Anoressia vs. Bulimia

L'anoressia nervosa e la bulimia nervosa sono i più comuni disturbi alimentari riconosciuti clinicamente. Quelli con anoressia hanno la tendenza a saltare i pasti, ad adottare diete altamente restrittive e malsane, ossessioni per magrezza e cibo e presentare abitudini alimentari o rituali anomali. La bulimia si presenta sotto forma di abbuffata o eccesso di cibo, seguita da spurgo, spesso vomitando o usando lassativi. È possibile che una persona soffra contemporaneamente di entrambi i disturbi; si può anche soffrire di dismorfia corporea e vedersi come "grassa", anche se estremamente sottopeso. Non esiste una cura chiara per nessuno dei due disturbi, entrambi i quali colpiscono principalmente le giovani donne, ma il trattamento è disponibile e può portare a un pieno recupero per alcuni. Sono necessari sforzi di trattamento continui e consapevolezza per mantenere la salute.

Tabella di confronto

Anoressia Nervosa contro grafico comparativo Bulimia Nervosa
Anoressia nervosa Bulimia nervosa
DiDisturbi alimentari in cui chi soffre teme l'aumento di peso ed evita di conseguenza di mangiare. Colpisce principalmente le giovani donne.Disturbi alimentari in cui i malati passano attraverso un ciclo di abbuffate (eccesso di cibo) seguito da spurgo, a causa della paura dell'aumento di peso. Colpisce principalmente le giovani donne.
Età tipica dell'insorgenzaI primi anni dell'adolescenzaTarda adolescenza
Sintomi comportamentali e psicologiciOssessione per il cibo, il peso e un'immagine corporea "magra"; estrema paura di aumentare di peso; esercizio compulsivo; depressione e ansia; bassa autostima; disturbo dismorfico del corpo.Ossessione per il cibo, il peso e un'immagine corporea "magra"; estrema paura di aumentare di peso; esercizio compulsivo; depressione e ansia; bassa autostima; disturbo dismorfico del corpo.
Sintomi fisiciDi solito figura estremamente sottopeso e malsana; debolezza fisica, deterioramento e disfunzione d'organo; mestruazioni assenti; perdita di memoria, svenimento, ecc.Molti rientrano nella gamma di peso "normale" per altezza / età, ma possono essere sottopeso; debolezza fisica, deterioramento e disfunzione d'organo; mestruazioni assenti; perdita di memoria, svenimento, ecc. Notevole deterioramento orale / dentale.
Rapporto con il ciboEvita di mangiare, frequentemente va a digiuni o diete restrittive, tende ad essere riservato su abitudini e rituali alimentari.Passa attraverso periodi di abbuffamento - eccesso di cibo - e spurgo, di solito con vomito o uso intenso di lassativi, diuretici, ecc.
Le causeNessuna causa ufficiale. Può essere correlato a cultura, vita familiare / storia, situazioni stressanti e / o biologia.Nessuna causa ufficiale. Può essere correlato a cultura, vita familiare / storia, situazioni stressanti e / o biologia.
TrattamentoPotrebbe richiedere il ricovero in ospedale. Opzioni di trattamento ambulatoriale o ospedaliero. Dietisti, medici, terapisti e psichiatri fanno spesso parte del trattamento.È improbabile che richieda il ricovero. Opzioni di trattamento ambulatoriale o ospedaliero. Dietisti, medici, terapisti e psichiatri fanno spesso parte del trattamento.
PrognosiVaria. La leggera maggioranza che cerca il trattamento riporta il pieno recupero negli anni a venire; fino a un terzo ancora colpito o in difficoltà con ricadute. Uno dei disturbi mentali più mortali.Varia. La leggera maggioranza che cerca il trattamento riporta il pieno recupero negli anni a venire; fino a un terzo ancora colpito o in difficoltà con ricadute.
Prevalenza nelle donne0.3-0.5%1-3%

Segni e sintomi

In molti casi, le caratteristiche comportamentali, psicologiche e fisiche dell'anoressia sono più ovvie per gli estranei rispetto alle caratteristiche della bulimia, che sono spesso sottili. Tuttavia, è comune che ci siano sintomi sovrapposti tra i due disturbi.

Caratteristiche comportamentali e psicologiche

L'anoressia e la bulimia condividono numerosi sintomi psicologici:

  • Bassa autostima
  • Ossessione per il cibo, il peso e un'immagine corporea "magra"
  • Paura dell'aumento di peso
  • Esercizio compulsivo
  • Tendenza a usare il bagno direttamente dopo aver mangiato
  • Sintomi di depressione e / o ansia
  • Abuso di sostanze
  • Disturbo dismorfico del corpo (BDD), che influenza la capacità di uno di vedere il corpo come appare realmente; spesso fa pensare che sia "grassa" e / o di forma strana.

I sintomi di anoressia e bulimia si differenziano per quanto riguarda il modo in cui quelli con queste condizioni si collegano al cibo e quali comportamenti ritualistici esibiscono.

