gli individui sono compensati in base al principio del contributo individuale. La produzione può essere variamente coordinata attraverso la pianificazione economica o i mercati.
variazioniAnarchismo di sinistra, comunismo del Consiglio, comunismo europeo, comunismo juche, marxismo, comunismo nazionale, comunismo pre-marxista, comunismo primitivo, comunismo religioso, comunismo internazionale.Socialismo di mercato, comunismo, socialismo di stato, anarchismo sociale.
EsempiIdealmente, non esiste un leader; le persone governano direttamente. Questo non è mai stato effettivamente praticato e ha appena utilizzato un sistema monopartitico. Esempi di stati comunisti sono l'ex Unione Sovietica, Cuba e la Corea del Nord.Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS): sebbene l'attuale categorizzazione del sistema economico dell'URSS sia controversa, è spesso considerata una forma di socialismo pianificato centralmente.
Mezzi di controlloTeoricamente non c'è controllo statale.Uso di un governo.
I primi restiTeorizzato da Karl Marx e Frederick Engels a metà del XIX secolo come alternativa al capitalismo e al feudalesimo, il comunismo non fu provato fino a dopo la rivoluzione in Russia nei primi anni '10.Nel 1516, Thomas More scrisse in "Utopia" su una società basata sulla proprietà comune della proprietà. Nel 1776, Adam Smith sostenne la teoria del valore del lavoro, ignorando la precedente visione cantilloniana secondo cui i prezzi sono derivati ​​dall'offerta e dalla domanda.
Esempi moderniLe dittature recenti di estrema sinistra includono l'URSS (1922-1991) e la sua sfera in tutta l'Europa orientale. Al momento solo cinque nazioni hanno governi comunisti: Cina, Corea del Nord, Cuba, Laos e Russia.Esempi moderni di paesi socialisti includono Cina, Cuba, Laos e Vietnam. Anche paesi come l'India, la Corea del Nord e lo Sri Lanka si definiscono socialisti nella loro costituzione.
StoriaI principali partiti comunisti includono il Partito comunista dell'Unione Sovietica (1912-91), il Partito comunista cinese (1921-ON), il Partito dei lavoratori della Corea (1949-ON) e il Partito comunista di Cuba (1965-ON ).Esempi socialisti storici includono la Comune di Parigi, la Comune di Strandha, l'Ungheria, la Romania e la Bulgaria; nessuno continua ad avere governi comunisti.
Vista della guerraI comunisti credono che la guerra faccia bene all'economia stimolando la produzione, ma dovrebbe essere evitata.Le opinioni spaziano dal dopoguerra (Charles Edward Russell, Allan L. Benson) all'antibellico (Eugene V. Debs, Norman Thomas). I socialisti tendono a concordare con i keynesiani sul fatto che la guerra è un bene per l'economia stimolando la produzione.
Vista del mondoIl comunismo è un movimento internazionale; I comunisti in un paese si vedono solidali con i comunisti in altri paesi. I comunisti diffidano delle nazioni e dei leader nazionalisti. I comunisti diffidano fortemente delle "grandi imprese".Il socialismo è un movimento sia del lavoratore che della classe media, il tutto per un obiettivo democratico comune.
LetteraturaIl manifesto comunista, "Das Kapital", Lo stato e la rivoluzione, La giungla, Riforma o rivoluzione, Capitale (Vol. I: Un'analisi critica della produzione capitalista), Socialismo: utopico e scientifico, l'Uva dell'ira.Il manifesto comunista, "Das Kapital", Lo stato e la rivoluzione, La giungla, Riforma o rivoluzione, Capitale (Vol. I: Un'analisi critica della produzione capitalista), Socialismo: utopico e scientifico, l'Uva dell'ira.
svantaggiStoricamente, il comunismo è sempre caduto nel controllo di una sola parte sulla società. Ciò può essere dovuto alla sua struttura di base per consolidare tutto il potere e le risorse, ma poi non vengono mai abbandonati al popolo.Il socialismo non è mai stato dimostrato con successo, e mai su larga scala. La natura umana tende alla condivisione egualitaria e alla proprietà privata. Questa foible non cambierà mai.

Differenze economiche tra socialisti e comunisti

In un'economia socialista, i mezzi per produrre e distribuire beni sono di proprietà collettiva o di un governo centralizzato che spesso pianifica e controlla l'economia. D'altra parte, in una società comunista non esiste un governo centralizzato: esiste una proprietà collettiva della proprietà e l'organizzazione del lavoro a vantaggio comune di tutti i membri.

Per una società capitalista in transizione, il primo passo è il socialismo. Da un sistema capitalista, è più facile raggiungere l'ideale socialista in cui la produzione è distribuita secondo le azioni delle persone (quantità e qualità del lavoro svolto). Per il comunismo (per distribuire la produzione in base alle esigenze ), è necessario innanzitutto avere una produzione così elevata che ci sia abbastanza per le esigenze di tutti. In una società comunista ideale, le persone lavorano non perché devono, ma perché vogliono e per senso di responsabilità.

Differenze politiche

Il socialismo rifiuta una società di classe. Ma i socialisti credono che sia possibile effettuare il passaggio dal capitalismo al socialismo senza un cambiamento di base nel carattere dello stato. Sostengono questa opinione perché non pensano allo stato capitalista essenzialmente come un'istituzione per la dittatura della classe capitalista, ma piuttosto come un macchinario perfettamente buono che può essere utilizzato nell'interesse di qualunque classe ne prenda il comando. Non è quindi necessario che la classe operaia al potere rompa il vecchio apparato statale capitalista e ne crei uno proprio: la marcia verso il socialismo può essere fatta passo dopo passo nel quadro delle forme democratiche dello stato capitalista. Il socialismo è principalmente un sistema economico, quindi esiste in vari gradi e forme in un'ampia varietà di sistemi politici.

D'altra parte, i comunisti credono che non appena la classe operaia e i suoi alleati sono in grado di farlo, devono fare un cambiamento di base nel carattere dello stato; devono sostituire la dittatura capitalista sulla classe operaia con la dittatura dei lavoratori sulla classe capitalista come primo passo nel processo in cui si pone fine all'esistenza dei capitalisti come classe (ma non come individui) e alla fine viene introdotta una società senza classi.

Video: socialismo contro comunismo

Quello che segue è un video molto supponente che spiega le differenze tra comunismo e socialismo:

Articoli Correlati