Bee vs. Wasp

Molti di noi non sono consapevoli della differenza tra api e vespe e considerano entrambi ugualmente dannosi. Tuttavia, questo non è il caso. Sebbene possano avere un colore simile, le caratteristiche fisiche e comportamentali delle api e delle vespe sono diverse.

Tabella di confronto

Grafico comparativo ape contro vespa
Ape Vespa

AggressivitàMeno aggressivo rispetto alle vespe. Le api muoiono dopo aver punguto qualcuno. Altre api possono pungere più volte.Più aggressivo rispetto alle api. Le vespe possono pungere più bersagli.
Abitudini alimentariimpollinatoriPredators
IdentificazioneGambe lunghe e grasse, pendenti, due paia di ali, spesso dai colori vivaci.Gambe lunghe e sottili, pendenti, due paia di ali, spesso dai colori vivaci.
caratteristicheNon aggressivo, di solito non depreda altri insetti.Le vespe variano notevolmente tra le oltre 100.000 specie. Alcuni sono senza ali, altri scavano nel terreno, ma quasi tutti predano o parassitano gli insetti nocivi.
SensoLe api sono insetti volanti strettamente correlati alle vespe e alle formiche e sono conosciute per il loro ruolo nell'impollinazione e nella produzione di miele e cera d'api.Il termine vespa è in genere definito come qualsiasi insetto dell'ordine di imenotteri e sottordine di Apocrita che non è né un'ape né una formica. Quasi ogni specie di insetto parassita ha almeno una specie di vespa che la preda o la parassita.
Sociale o Solitario?SocialePuò essere sociale o solitario, a seconda della specie.
OrdineImenotteriImenotteri
RegnoAnimaliaAnimalia
ClasseInsectaInsecta
sottordineApocritaApocrita
phylumArthropodaArthropoda
OrticariaLe api vivono in arnie geometriche di cera.Le vespe vivono in nidi di carta.
Caratteristiche fisicheCorpo e gambe pelosiCorpo e gambe lisci
GambePiatto e largoRotondo e ceroso
Addome e toraceIl giroCilindrico

Caratteristiche fisiche delle api contro le vespe

Sia le api che le vespe hanno una diversa struttura del corpo e delle gambe.

  • Le api hanno il corpo e le gambe pelosi, mentre le vespe hanno il corpo e le gambe lisci.
  • L'addome e il torace di un'ape sono rotondi, mentre nel caso di una vespa, è cilindrico.
  • Le api hanno zampe piatte e larghe e le vespe hanno tondi e zampe cerose.

Differenze nelle abitudini alimentari

Le api sono impollinatori, il che significa essenzialmente che raccolgono polline e sorseggiano il nettare. Possono essere facilmente trovati in aree dove ci sono fiori. Le api bevono anche acqua. Usano l'acqua anche per pulire l'alveare. L'ape regina mangia la pappa reale una speciale sostanza simile al nettare che li trasforma da un'ape normale a una regina.

Le vespe sono solitamente predatori che mangiano altri insetti come bruchi e mosche. Tuttavia, a volte anche le vespe sorseggiano il nettare. Sono attratti dall'odore del cibo umano, in particolare bevande zuccherate e birra.

Caratteristiche comportamentali delle api contro le vespe

Quando le api hanno bisogno di proteggere i loro alveari o se stessi, usano il veleno nei loro pungiglioni. Pungono chiunque tenti di disturbare l'orticaria. Il pungiglione di un'ape è acuto e appuntito. Rimane nella pelle dopo che una persona è stata punto. La traversa viene strappata dal torace dell'ape e questo stress alla fine provoca la sua morte.

Le vespe sono più aggressive poiché di solito sono predatori. A differenza di un'ape, una vespa può essere facilmente provocata. A volte può pungerti mentre provi a spazzolarlo via. Il pungiglione di una vespa è liscio e esce facilmente dalla pelle. Quando una vespa vede un pericolo per esso o per il nido, rilascia feromoni che allertano la sua famiglia, che poi uscirà e attaccherà la persona che l'ha ferita.

Né le vespe né le api sono generalmente aggressive. L'unica volta che proveranno in modo aggressivo a pungerti è se vengono maneggiati da vicino contro la pelle, calpestati o difendono le loro colonie o nidi. C'è una vasta gamma dell'intensità di una puntura. Ad esempio, le api sudoripare hanno punture molto lievi e i maschi di alcune specie di api possono apparire aggressivi ma non sono completamente in grado di pungere. I pungiglioni delle api, mentre possono solo pungere una volta, possono essere cattivi perché sono spinati e rimangono nella pelle con un sacco di veleno attaccato. Quelli a cui prestare davvero attenzione sono i bombi e tutte le vespe perché possono pungere più volte e i loro pungiglioni non si staccano e si incastrano nella pelle.

