Batteri vs. virus

I batteri sono microrganismi procariotici monocellulari che esistono in abbondanza in entrambi gli ospiti viventi e in tutte le aree del pianeta (ad es. Suolo, acqua). Per loro natura, possono essere "buoni" (benefici) o "cattivi" (dannosi) per la salute di piante, esseri umani e altri animali che vengono a contatto con loro. Un virus è acellulare (non ha struttura cellulare) e richiede un host vivente per sopravvivere; provoca malattia nel suo ospite, che provoca una risposta immunitaria. I batteri sono vivi, mentre gli scienziati non sono ancora sicuri che i virus vivano o non vivano; in generale, sono considerati come non viventi.

Le infezioni causate da batteri nocivi possono quasi sempre essere curate con antibiotici. Mentre alcuni virus possono essere vaccinati contro, la maggior parte, come l'HIV e i virus che causano il raffreddore comune, sono incurabili, anche se i loro sintomi possono essere trattati, il che significa che l'ospite vivente deve avere un sistema immunitario abbastanza forte per sopravvivere all'infezione.

Tabella di confronto

Tabella di confronto tra batteri e virus
batteri Virus
Introduzione (da Wikipedia)I batteri costituiscono un ampio dominio di microrganismi procariotici. In genere pochi micrometri di lunghezza, i batteri hanno una serie di forme, che vanno dalle sfere alle aste e alle spirali.Un virus è un piccolo agente infettivo che si replica solo all'interno delle cellule viventi di altri organismi.
I ribosomiPresenteAssente
Parete cellularePeptidoglicano / LipopolisaccarideNessuna parete cellulare. Presenta invece un mantello proteico.
Attributi viventiOrganismo viventeLe opinioni differiscono sul fatto che i virus siano una forma di vita o strutture organiche che interagiscono con gli organismi viventi.
NucleoNoNo
Numero di celleUnicellulare; una cellaNessuna cellula; non vivere
struttureDNA e RNA fluttuano liberamente nel citoplasma. Ha parete cellulare e membrana cellulare.DNA o RNA racchiusi in una mano di proteine.
RiproduzioneFissione: una forma di riproduzione asessuataInvade una cellula ospite e prende il controllo della cellula facendole fare copie del DNA / RNA virale. Distrugge la cellula ospite rilasciando nuovi virus.
TrattamentoantibioticiI vaccini prevengono la diffusione e i farmaci antivirali aiutano a rallentare la riproduzione ma non possono fermarlo completamente.
enzimiSì, in alcuni
Virulenza
InfezionelocalizzatoSistemico
BeneficiAlcuni batteri sono utili (ad esempio alcuni batteri sono necessari nell'intestino)I virus non sono utili. Tuttavia, un particolare virus può essere in grado di distruggere i tumori cerebrali (vedi riferimenti). I virus possono essere utili nell'ingegneria genetica.
TagliaPiù grande (1000nm)Più piccolo (20 - 400nm)

Virus - Differenze di batteri

Micrografia elettronica a scansione di bacilli di Escherichia coli
  • I virus sono la forma di vita più piccola e più semplice conosciuta. Sono da 10 a 100 volte più piccoli dei batteri.
  • La più grande differenza tra virus e batteri è che i virus devono avere un ospite vivente - come una pianta o un animale - per moltiplicarsi, mentre la maggior parte dei batteri può crescere su superfici non viventi.
  • I batteri sono organismi intercellulari (cioè vivono tra le cellule); mentre i virus sono organismi intracellulari (si infiltrano nella cellula ospite e vivono all'interno della cellula). Cambiano il materiale genetico della cellula ospite dalla sua normale funzione alla produzione del virus stesso.
  • Ci sono alcuni batteri utili ma tutti i virus sono dannosi.
  • Gli antibiotici non possono uccidere i virus, ma possono uccidere la maggior parte dei batteri, ad eccezione della maggior parte dei batteri Gram-negativi.
  • Un esempio di una malattia causata da batteri è il mal di gola e un esempio di afflizione causata da un virus è l'influenza.

Video che spiega le differenze

Questo video spiega le differenze generali tra batteri e virus.

Struttura e contenuto di una tipica cellula batterica Gram-positiva

Differenze nella riproduzione

I batteri trasportano tutti i "macchinari" (organelli cellulari) necessari per la loro crescita e moltiplicazione. I batteri di solito si riproducono in modo asessuato. In caso di riproduzione sessuale, alcuni materiali genetici dei plasmidi possono essere trasmessi tra i batteri. D'altra parte, i virus trasportano principalmente informazioni, ad esempio DNA o RNA, confezionati in un rivestimento proteico e / o membranoso. I virus sfruttano i macchinari della cellula ospite per riprodursi. Le loro gambe si attaccano alla superficie della cellula, quindi il materiale genetico contenuto nella testa del virus viene iniettato nella cellula. Questo materiale genetico può usare il macchinario della cellula per produrre le proprie proteine ​​e / o frammenti di virus, oppure può essere integrato nel DNA / RNA della cellula e poi tradotto in seguito. Quando vengono prodotti abbastanza virus "baby", la cellula esplode, rilasciando le nuove particelle virali. In un certo senso, i virus non sono veramente "vivi", ma sono essenzialmente informazioni (DNA o RNA) che fluttuano fino a quando non incontrano un ospite vivente adatto.

Immagine al microscopio elettronico a trasmissione (TEM) di un virus influenzale ricreato nel 1918

Abbondanza

I virus sono dieci volte più abbondanti dei procarioti come i batteri. Centinaia di milioni di virus possono essere trovati in un metro quadrato; lo stesso spazio contiene decine di milioni di batteri. Nel suo libro Viruses: A Very Short Introduction, Dorothy Crawford scrive:

Ci sono circa 1 milione di diverse specie virali in un chilogrammo di sedimenti marini in cui infettano e uccidono i batteri co-residenti. Complessivamente, i virus marini uccidono ogni giorno circa il 20-40% di tutti i batteri marini e, in quanto principali killer di microbi marini, influenzano profondamente il ciclo del carbonio dal cosiddetto "shunt virale". [1]

Un articolo su Nature conferma anche che i virus superano di dieci a uno i procarioti e uccidono la metà dei batteri del mondo ogni due giorni.

Dato che i batteri sono in grado di crescere e riprodursi a un ritmo esponenziale - limitato solo dai nutrienti nell'ambiente - i virus contribuiscono a mantenere un sano equilibrio nell'ecosistema.

Vivere contro non vivere

I batteri sono organismi viventi ma le opinioni variano a seconda che lo siano. Un virus è una struttura organica che interagisce con gli organismi viventi.

Mostra le caratteristiche della vita come avere i geni, evolvere per selezione naturale e riprodursi creando copie multiple di se stessi attraverso l'autoassemblaggio. Ma i virus non hanno una struttura cellulare o il proprio metabolismo; hanno bisogno di una cellula ospite per riprodursi. I virus iniettano il loro DNA nell'ospite; a volte quei nuovi geni sono utili per l'ospite e diventano parte del suo genoma. Si stima che fino all'8% del nostro genoma sia effettivamente costituito da DNA di retrovirus endogeno.

Va notato che specie batteriche come la rickettsia e la clamidia sono considerate organismi viventi nonostante la stessa limitazione di non essere in grado di riprodursi senza una cellula ospite. Vedi anche la pagina di Wikipedia sulle proprietà vitali dei virus.

Articoli Correlati