Capitolo 11 vs. Capitolo 7 Fallimento

A seconda del tipo, o "capitolo" di fallimento, i debiti sono trattati in modo diverso. Nel capitolo 11 del fallimento, i debiti sono ristrutturati in modo tale che il rimborso del debito diventi più realizzabile. Nel capitolo 7 il fallimento, che è la forma più comune di fallimento, molti debiti sono perdonati e una varietà di beni personali viene venduta - liquidata - per rimborsare il maggior numero possibile di debiti rimanenti. In generale, il fallimento del capitolo 11 è utilizzato da società e altri imprenditori, mentre il fallimento del capitolo 7 è favorito dalle persone fisiche.

Esistono 4 tipi di dichiarazioni di fallimento nel Codice federale di fallimento (Titolo 11 del Codice degli Stati Uniti):

  • Capitolo 7 - Liquidazione
  • Capitolo 11 - Riorganizzazione (o fallimento della riabilitazione)
  • Capitolo 12 - Adeguamento dei debiti di un agricoltore familiare con reddito annuale regolare
  • Capitolo 13 - Rettifica dei debiti di un individuo con reddito regolare

La differenza principale tra il capitolo 7 e il capitolo 11 del fallimento è che in base a una dichiarazione di fallimento del capitolo 7, le attività del debitore sono vendute per pagare i finanziatori (creditori) mentre nel capitolo 11, il debitore negozia con i creditori per modificare le condizioni del prestito senza dover liquidare (svendere) attività.

Tabella di confronto

Capitolo 11 Fallimento contro Capitolo 7 Tabella comparativa del fallimento
Capitolo 11 Fallimento Capitolo 7 Fallimento
Conosciuto comeRiorganizzazione o fallimento della riabilitazioneLiquidazione fallimentare
Attività del debitore vendute (liquidate)NoSì (alcuni beni sono esenti, quindi non vengono venduti)
Fiduciario nominato
Ruolo del fiduciarioLavorare con il debitore per sviluppare un piano di rimborso per tutti i prestiti in essereSupervisionare la garanzia delle attività del debitore, la liquidazione (vendita) di tali attività e il rimborso dei creditori nell'ordine di priorità (debiti garantiti rimborsati prima)
Perdono di debitoNo. I termini del prestito sono cambiati.Sì. Il debito può essere perdonato nella misura in cui la vendita di attività non copre tutti i prestiti.
Entità autorizzate a presentare un fileAziende, privati, coppie sposateAziende, privati, coppie sposate

Quando si deve considerare il fallimento?

Il fallimento è un'opzione per coloro che sentono di non essere in grado di rimborsare i propri debiti. Anche così, il fallimento dovrebbe essere considerato solo come ultima risorsa, poiché ha conseguenze negative a lungo termine sul rating del credito.

Altri modi per estinguere il debito

Spesso i creditori vendono i loro debiti chirografari alle agenzie di riscossione, che poi adottano tattiche aggressive per riscuotere il debito, o quanto più possibile. Esistono modi per utilizzare il Fair Credit Reporting Act per annullare questi debiti chirografari, soprattutto perché le agenzie di recupero crediti spesso non dispongono della documentazione necessaria per far rispettare legalmente gli obblighi di debito. Questo post sul forum contiene alcune buone informazioni su come farlo.

Chi dovrebbe presentare la domanda per il capitolo 11 o il capitolo 7?

Nella maggior parte dei casi, le persone vorranno presentare istanza di fallimento per il capitolo 7 o il capitolo 13. Il fallimento del capitolo 7, in particolare, è destinato alle persone che cercano un "nuovo inizio", ma le società possono anche presentare istanza per il capitolo 7 (e comunemente lo fanno). Questa forma di fallimento si concentra sulla liquidazione del maggior numero possibile di debiti e sulla liquidazione delle attività per estinguere una serie di debiti rimanenti che non possono essere estinti.