Habitat di api vs vespe

Nidi e orticaria

Le api altamente eusociali vivono in colonie. Ogni colonia ha una sola regina, molti operai e, in determinate fasi del ciclo delle colonie, droni. Quando gli umani forniscono il nido, si chiama alveare. Un alveare può contenere fino a 40.000 api al loro picco annuale, che si verifica in primavera, ma di solito ne hanno meno. La struttura interna dell'alveare è una matrice densamente imballata di cellule esagonali fatte di cera d'api, chiamata a nido d'ape. Le api usano le cellule per conservare il cibo (miele e polline) e per ospitare la "covata" (uova, larve e pupe).

Le api da miele nel sottogenere Apis usano grotte, cavità rocciose e alberi cavi come siti di nidificazione naturali. I membri di altri sottogeneri hanno esposto pettini aerei. I nidi sono composti da più favi, paralleli tra loro, con uno spazio delle api relativamente uniforme. Il nido di solito ha un unico ingresso. Le api occidentali preferiscono cavità di nido di circa 45 litri di volume ed evitano quelle di dimensioni inferiori a 10 o superiori a 100 litri. Le api da miele occidentali mostrano diverse preferenze nelle proprietà del sito del nido: l'altezza dal suolo è di solito tra 1 metro (3, 3 piedi) e 5 metri (16 piedi), le posizioni di ingresso tendono a essere rivolte verso il basso, gli ingressi rivolti a sud sono favoriti (come descritto da un riferimento dall'emisfero nord) e sono preferiti i siti di nidificazione a oltre 300 metri (980 piedi) dalla colonia madre. Le api occupano di solito i nidi per diversi anni.

Le api spesso levigano la corteccia che circonda l'ingresso dell'alveare e le pareti della cavità sono rivestite con un sottile strato di resina vegetale indurita (propoli). I favi sono attaccati alle pareti lungo le cavità e i lati, ma piccoli passaggi sono lasciati lungo i bordi del pettine. L'architettura di base del nido per tutte le api è simile: il miele è immagazzinato nella parte superiore del pettine; sotto di essa ci sono file di celle per la conservazione del polline, cellule per la nidiata dei lavoratori e cellule per la covata dei droni, in questo ordine. Le cellule regina a forma di arachide sono normalmente costruite sul bordo inferiore del pettine.

Questo video mostra esempi di alveari e nidi di vespe (nonché nidi di calabroni) e spiega come distinguerli.

Abitudini di nidificazione delle vespe

A differenza delle api da miele, le vespe non hanno ghiandole che producono cera. Molti invece creano una sostanza simile alla carta principalmente dalla pasta di legno. Le fibre di legno sono raccolte localmente dal legno stagionato, ammorbidito masticando e mescolando con la saliva. La polpa viene quindi utilizzata per creare pettini con cellule per l'allevamento della covata. Più comunemente, i nidi sono semplicemente tane scavate in un substrato (di solito il terreno, ma anche steli di piante) o, se costruite, sono costruite dal fango.

Il tipo di nido prodotto dalle vespe può dipendere dalla specie e dalla posizione. Molte vespe sociali producono nidi di pasta di carta su alberi, soffitte, buchi nel terreno o altre aree protette con accesso all'esterno. Al contrario, le vespe solitarie sono generalmente parassite o predatorie e solo queste ultime costruiscono nidi.

I nidi di alcune vespe sociali, come i calabroni, sono inizialmente costruiti dalla regina e raggiungono circa le dimensioni di una noce prima che le lavoratrici sterili (figlie della vespa regina) assumano la costruzione. La dimensione di un nido è generalmente un buon indicatore del numero di lavoratrici nella colonia. Le colonie di vespe sociali hanno spesso popolazioni che superano diverse migliaia di lavoratrici e almeno una regina.

Le abitudini di nidificazione delle vespe solitarie sono più diverse rispetto a quelle delle vespe sociali. I fanghi e le vespe di polline costruiscono celle di fango in luoghi riparati tipicamente sul lato delle pareti. Le vespe di Potter costruiscono allo stesso modo nidi simili a vasi di fango, spesso con più cellule, attaccati a ramoscelli di alberi o contro muri. La maggior parte delle altre vespe predatrici scavano nel terreno o negli steli delle piante, e alcuni non costruiscono nidi e preferiscono cavità naturali, come piccoli buchi nel legno.

banalità

Gli insetti più piccoli al mondo sono vespe - alcuni di loro sono ancora più piccoli degli organismi a cellula singola come il paramecio e l'ameba.

Articoli Correlati