Azioni ordinarie vs. azioni privilegiate

Le società possono offrire due classi di azioni: comune e preferita. Le azioni privilegiate e ordinarie differiscono in termini finanziari e diritti di voto / governance nella società.

Un'azione (denominata anche azioni azionarie) di azioni rappresenta una quota di proprietà di una società. Come unità di proprietà, le azioni ordinarie in genere comportano diritti di voto che possono essere esercitati nelle decisioni aziendali. Le azioni privilegiate (dette anche azioni privilegiate o azioni privilegiate) differiscono dalle azioni ordinarie in quanto in genere non dispongono di diritti di voto ma sono legalmente autorizzate a ricevere un determinato livello di pagamento dei dividendi prima che eventuali dividendi possano essere emessi ad altri azionisti.

Le azioni privilegiate convertibili sono azioni privilegiate che includono un'opzione per il detentore di convertire le azioni privilegiate in un numero fisso di azioni ordinarie, di solito in qualsiasi momento dopo una data prestabilita. Le azioni di tali titoli sono denominate "azioni privilegiate convertibili" (o "azioni privilegiate convertibili" nel Regno Unito).

Tabella di confronto

Grafico comparativo azioni ordinarie contro azioni privilegiate
Azioni ordinarie Azioni privilegiate
Introduzione (da Wikipedia)Lo stock di capitale (o semplicemente lo stock) di un'entità aziendale rappresenta il capitale originale pagato o investito nell'azienda dai suoi fondatori. È una sicurezza per i creditori poiché non può essere ritirata a danno dei creditori.Le azioni privilegiate, denominate anche azioni privilegiate, azioni privilegiate o semplicemente privilegiate, sono un titolo azionario speciale che ha proprietà sia di uno strumento azionario sia di uno strumento di debito ed è generalmente considerato uno strumento ibrido.

Differenze nella distribuzione dei dividendi

Quando una società realizza un profitto (al netto delle imposte), gli utili non distribuiti possono essere distribuiti agli azionisti (proprietari di azioni ordinarie) come dividendi. Questa distribuzione di dividendi dipende dal fatto che la società stia realizzando un profitto.

I detentori di azioni privilegiate ricevono spesso un dividendo garantito a un tasso di interesse predeterminato specificato al momento dell'offerta del titolo.

Il trattamento fiscale per i dividendi è leggermente diverso per le azioni ordinarie rispetto a quelle privilegiate. In particolare, il periodo di detenzione per dividendi qualificati è più lungo per le azioni privilegiate (90 giorni) rispetto alle azioni ordinarie (60 giorni) se i dividendi sono dovuti a periodi superiori a 1 anno.

Preferenza di liquidazione

Gli azionisti preferiti vengono pagati prima di coloro che possiedono azioni ordinarie quando la società è liquidata. Se una società fallisce, gli azionisti preferiti godono della distribuzione prioritaria delle attività della società, mentre i possessori di azioni ordinarie non ricevono attività aziendali a meno che tutti gli azionisti preferiti non siano stati compensati (gli investitori obbligazionari hanno la priorità sia sugli azionisti comuni che su quelli privilegiati).

I venture capitalist spesso investono in azioni privilegiate di società con una preferenza di liquidazione definita (1X, 1, 5X o 2X). Una preferenza di liquidazione 2X significa che per ogni dollaro investito in azioni privilegiate, l'azionista preferito otterrà due dollari quando la società sarà liquidata. Dopo che i proventi della liquidazione sono stati distribuiti a tutti gli azionisti preferiti secondo la preferenza di liquidità delle loro azioni preferite, i proventi rimanenti sono distribuiti ai possessori di azioni ordinarie.

Azioni privilegiate convertibili vs. non convertibili

Alcune azioni privilegiate hanno un prezzo di conversione denominato al momento dell'emissione che consente all'azionista di convertirle in azioni ordinarie della società al tasso stabilito. In alcuni casi, è vantaggioso per gli azionisti preferiti convertire le proprie azioni in azioni ordinarie.

Azioni privilegiate partecipanti e non partecipanti

Vedi Azioni privilegiate partecipanti e non partecipanti

In caso di liquidazione, gli azionisti privilegiati non partecipanti in genere ricevono un importo pari all'investimento iniziale più i dividendi maturati e non pagati su un evento di liquidazione secondo la preferenza di liquidazione (1X o 2X). I possessori di azioni ordinarie ricevono quindi le attività rimanenti. Ad esempio, se

  • Azioni privilegiate (non partecipanti) - 10.000 azioni - $ 1 milione investito con una preferenza di liquidità 2X
  • Azione ordinarie - 90.000 azioni
  • Società venduta per $ 74 milioni al momento della liquidazione

In questo esempio, i detentori di azioni privilegiate riceveranno $ 2 milioni alla liquidazione ($ 200 per azione). I restanti $ 72 milioni sono distribuiti tra gli azionisti comuni per una distribuzione di $ 800 per azione.

Poiché i detentori di azioni ordinarie riceveranno più azioni per azione rispetto ai detentori di azioni privilegiate, i detentori di azioni privilegiate starebbero meglio convertendo le loro azioni in azioni ordinarie e rinuncerebbero alle loro preferenze in cambio del diritto di condividere proporzionalmente i proventi della liquidazione totale . Se le azioni privilegiate non partecipanti sono convertibili e gli azionisti scelgono di rinunciare alle loro preferenze, la distribuzione dei proventi sarà la seguente:

  • Azioni privilegiate (non partecipanti) -> 10.000 azioni -> 10% dei proventi -> $ 7, 4 milioni ($ 740 per azione)
  • Azioni ordinarie -> 90.000 azioni -> 90% dei proventi -> $ 66, 6 milioni ($ 740 per azione)

Lo stock preferito partecipante consente ai titolari di effettuare il doppio tuffo. Se le azioni privilegiate partecipano, condividono i proventi della liquidazione che vengono distribuiti anche agli azionisti ordinari. Pertanto, nell'esempio sopra, la distribuzione sarà la seguente:

  • Azioni privilegiate (non partecipanti) - 10.000 azioni - $ 1 milione investito con una preferenza di liquidità 2X - $ 2 milioni
  • Proventi rimanenti: $ 72 milioni distribuiti come
    • Azione preferita: 10% di 72 milioni = $ 7, 2 milioni
    • Azione ordinarie: 90% di 72 milioni = $ 64, 8 milioni

La linea di fondo, quindi, è di $ 920 per azione per gli azionisti preferiti e $ 720 per azione per gli azionisti comuni.

video

Articoli Correlati