  • Rapporto con il cibo: le persone con anoressia di solito evitano di mangiare, seguono diete restrittive o digiuni lunghi e frequenti e esitano o ritardano a mangiare anche piccole porzioni di cibo, mentre le persone con bulimia attraversano periodi di abbuffata e periodi di spurgo. In altre parole, un estraneo può vedere prove di eccessive abitudini alimentari nel caso della bulimia - ad esempio, comprare un sacco di cibo e mangiarlo in pochissimo tempo - ma prove di sottoalimentazione in caso di anoressia - ad esempio, comprare poco cibo, e poi nemmeno mangiare quella piccola quantità. Quelli con bulimia hanno maggiori probabilità di utilizzare l'uso frequente di pillole dimagranti, diuretici, lassativi e / o clisteri per perdere peso, ma anche chi soffre di anoressia può eliminare in questo modo.
  • Comportamenti rituali: Tranne nei casi in cui una persona soffre di entrambi i disturbi, qualcuno con l'anoressia da sola non mangerà affatto e non attraverserà necessariamente le fasi di spurgo eccessivo che una persona con bulimia farà. Nell'anoressia, una persona cerca di evitare del tutto il cibo. Questo di solito si traduce in una serie di regole strane e rigide su quando, dove, cosa e come mangiare, con molti che nascondono le loro abitudini alimentari agli altri ed evitando di mangiare del tutto. Un comportamento comune osservato nei soggetti con anoressia è la tendenza a spostare il cibo in un piatto o tagliarlo in piccoli pezzi, senza mai effettivamente mangiare. Quelli con bulimia esibiranno spesso abitudini alimentari quasi normali, ma useranno il bagno direttamente dopo aver mangiato (spesso per forzare il vomito).
  • È comune per quelli con bulimia o anoressia non essere disposti ad ammettere di avere una condizione di salute . Questo può persino sbocciare a sostegno di tratti comportamentali anoressici o bulimici, come talvolta si vede nelle comunità "pro-ana", dove c'è "thinspiration" (idolatrando corpi magri, magri e senza peso) e l'anoressia è personificata ("Ana") .

Caratteristiche fisiche

Quando si tratta di coloro che soffrono di una, piuttosto che di entrambe, di queste malattie, ci sono caratteristiche fisiche associate marcatamente diverse.

  • C'è una certa correlazione con l'età (anche se non causale). La bulimia tende a svilupparsi negli adolescenti più grandi e nei giovani adulti, mentre l'anoressia è generalmente osservata negli adolescenti più giovani che stanno attraversando la pubertà. Tuttavia, questi sono solo i gruppi di età più comuni colpiti e diagnosticati; entrambi i disturbi alimentari possono verificarsi a qualsiasi età o stadio della vita.
  • L'anoressia, più che la bulimia, può comportare una figura estremamente sottopeso e malsana, ma in entrambe le condizioni è possibile un basso peso corporeo. La bulimia è spesso associata a un peso normale, ma ciò non significa che il disturbo sia complessivamente meno grave.
  • Mentre la debolezza fisica, il deterioramento e la disfunzione degli organi sono generalmente peggiori nei casi in cui è stato perso molto peso, si verificano numerosi sintomi fisici negativi, indipendentemente dal peso, a causa delle cattive abitudini associate a questi disturbi alimentari. In entrambe le condizioni, anemia, disidratazione, bassa pressione sanguigna, affaticamento muscolare, battito cardiaco irregolare, carenze di vitamine e minerali, problemi renali (ad es. Calcoli o persino insufficienza), dolore gastrointestinale e / o irregolarità intestinale, disturbi ormonali (ad es. Amenorrea o periodi assenti) e problemi riproduttivi (ad es. aborto spontaneo) e condizioni della pelle sono tutti sintomi comuni. Nell'anoressia c'è anche l'assottigliamento o la perdita dei capelli e nella bulimia ci sono una serie di indicatori orali e dentali correlati al vomito (ad es. Cavità e perdita di smalto dei denti a causa della frequente esposizione all'acido dello stomaco).
  • La bulimia e l'anoressia influiscono negativamente anche sulla salute del cervello e del sistema nervoso, in particolare nei casi in cui è stata persa una quantità estrema di peso. La perdita di peso può esacerbare i sentimenti depressivi e ansiosi che sono spesso associati a questi disturbi. Sperimentare perdita di memoria, sbalzi d'umore e svenimento sono tutti sintomi fisici comuni.

Confronto tra i diversi sintomi fisici di anoressia e bulimia. Immagini da WomensHealth.gov.

Quali sono le cause dei disturbi alimentari?

I medici non sanno ancora quali sono le cause dei disturbi alimentari. Tuttavia, l'anoressia e la bulimia hanno noti fattori di rischio associati.

