Farina Sbiancata vs. Non Sbiancata

La farina sbiancata è una farina per tutti gli usi o semplice che è stata sbiancata chimicamente per migliorare la sua consistenza e proprietà di cottura. La farina non sbiancata è una farina che è stata invecchiata naturalmente. La farina non sbiancata è una migliore fonte di vitamina E, ma la farina sbiancata ha un grano più fine che le consente di ottenere pagnotte più leggere. Il candeggio rende anche la farina più bianca.

Tabella di confronto

Grafico comparativo farina sbiancata contro farina sbiancata
Farina Sbiancata Farina non sbiancata
ColorebiancaMeno bianco / giallastro
Sbiancato usandoProdotti chimici per sbiancamento come perossidi organici, biossido di azoto, cloro, biossido di cloro o azodicarbonmideInvecchiato naturalmente
QualitàGrana più fine, rendendo una pagnotta più leggeraGrano più duro, rendendo una pagnotta più densa
NutrizioneMeno vitamina E. Il resto della nutrizione, ovvero calorie, grassi, fibre, proteine, calcio e ferro, è più o meno lo stesso.Più vitamina E. Il resto della nutrizione, ovvero calorie, grassi, fibre, proteine, calcio e ferro, è più o meno lo stesso.

candeggio

La farina sbiancata viene sbiancata usando sostanze chimiche come perossidi organici, biossido di azoto, cloro, biossido di cloro e azodicarbonamide. L'uso di cloro, bromati e perossidi non è consentito nell'UE.

La farina non sbiancata viene invecchiata naturalmente, poiché la farina diventa candeggiata nel tempo. Tuttavia, non raggiunge mai la stessa consistenza della farina sbiancata.

Qualità

La farina sbiancata appare più bianca e presenta grani più fini, che le consentono di ottenere un impasto più flessibile e pagnotte più leggere. Ha meno vitamina E della farina non sbiancata. Le persone con tavolozze sensibili a volte possono avere un retrogusto leggermente amaro.

La farina non sbiancata ha una tinta giallastra e produce pagnotte più dense. Ha più vitamina E della farina sbiancata.

Nutrizione

Confrontando 1 tazza di farina sbiancata con farina non sbiancata, la vitamina E è più alta nella farina non sbiancata. Il resto del valore nutrizionale è lo stesso in entrambi.

  • Vitamina E : la farina non sbiancata contiene 0, 3 mg di vitamina E, mentre la farina sbiancata contiene 0, 1 mg.
  • Calorie : contengono entrambe la stessa quantità di calorie, ca. 455 / tazza
  • Grasso : entrambi contengono 1 g di grasso in entrambi.
  • Sodio : contengono entrambi 2 mg di sodio.
  • Carboidrati : contengono entrambi 95 g di carboidrati.
  • Fibra : contengono entrambi 3 g di fibra.
  • Proteine : contengono entrambe 13 g di proteine.
  • Calcio : entrambi contengono il 2% della quantità giornaliera raccomandata di calcio.
  • Ferro : entrambi contengono il 32% della quantità giornaliera raccomandata di ferro.
  • Grasso trans: entrambi contengono l'1% del valore giornaliero di grassi trans.

usi

La farina sbiancata viene utilizzata al meglio per croste di torta, biscotti, pane veloce come muffin, pancake e waffle.

La farina non sbiancata viene utilizzata per pane al lievito, pasticceria danese, pasta sfoglia, strudel, budino dello Yorkshire, bignè, bignè e popovers.

Articoli Correlati