Barca contro nave

Mentre le navi e le barche sono entrambe natanti, sono diverse per dimensioni, capacità di carico o passeggeri, dove operano e le loro capacità.

Tabella di confronto

Tabella di confronto tra barca e nave
Barca Nave
Funziona inDi solito nell'entroterra (laghi) o nelle aree costiere protette.Oceani, mari, fiumi, laghi; la maggior parte dei corpi idrici profondi.
DefinizioneUna barca è una moto d'acqua di dimensioni modeste progettata per galleggiare o planare, per consentire il passaggio attraverso l'acqua.Una nave è una grande nave che galleggia sull'acqua.
tipibarche senza motore, barche a vela e barche a motorenavi commerciali, navi militari, pescherecci e imbarcazioni da diporto

Definizione

Barca

Una barca è una moto d'acqua di dimensioni modeste progettata per galleggiare o planare, per consentire il passaggio attraverso l'acqua. Solitamente questa acqua è interna (laghi) o in zone costiere protette. In termini navali, una barca è qualcosa di abbastanza piccolo da essere trasportato a bordo di un'altra nave (una nave).

Nave

Una nave è una grande nave che galleggia sull'acqua. In termini tradizionali, le navi erano considerate navi con almeno un ponte continuo a tenuta stagna che si estendeva da prua a poppa. Le navi possono essere trovate su laghi, mari e fiumi e consentono una varietà di attività, come il trasporto di persone o merci, la pesca, l'intrattenimento, la sicurezza pubblica e la guerra.

A rigor di termini e in modo univoco un sottomarino è una barca come definita dalla Royal Navy. Alcune barche troppo grandi per la definizione navale includono il mercantile dei Grandi Laghi, la nave fluviale, la barca stretta e il traghetto.

Storia di barche e navi

Le barche hanno servito come trasporto a breve distanza fin dai primi tempi. Prove circostanziali, come il primo insediamento dell'Australia oltre 40.000 anni fa, suggeriscono che le barche sono state utilizzate fin dai tempi molto antichi. Le prime barche sono state previste come logboat Le barche più antiche che si possono trovare negli scavi archeologici sono le logboat di circa 7.000-9.000 anni fa, sebbene in Kuwait sia stata trovata una nave di 7000 anni fatta di canne e catrame.

Intorno al 3000 a.C., gli antichi egizi sapevano già come assemblare assi di legno in uno scafo di navi. Hanno usato cinghie tessute per legare insieme le assi e canne o erba infilate tra le assi hanno contribuito a sigillare le cuciture. Lo storico e geografo greco Agatharchides aveva documentato la navigazione tra i primi egizi: "Durante il periodo prospero dell'Antico Regno, tra il 30 e il 25 ° secolo a.C., le rotte fluviali furono mantenute in ordine e le navi egiziane navigarono nel Mar Rosso fino alla mirra ". L'antica nave in legno di cedro di Sneferu, Praise of the Two Lands, è il primo riferimento registrato (2613 a.C.) a una nave a cui si fa riferimento per nome.

Fino al Rinascimento, la tecnologia di navigazione è rimasta relativamente primitiva. Verso la fine del XIV secolo, navi come la carota iniziarono a sviluppare torri di prua e di poppa. Queste torri diminuirono la stabilità della nave e nel XV secolo la caravella, un discendente del qarib arabo che poteva navigare più vicino al vento, divenne più ampiamente usata. Le torri furono gradualmente sostituite dal castello di prua e dal castello di poppa. L'aumento del bordo libero consentì un'altra innovazione: la porta di liberazione e l'artiglieria ad essa associata.

Nel XVI secolo, l'uso del bordo libero e dei porti di liberazione si diffuse sui galeoni. Gli inglesi modificarono le loro navi per massimizzare la loro potenza di fuoco e dimostrarono l'efficacia della loro dottrina, nel 1588, sconfiggendo l'Armada spagnola.

Durante la prima metà del XVIII secolo, la Marina francese iniziò a sviluppare un nuovo tipo di nave nota come nave della linea, con settantaquattro cannoni. Questo tipo di nave divenne la spina dorsale di tutte le flotte di combattimento europee. Queste navi erano lunghe 56 metri (180 piedi) e la loro costruzione richiedeva 2.800 querce e 40 chilometri (25 miglia) di corda; trasportavano un equipaggio di circa 800 marinai e soldati.

Durante il diciannovesimo secolo la Royal Navy impose un divieto al commercio di schiavi, agì per reprimere la pirateria e continuò a mappare il mondo. Un tagliatore era una nave a vela molto veloce del XIX secolo. La rotta del clipper cadde in disuso commerciale con l'introduzione delle navi a vapore e l'apertura dei canali di Suez e Panama.

Il design delle navi rimase pressoché invariato fino alla fine del XIX secolo. La rivoluzione industriale, i nuovi metodi meccanici di propulsione e la capacità di costruire navi in ​​metallo scatenarono un'esplosione nella progettazione navale. Fattori tra cui la ricerca di navi più efficienti, la fine di conflitti marittimi di lunga durata e dispendiosi e la maggiore capacità finanziaria delle potenze industriali hanno creato una valanga di barche e navi più specializzate. Anche le navi costruite per funzioni completamente nuove, come la lotta antincendio, il salvataggio e la ricerca, iniziarono ad apparire.

Tipi di barche e navi

Le barche possono essere classificate in tre tipi:

  • barche non alimentate o a propulsione umana
  • barche a vela
  • motoscafi

Le barche non alimentate comprendono zattere e galleggianti destinati alla navigazione a valle a senso unico. Le barche a motore umano includono canoe, kayak, gondole e barche azionate da pali come un punt. Le barche a vela sono barche che vengono azionate esclusivamente tramite vele. Le barche a motore sono barche che sono azionate da mezzi meccanici, come i motori.

Le navi sono difficili da classificare, principalmente perché ci sono così tanti criteri su cui basare la classificazione. Sono spesso classificati in base al loro uso:

  • navi commerciali
  • navi militari (navi militari)
  • pescherecci
  • imbarcazioni da diporto interne / costiere

Altri sistemi di classificazione per le navi utilizzano criteri quali:

  • Il numero di scafi, che danno categorie come monoscafo, catamarano, trimarano.
  • La forma e le dimensioni, che danno categorie come gommone, chiglia e rompighiaccio.
  • I materiali da costruzione utilizzati, che danno acciaio, alluminio, legno, fibra di vetro e plastica.
  • Il tipo di sistema di propulsione utilizzato, che fornisce propulsione umana, meccanica e vele.
  • Epoca in cui fu usata la nave, triremi dell'antica Grecia, guerre di uomo, XVIII secolo.
  • L'origine geografica della nave, molte navi sono associate a una particolare regione, come la pinnace del Nord Europa, le gondole di Venezia e le giunche della Cina.
  • Il produttore, la serie o la classe.

Articoli Correlati