Osso contro cartilagine

L'osso e la cartilagine sono tipi di tessuti connettivi nel corpo. Un osso è un tessuto duro che forma la struttura scheletrica del corpo. La cartilagine, al confronto, non è dura e rigida come l'osso, ed è presente in aree del corpo come l'orecchio, il naso e le articolazioni. Nelle articolazioni del corpo, la cartilagine copre le estremità delle ossa e funge da ammortizzatore per impedire alle ossa di sfregarsi l'una contro l'altra.

Tabella di confronto

Grafico comparativo osso contro cartilagine
osso Cartilagine
tipiLe ossa sono compatte o spugnose. Le ossa sono classificate in ossa lunghe, corte, piatte, irregolari, sesamoidi e suturali.Cartilagine ialina, fibrocartilagine e cartilagine elastica.
FunzioneProteggi il corpo da danni meccanici, assisti nel movimento del corpo, fornisci una struttura e una forma per il corpo, immagazzina minerali e produce globuli rossi e globuli bianchi.Ridurre l'attrito alle articolazioni, sostenere il tratto respiratorio, fungere da ammortizzatori tra le ossa portanti e mantenere la forma e la flessibilità delle appendici carnose.
StrutturaLe ossa sono costituite principalmente da osteoblasti (cellule progenitrici), osteociti (cellule ossee mature) e osteoclasti (cellule di grandi dimensioni che danneggiano il tessuto osseo per la crescita e la riparazione). Un osso è altamente vascolarizzato.Le cartilagini comprendono condroblasti, (cellule precursori), condrociti e una densa matrice di collagene e fibre elastiche, in cui sono incorporati i condrociti maturi. La cartilagine è avascolare.
PosizioneLe ossa costituiscono la maggior parte dello scheletro assiale e appendicolare.La cartilagine è un componente molto più morbido e flessibile che si trova principalmente tra le articolazioni delle ossa (cartilagine articolare), lungo il tratto respiratorio e in alcuni altri luoghi in cui è necessaria flessibilità.
Copertura fibrosaPeriostium, ricco di terminazioni nervose sensoriali.Pericondrio (ma non circonda la cartilagine articolare).

Differenze nella struttura fisica

La struttura delle ossa è una combinazione di cellule viventi e morte incorporate in una matrice. Lo strato duro esterno dell'osso è indicato come osso compatto e ha pochi spazi. La parte interna dell'osso chiamata anche tessuto spugnoso è porosa e ospita il midollo osseo e i vasi sanguigni. Altri tessuti trovati nell'osso includono endosteo, periostio e nervi. La matrice ossea ha componenti organici (minerali) e componenti inorganici come il collagene. La formazione ossea è il risultato dell'indurimento di questa matrice.

Le ossa formano lo scheletro.

La cartilagine è essenzialmente costituita da cellule di condrociti che producono una matrice extracellulare costituita da fibre di collagene, proteoglicano ed elastina. Diversi tipi di cartilagine contengono questi componenti in proporzioni diverse. La cartilagine, a differenza delle ossa, non contiene vasi sanguigni.

Struttura cellulare delle ossa contro le cartilagini

Il tessuto osseo o osseo è costituito da osteoblasti, le cellule progenitrici che danno origine agli osteociti, che sono cellule ossee mature; e osteoclasti, grandi cellule che distruggono il tessuto osseo per crescita, riparazione e rimodellamento. Un altro tipo di cellule di rivestimento osseo è presente per regolare il movimento di calcio e fosfato dentro e fuori l'osso.

La cartilagine comprende condrociti, prodotti da cellule precursori note come condroblasti. Il condroblasto produce una matrice densa composta da fibre di collagene ed elastina, in cui sono incorporate cellule mature di condrociti.

Cartilagine contro malattie ossee

Disturbi ossei comuni includono l'osteoporosi, in cui la densità minerale delle ossa è ridotta, aumentando così la probabilità di frattura; osteosarcoma, una condizione cancerosa dell'osso; osteomielite, che è un'infezione del midollo osseo; e osteogenesi imperfetta, che è una malattia genetica.

Le malattie della cartilagine includono l'artrosi, una condizione in cui la cartilagine viene assottigliata, causando attrito tra le ossa; acondroplasia, che porta al nanismo; costocondrite, che è infiammazione della cartilagine nelle costole, con conseguente dolore al petto; e condrodistrofie, che sono un gruppo di malattie causate dal disturbo della crescita della cartilagine e dalla successiva ossificazione (indurimento) della cartilagine.

Tipi di ossa e cartilagini

Le ossa sono classificate in tipi lunghi, corti, piatti, irregolari, sesamoidi e suturali. La maggior parte delle ossa dell'arto sono ossa lunghe caratterizzate da un lungo stelo e una struttura curva; esempi includono femore, tibia, perone, omero, ulna e raggio. Le ossa corte sono le stesse in lunghezza e larghezza e sono presenti nella caviglia e nel polso. Le ossa piatte sono sottili e curve e si trovano nel cranio e nello sterno. Le ossa irregolari si trovano nella regione della colonna vertebrale e dell'anca. Le ossa sesamoidi si sviluppano nei tendini e si trovano più comunemente nelle ginocchia, nei palmi delle mani e nella pianta dei piedi. Le ossa suturali sono molto piccole e situate nelle suture tra le ossa craniche; variano a seconda delle persone.

I tipi di cartilagine includono cartilagine ialina, fibrocartilagine e cartilagine elastica. La cartilagine ialina è la più abbondante dei tre tipi. Si trova principalmente nei bronchi, nella laringe, nel naso e nella trachea, alla fine delle ossa lunghe e nello scheletro embrionale. Serve per fornire struttura e movimento regolare. Il fibrocartilagine è una forma dura di cartilagine che si trova nel sito di fratture, dischi intervertebrali e articolazioni, come quelle che si trovano nel ginocchio e nell'anca. Il fibrocartilagine fornisce rigidità e struttura alle strutture collegate. La cartilagine elastica è più elastica ed è presente nell'orecchio esterno, nei tubi uditivi e nell'epiglottide.

Differenze nella funzione

Le ossa svolgono una varietà di funzioni nei vertebrati, spesso proteggendo il corpo dai danni meccanici. Ad esempio, il cranio protegge il cervello e la gabbia toracica protegge gli organi interni e così via. Le ossa aiutano il movimento del corpo, poiché i muscoli scheletrici sono attaccati alle ossa. Forniscono una struttura e una forma per il corpo e immagazzinano minerali come calcio e fosforo. Conservano anche il midollo osseo rosso, che produce eritrociti (globuli rossi) e leucociti (globuli bianchi) e midollo osseo giallo, che contiene anche cellule adipose che riservano energia.

Le principali funzioni del tessuto cartilagineo comprendono la riduzione dell'attrito alle articolazioni, il supporto dei tubi tracheali e bronchiali, fungendo da ammortizzatori tra le vertebre e mantenendo la forma e la flessibilità dell'orecchio, del naso, ecc.

Articoli Correlati