  • La cultura può svolgere un ruolo significativo nello sviluppo di disturbi alimentari, che sembrano essere più comuni nelle nazioni in cui i media e la pubblicità si concentrano sulla bellezza, sulla "perfezione" e persino sulla perdita di peso - di solito per colpire una popolazione completamente diversa: coloro che sono obesi .
  • Le famiglie sono un fattore importante nell'anoressia e nella bulimia. Molti di coloro che lottano con l'anoressia o la bulimia hanno avuto un genitore che ha anche lottato con i disordini, oppure hanno avuto un genitore che ha dato la massima priorità alla bellezza fisica o ha criticato il loro aspetto fisico quando erano più giovani.
  • Gli eventi stressanti, in particolare se associati a una personalità "alta" o perfezionista in qualcuno con scarsa autostima, possono portare allo sviluppo di disturbi alimentari. Lo stress della pubertà e della crescita sembrano essere fattori comuni nell'anoressia e nella bulimia.
  • La biologia, compresi i geni e la propria composizione chimica e batterica, può in definitiva essere il fattore più importante, ma la ricerca è in corso. Nel 2014, i ricercatori hanno scoperto una proteina batterica nell'intestino che può innescare o inibire una sensazione di pienezza nel cervello. [1] Imparare come indirizzare questa proteina e gestirne l'attività può aprire la porta a farmaci in grado di curare l'anoressia e la bulimia.

Diagnosi

Poiché la perdita di peso è comune a numerose altre malattie, in alcuni casi la diagnosi di anoressia e bulimia può essere difficile. Per questo motivo, i medici dovranno spesso esaminare attentamente i pazienti ed eseguire una serie di esami del sangue per diagnosticare correttamente questi disturbi e capire un ciclo di trattamento.

La diagnosi di anoressia nei casi di estrema perdita di peso è più facile che nei casi in cui si è verificata solo una leggera perdita di peso. La bulimia è più facile da diagnosticare a causa degli evidenti sintomi orali / dentali associati al disturbo.

Trattare l'anoressia e la bulimia

A causa della bulimia associata al peso corporeo medio, è raro che questo disturbo richieda il ricovero in ospedale. L'anoressia, tuttavia, spesso porta i malati in ospedale nel tempo, poiché gli organi sono soggetti a malfunzionamenti o falliscono quando si perdono quantità anormali di peso.

Il trattamento della bulimia e dell'anoressia può essere difficile e, in alcuni casi, impossibile, e sembra che l'età dell'inizio e della diagnosi sia importante. [2] Molti che hanno un disturbo alimentare non riconoscono e ammettono di avere un disturbo alimentare. Ciò rende l'anoressia e la bulimia difficili non solo per coloro che soffrono del disturbo, ma anche per i loro amici e familiari.

Nei casi in cui una persona è aperta a ricevere cure, c'è speranza di trovarsi in una varietà di strutture di cure ambulatoriali e ospedaliere. Le squadre di trattamento sono composte da dietisti, medici e psicoterapeuti specializzati in disturbi alimentari e, occasionalmente, psichiatri che possono prescrivere antidepressivi o farmaci anti-ansia.

La terapia cognitivo-comportamentale è un metodo popolare di terapia per il trattamento di questi disturbi, poiché cambiare il modo in cui si pensa al peso e al cibo è un obiettivo primario. Il trattamento tende a includere anche meccanismi di coping più salutari per gestire lo stress e scatenare soggetti.

Risultati a lungo termine

La prognosi a lungo termine per entrambi i disturbi varia. Mentre la maggior parte di coloro che hanno cercato il trattamento riferisce un recupero moderato per completare alcuni anni dopo, una minoranza significativa (~ 10-30%) ha ancora problemi con i sintomi e persino con le ricadute. Tra coloro che lottano di più, il suicidio è comune. [3]

L'anoressia è più difficile da trattare della bulimia. Circa il 20% di coloro a cui è stata diagnosticata l'anoressia dipende dai servizi sociali. [4] Peggio ancora, è una malattia molto mortale, con uno dei più alti tassi di mortalità tra i disturbi mentali. In uno studio di follow-up di 21 anni, quasi il 16% dei partecipanti allo studio "è deceduto per cause correlate all'anoressia nervosa".

statistica

Mentre entrambi i disturbi alimentari possono colpire entrambi i sessi e tutte le età e razze, sono più comunemente diagnosticati nelle giovani donne caucasiche. Almeno uno studio ha suggerito che le differenze razziali hanno più a che fare con i pregiudizi razziali che incidono sulla diagnosi, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Il 90-95% di tutte le prime diagnosticate con anoressia o bulimia sono giovani donne di età compresa tra 15 e 24 anni. La bulimia, che colpisce circa l'1% delle giovani donne negli Stati Uniti, è più comune dell'anoressia, che colpisce lo 0, 3%. [5 ]

Il disturbo dismorfico corporeo, che talvolta è associato a uno o entrambi questi disturbi, è quasi comune negli uomini (2, 2%) come nelle donne (2, 5%). [6]

Articoli Correlati