Non è richiesto un importo minimo di debito affinché qualcuno presenti la bancarotta del capitolo 11 o del capitolo 7. Tuttavia, per presentare istanza di fallimento del capitolo 7, gli individui devono superare un "test dei mezzi", di solito avendo una grande quantità di debito ingestibile e / o un reddito basso che ostacola il rimborso del debito. Coloro che hanno un sacco di reddito disponibile hanno meno probabilità di ottenere l'approvazione del loro capitolo 7.

Il capitolo 11, che è più costoso del capitolo 7, è in genere destinato alle imprese di medie e grandi dimensioni, ma anche le imprese più piccole e le imprese individuali possono prendere in considerazione questo tipo di fallimento. A differenza del capitolo 7, il capitolo 11 non liquida le attività, ristruttura solo i debiti. Ciò consente a un debitore di proteggere un bene importante, come un'azienda, dalla liquidazione. Nel caso delle imprese individuali e delle piccole imprese analoghe, il capitolo 11 del fallimento riguarda sia i beni aziendali sia i beni personali.

Consulenza creditizia e formazione dei debitori

Prima di presentare entrambi i tipi di fallimento, le persone devono frequentare almeno 60 minuti di consulenza creditizia e almeno due ore di un corso di formazione per debitori. Il US Trustee Program fornisce un elenco di consulenti del credito e corsi di formazione per debitori approvati dal governo.

Durante la consulenza creditizia, un consulente finanziario aiuta un debitore a creare un budget e cercare eventuali alternative al fallimento. L'educazione dei debitori è più un corso educativo generale che insegna a un individuo come gestire correttamente denaro e credito; il corso intende aiutare il debitore a imparare come evitare il fallimento in futuro.

Al completamento con successo di questi programmi, le persone ricevono un certificato dai fornitori del programma. Questi certificati fanno parte delle prove richieste ai debitori per presentare istanza di fallimento.

Come archiviare

Con l'avvento dei processi di archiviazione elettronica, le persone sono in grado di presentare istanza di fallimento senza l'aiuto di un avvocato fallimentare. Il modulo B200 contiene liste di controllo per ogni tipo di fallimento. Tuttavia, i fallimenti del capitolo 11 e del capitolo 7 sono molto complessi per le persone che non hanno familiarità con il codice fallimentare degli Stati Uniti e la mancata presentazione delle giuste informazioni o pratiche burocratiche può comportare il rifiuto del tribunale di un deposito. Le informazioni peggiori e inesatte in una dichiarazione di fallimento possono essere considerate fraudolente.

Gli individui non possono presentare istanza di fallimento quando hanno archiviato un precedente deposito negli ultimi 180 giorni, quindi è molto importante avere tutte le prove necessarie al momento del deposito.

Soggiorni automatici

Non appena viene presentata una petizione fallimentare, e prima della sua approvazione o licenziamento, un soggiorno automatico è posto su tutti i finanziatori. Un soggiorno automatico impedisce ai creditori di continuare a provare a riscuotere il pagamento dal debitore e limita ulteriormente i creditori a intentare azioni legali nei confronti del debitore o pignorare la sua casa. Ciò fornisce un sollievo immediato per coloro che cercano il fallimento. Più di ogni altra cosa, impedisce ai creditori di usare tattiche offensive dell'ultimo minuto per cercare di recuperare il più possibile i loro soldi. Queste protezioni rimangono in atto durante tutto il processo di fallimento.

I finanziatori possono presentare una petizione a un tribunale fallimentare per fare un'eccezione a questa regola per qualsiasi controversia di debito che hanno con un debitore, il che significa che, in alcuni casi, i debitori possono dover destreggiarsi tra la dichiarazione di fallimento e diversi tipi di rimborso del debito allo stesso tempo.

