Verifica conto vs. conto di risparmio

Un conto corrente è un tipo di conto di deposito bancario progettato per le transazioni di denaro di tutti i giorni. Il denaro in un conto di risparmio, tuttavia, non è destinato all'uso quotidiano, ma è invece destinato a rimanere nell'account - essere salvato nell'account - in modo che possa guadagnare interessi nel tempo. I conti di risparmio hanno tassi di interesse più alti rispetto ai conti correnti, il che significa che è meglio lasciare ingenti somme di denaro (ad esempio un fondo di emergenza) al posto del controllo invece di controllare. Le commissioni e altri criteri per i conti di controllo e di risparmio - come le commissioni mensili di gestione dei conti, i saldi minimi dei conti e i tassi di interesse - variano leggermente da una banca all'altra.

Tabella di confronto

Verifica del conto rispetto al grafico di confronto del conto di risparmio
Conto corrente Conto di risparmio
Restrizioni al prelievoNessunaTipicamente 3-6 prelievi al mese. Autorizzato a prelevare solo una parte del saldo del conto.
Saldo minimoA volte varia a seconda della bancaA volte; varia a seconda della banca
Disegnato perUso regolareRisparmiare denaro senza rischi per breve o lungo termine
tasseA volte varia a seconda della bancaA volte varia a seconda della banca
Interessi attiviNominale / nessunoSì, ma l'importo varia selvaggiamente in base alla banca o all'unione creditizia
PanoramicaUn tipo di conto bancario progettato per le transazioni di denaro di tutti i giorni.Un conto che riscuote più interesse di un conto corrente; destinato al risparmio di denaro.
AccessoIn qualsiasi momentoPer usare il denaro, il titolare del conto deve prima trasferirlo sul conto corrente (di solito)
Altre caratteristicheScoperto, transazioni online esterne (trasferimento di denaro, pagamento delle fatture manuale / automatico)Nessun servizio diverso dalle transazioni online interne con alcune banche (ad es. Trasferimento dal risparmio al controllo)

Commissioni del conto

Molte banche richiedono che i titolari di conti correnti soddisfino alcuni criteri; ad esempio, per impostare il deposito diretto delle buste paga in un conto corrente, il proprietario del conto deve di solito mantenere un saldo minimo o effettuare un numero minimo di transazioni ogni mese. Quando questi criteri non sono soddisfatti, le banche addebitano spesso agli utenti commissioni di manutenzione mensili. Le banche possono inoltre imporre commissioni di utilizzo dello sportello automatico, commissioni di scoperto, spese di protezione di scoperto per evitare spese di scoperto e commissioni per l'accesso online e il pagamento delle bollette. Questi variano a seconda della banca, con alcune banche e cooperative di credito, come Ally, che fanno pagare pochissime commissioni.

La maggior parte dei conti di risparmio è gratuita, a condizione che i proprietari non superino i limiti di prelievo. Tuttavia, alcune banche, come Bank of America, richiedono che i proprietari dei conti mantengano un saldo giornaliero minimo o effettuino un certo numero di trasferimenti di denaro nel conto di risparmio ogni mese per evitare commissioni di manutenzione del conto.

Questo breve video spiega le differenze tra conti di risparmio e conti correnti:

Tassi di interesse

I conti correnti in genere guadagnano poco o nessun interesse, a seconda della banca. I conti di risparmio maturano sempre interessi. Il tasso di interesse dipende dalla banca, dal tipo di conto di risparmio (ad esempio, vedere Mercato monetario vs Conto di risparmio) e dall'importo depositato, ma è sempre superiore al tasso di interesse sui conti correnti.

A partire da maggio 2016, il tasso di interesse più elevato sui conti di risparmio (negli Stati Uniti) è di circa l'1%. [1] Le banche online, come Ally ed EverBank - quelle che non hanno attività tradizionali in mattoni e malta - offrono spesso conti con rendimenti più elevati rispetto alle banche tradizionali, ma alcuni istituti di credito possono essere altrettanto buoni, se non migliori.

Bill Pay

Diverse altre transazioni online sono possibili con un conto corrente. Ad esempio, con l'online banking, il proprietario di un account può impostare il pagamento automatico delle fatture per pagamenti ricorrenti come affitto, bollette acqua / elettriche, ecc. E persino effettuare pagamenti una tantum.

Tali transazioni sono generalmente impossibili con un conto di risparmio, sebbene si possa trasferire denaro dal proprio conto di risparmio a un conto corrente.

Carta di debito

I conti correnti vengono spesso con carte di debito che consentono prelievi da un bancomat e pagano gli articoli nei negozi. Le carte di debito consentono solo agli utenti di spendere denaro disponibile nell'account.

I conti di risparmio in genere non sono dotati di carte di debito, quindi i prelievi devono essere trasferiti su un conto corrente collegato online, richiesti telefonicamente o effettuati di persona presso la banca.

restrizioni

Non ci sono limiti al numero di transazioni (prelievi e depositi) che possono essere effettuate da o verso un conto corrente.

I conti di risparmio sono progettati per un uso occasionale, quindi di solito hanno restrizioni sulla frequenza di prelievo del denaro. Il limite è in genere da tre a sei prelievi al mese, inclusi trasferimenti elettronici e pagamenti automatici. Non vi è alcun limite al numero di depositi che è possibile effettuare in un conto di risparmio.

uso

Un conto corrente viene in genere utilizzato per spese e acquisti regolari, come pagare le bollette, fare la spesa, ecc. Mentre è possibile prelevare denaro da un conto di risparmio presso un bancomat, per impostazione predefinita gli sportelli automatici prelevano denaro da un conto corrente.

Un conto di risparmio, come suggerisce il nome, viene utilizzato per risparmiare denaro per un periodo di tempo più lungo. L'idea è quella di lasciare che quei soldi maturino e non usarli a meno che non ci sia un'emergenza o fino a quando non è il momento di pagare le tasse universitarie o acquistare un oggetto significativo, come una casa o un'auto.

Articoli Correlati