Black Hat SEO vs White Hat SEO

La differenza tra SEO black hat e white hat si riferisce alle tecniche specifiche utilizzate quando si cerca di migliorare il posizionamento nei motori di ricerca di un sito Web o di una pagina Web.

L'ottimizzazione dei motori di ricerca o SEO è il processo attraverso il quale è possibile migliorare il volume e la qualità del traffico verso un sito web. Più alto è il posizionamento di un sito più alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP), più visitatori il sito Web ottiene naturalmente. A causa della crescente importanza dei motori di ricerca come Google, la SEO è una strategia di marketing su Internet molto ambita. I motori di ricerca determinano le loro classifiche attraverso algoritmi propreitari che sono segreti e strettamente sorvegliati. Tuttavia, questi algoritmi si basano su alcuni principi ben noti. L'ottimizzazione dei motori di ricerca cerca di applicare questi principi per migliorare il ranking della ricerca. La differenza tra SEO black hat e white hat riguarda le tecniche utilizzate per applicare questi principi.

Black hat SEO si riferisce ai tentativi di migliorare le classifiche in modi che non sono approvati dai motori di ricerca e comportano l'inganno. Sono contrari alle attuali linee guida del motore di ricerca. SEO per cappello bianco si riferisce all'uso di metodi di buone pratiche per raggiungere un alto posizionamento nei motori di ricerca. Sono conformi alle linee guida dei motori di ricerca.

Tabella di confronto

Black Hat SEO contro il grafico comparativo SEO di White Hat
Black Hat SEO White Hat SEO
SensoLe tecniche utilizzate per ottenere classifiche di ricerca più elevate in modo non etico.Conforme ai progetti dei motori di ricerca e non comporta inganno.
StatoNon approvato dai motori di ricerca.Approvato dai motori di ricerca.
RisultatoIl sito viene infine bandito, de-indicizzato o penalizzato attraverso classifiche inferiori.I risultati durano a lungo.
tecnicheLe tecniche SEO di black hat includono ripieno di parole chiave, pagine doorway e mascherate, collegamento di link, testi e link nascosti, spam nei commenti dei blog.Le tecniche SEO white hat comprendono ricerca, analisi, riscrittura dei metatag per essere più pertinenti, miglioramento dei contenuti e riprogettazione del web.

Caratteristiche e tecniche utilizzate

Le tecniche SEO black hat di solito includono caratteristiche che infrangono le regole e i regolamenti dei motori di ricerca, creano un'esperienza utente scadente, presentano contenuti non etici in diversi modi visivi e non visivi per i ragni dei motori di ricerca e gli utenti umani. Le pratiche SEO black hat possono dare risultati rapidi ma c'è anche un rischio maggiore di penalità se scoperte. Black Hat SEO è una soluzione miope per il problema a lungo termine del traffico di ricerca organico. Le tecniche SEO di Black Hat includono:

  • Spamdex, ovvero la pratica di ripetere frasi non correlate per manipolare la pertinenza o la rilevanza delle risorse indicizzate da un motore di ricerca.
  • Riempimento delle parole chiave : include l'imballaggio di lunghi elenchi di parole chiave senza una corretta formazione.
  • Testo invisibile - questa è la collocazione di parole chiave in testo bianco su uno sfondo bianco per attirare i ragni dei motori di ricerca.
  • Pagine della porta : questa è una pagina falsa che l'utente non riesce mai a vedere. Questo è costruito solo per gli spider dei motori di ricerca in modo da indurli a indicizzare il sito in alto.
  • IFrame invisibili : la pagina visibile all'utente non deve appartenere alla società che ospita la pagina Web. Questi sono usati per scaricare software sul computer dell'utente in background a sua insaputa.

White Hat SEO sta creando contenuti per gli utenti e non per i motori di ricerca. Il suo obiettivo principale è promuovere l'accessibilità. SEO white hat non solo segue tutte le linee guida SEO, ma assicura che tutto il contenuto indicizzato dai motori di ricerca sia uguale al contenuto che vedrà un utente umano. Si concentra sulla leggibilità, pertinenza dei contenuti, contenuti ben strutturati e ben scritti che saranno utili alle persone che lo leggono. Si concentra inoltre sulle pagine di reticolazione interna su un sito Web ove appropriato, nonché sulla creazione di collegamenti in entrata pertinenti da fonti attendibili.

Efficacia del cappello bianco contro il cappello nero SEO

SEO è in parte scienza, in parte arte. Esiste un'ampia gamma di opinioni [1] [2] nella comunità dei professionisti SEO sull'efficacia delle tecniche del cappello bianco e del cappello nero. La maggior parte concorda sul fatto che le tecniche del cappello bianco impiegano più tempo a migliorare le classifiche di ricerca.

Conseguenze di Black hat vs White hat SEO

Anche se i risultati rapidi rendono allettante la SEO black hat, può far sì che il tuo sito venga bannato (de-indicizzato) o fortemente penalizzato per l'uso di pratiche non etiche. È opinione diffusa che il rischio non sia utile per i siti Web che prevedono di essere operativi a lungo termine. Inoltre i metodi SEO black hat danno solo risultati a breve termine. SEO white hat può ottenere un posizionamento più elevato del tuo sito utilizzando tecniche etiche, buoni contenuti, parole chiave appropriate e una combinazione di angoli di marketing intelligenti che forniscono risultati di lunga durata.

Panda

L'aggiornamento Panda di Google premia i siti Web con contenuti di alta qualità. Dopo questo aggiornamento dell'algoritmo, le pagine di bassa qualità sul sito non hanno influenzato solo il posizionamento di quelle pagine ma per l'intero sito Web.

Pinguino

L'aggiornamento di Penguin di Google era mirato specificamente alle tecniche SEO black hat che utilizzavano alcuni proprietari di siti Web che avevano accumulato migliaia di link da "link farm". Migliaia di tali siti Web sono stati penalizzati a causa dell'aggiornamento di Penguin. I webmaster sono stati incoraggiati a rimuovere collegamenti errati che rimandano al loro sito. In alcuni casi, sono stati in grado di farlo con successo, ma spesso i webmaster non possono controllare chi li collega.

SEO negativo

Poiché non puoi controllare chi collega al tuo sito, è possibile che un concorrente paghi le fattorie di link per indicare "collegamenti errati" al tuo sito Web da siti di scarsa qualità. Gli algoritmi di Google potrebbero penalizzarti per questi link, il che danneggerebbe il tuo posizionamento nei motori di ricerca. Bing ha uno strumento che consente ai webmaster di negare collegamenti errati che puntano al loro sito Web, ma Google no. Alcuni analisti hanno criticato Google per aver lasciato che il loro algoritmo venisse giocato con SEO negativo.

Articoli Correlati