Prima riunione dei creditori e tribunale fallimentare

Salvo quando i creditori contestano un discarico, pochi devono partecipare a un'audizione in un tribunale fallimentare per una denuncia di fallimento personale. Invece, c'è una "Prima riunione dei creditori", che è una riunione che si svolge tra 30 e 40 giorni nel processo di archiviazione. Come suggerisce il nome, i creditori possono partecipare a questa riunione, ma raramente lo fanno; invece, tendono a far lavorare i loro avvocati con gli avvocati del debitore - un'altra ragione per cui è saggio assumere un avvocato per il processo di fallimento.

Questo incontro non è supervisionato da un giudice fallimentare, ma da un fiduciario fallimentare, una persona che è responsabile della gestione del fallimento di un individuo. I fiduciari sono generalmente nominati dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. In alcuni documenti del capitolo 11, al posto di un fiduciario viene utilizzato un responsabile della ristrutturazione.

In entrambi i tipi di deposito, la persona in cerca di liquidazione o riorganizzazione giura di rispondere in modo veritiero alle domande di un fiduciario. La maggior parte delle volte, questa riunione è molto breve a meno che il fiduciario o il responsabile della ristrutturazione non sia confuso o sospettoso riguardo a determinate informazioni fornite dal debitore.

Una delle principali differenze in un deposito del capitolo 11 viene dalla riorganizzazione delle imprese, che il trustee subentra durante il processo di fallimento. (Ci sono alcune eccezioni a questo; vedere il debitore in possesso.) Se è probabile che un'impresa faccia soldi nei prossimi anni, all'azienda sarà spesso permesso di continuare le operazioni e le entrate guadagnate dall'azienda andranno verso il rimborso del debito. Se l'azienda ha più debiti di quanto non faccia attività o entrate, è probabile che l'attività verrà venduta al creditore / i come parte del processo di riorganizzazione del Capitolo 11.

Perdono di debito vs. riorganizzazione del debito

Il perdono del debito è il termine comune per ciò che è legalmente noto come discarico fallimentare, una componente fondamentale di un deposito del capitolo 7 che viene utilizzato anche in misura minore nei documenti del capitolo 11. A meno che un creditore non contesti una particolare richiesta di discarico, la maggior parte degli scarichi viene automaticamente approvata. Un tribunale fallimentare quindi invia una copia degli ordini di discarico a tutti i creditori applicabili. In base a un ordine di discarico, il creditore (i) deve "perdonare" i debiti elencati non cercando più il rimborso. Agli occhi della legge, il debito scaricato non è più dovuto.

Si tratta di un processo diverso dalla riorganizzazione del debito, utilizzata in un deposito del capitolo 11. In caso di riorganizzazione del debito, i debiti non vengono scaricati o perdonati. Invece, i termini del prestito sono modificati in modo tale che un debitore possa sperare di rimborsare il proprio debito con maggiore successo. Ad esempio, l'APR del debito o i tassi di interesse possono essere ridotti, oppure può essere prolungato il periodo di tempo in cui un debitore deve rimborsare un prestito.

Il debito non garantito, come il debito della carta di credito, ha maggiori probabilità di essere perdonato rispetto al debito garantito, come un prestito domestico o auto. E il debito del prestito studentesco non viene mai scaricato in caso di fallimento.

Vale la pena notare che eventuali scarichi di debito sono emessi in momenti diversi nei depositi del capitolo 11 e del capitolo 7. Per il fallimento del capitolo 11, qualsiasi perdono del debito è in genere concesso dopo che tutti i debiti riorganizzati sono stati interamente pagati. Nel capitolo 7 del fallimento, tuttavia, vi sono determinati periodi di tempo in cui un creditore può presentare una petizione per rendere un debito non ammissibile per la liquidazione; dopo questo periodo di tempo - di solito circa 2-4 mesi nel processo di archiviazione del capitolo 7 - tutti i debiti ammissibili vengono automaticamente scaricati.

Proprietà esente

Nel capitolo 7 del fallimento, alle persone sarà spesso permesso di avere alcuni beni esentati dal processo di liquidazione. Ciò che può essere esentato dalla liquidazione varia a seconda dello stato, ma di solito la proprietà esente include beni come piani pensionistici, come 401 (k), un'auto di famiglia e alcuni risparmi. Alcuni stati, come il Texas, sono abbastanza indulgenti quando si tratta di esenzioni di proprietà. Altri, tuttavia, consentono ai filer di conservare solo una quantità molto piccola di denaro al termine del processo.

I mutui sono molto raramente esenti dal processo fallimentare. Ciò significa che qualcuno che richiede il capitolo 7 deve continuare a effettuare pagamenti sulla sua ipoteca. Se non è in grado di effettuare questi pagamenti, può anche finire per subire un processo di preclusione giudiziale o non giudiziale oltre al suo fallimento.

Allo stesso modo, il processo di fallimento non consente a un individuo di smettere di effettuare pagamenti di alimenti o di mantenimento dei figli o di smettere di pagare le tasse.

Liquidazione vs. rimborso del debito

Un trustee rileva le attività di un debitore in un deposito del capitolo 7. Tali attività sono liquidate - vendute dal fiduciario in cambio di contanti - che viene quindi distribuito tra i creditori.

Il debito ristrutturato, come riscontrato nel capitolo 11 del fallimento, deve essere rimborsato in base ai nuovi termini concordati durante il processo di deposito, di solito per un periodo da tre a cinque anni.

Costi

I fallimenti del capitolo 11 sono spesso molto costosi perché coinvolgono le imprese, il che complica le cose. Il deposito per il solo capitolo 11 spesso costa oltre $ 1.000. Le spese legali sono particolarmente costose in quanto il processo del Capitolo 11 richiede maggiori input legali e richiede molto più tempo, spesso fino a un anno o più. Inoltre, gli avvocati del Capitolo 11 sono meno comuni degli altri avvocati fallimentari, il che significa che coloro che accettano i documenti del Capitolo 11 spesso caricano di più ogni ora rispetto agli avvocati che gestiscono i documenti del Capitolo 7 o del Capitolo 13.

Comparativamente, il fallimento del Capitolo 7 è molto conveniente e alcune commissioni, come i costi per la consulenza creditizia, possono essere talvolta revocate per coloro che non hanno denaro da risparmiare. Il deposito è relativamente economico e tende a rimanere sotto i $ 500, anche se ci sono spese legali aggiuntive.

Nella maggior parte dei casi, un fallimento del Capitolo 11 avrà un costo di molte migliaia di dollari (spesso in relazione alla dimensione aziendale), mentre un fallimento del Capitolo 7 avrà un costo compreso tra $ 1.000 e $ 2.000.

Capitolo 11 vs. Capitolo 7 Effetti sul credito

Sia i fallimenti del capitolo 11 che quelli del capitolo 7 rimangono sui rapporti di credito per 10 anni dopo la data di deposito. Al contrario, il fallimento del capitolo 13 dura un rapporto di credito per soli sette anni.

L'effetto di un fallimento su un rapporto di credito può essere molto negativo. Di solito impedisce alle persone di stipulare nuovi prestiti o ottenere l'approvazione per le carte di credito. Inoltre, rende quasi impossibile l'acquisto di un'auto o di una casa. Mentre questo può avere senso all'inizio di un fallimento, molti anni dopo, molto tempo dopo che i debiti sono stati perdonati o rimborsati, può continuare a perseguitare il filer.

Uso commerciale del capitolo 11 e del capitolo 7

Le aziende utilizzano spesso entrambi i tipi di questi fallimenti. La scelta tra questi due capitoli si riduce a ciò che gli imprenditori sperano di ottenere con la propria attività a lungo termine. Se l'attività non è redditizia o vale la pena mantenerla, il fallimento del Capitolo 7 è una scelta ragionevole. Se l'attività è redditizia, il capitolo 11 può essere una buona opzione. Vale la pena notare, tuttavia, che poche piccole imprese sopravvivono ai costi del fallimento del capitolo 11.

Intervista radiofonica che spiega le differenze

Articoli Correlati