Android vs iOS

Android di Google e iOS di Apple sono sistemi operativi utilizzati principalmente nella tecnologia mobile, come smartphone e tablet. Android, che è basato su Linux e in parte open source, è più simile al PC di iOS, in quanto la sua interfaccia e le funzionalità di base sono generalmente più personalizzabili dall'alto verso il basso. Tuttavia, gli elementi di design uniformi di iOS sono talvolta considerati più user-friendly.

Dovresti scegliere attentamente i tuoi sistemi di smartphone e tablet, poiché il passaggio da iOS ad Android o viceversa richiederà l'acquisto di app di nuovo su Google Play o sull'App Store di Apple. Android è ora la piattaforma per smartphone più utilizzata al mondo ed è utilizzata da molti produttori di telefoni diversi. iOS viene utilizzato solo su dispositivi Apple, come l'iPhone.

Tabella di confronto

Grafico di confronto Android contro iOS
androide iOS
SviluppatoreVarie, principalmente Google e Open Handset AllianceLa società Apple.
Versione iniziale23 settembre 200829 luglio 2007
Prima versioneAndroid 1.0, AlphaiPhone OS 1, prima chiamato iOS
Ultima versione stabile e aggiornamentiAndroid 10 (3 settembre 2019)iOS 13.3.1 e iPadOS 13.3.1 (28 gennaio 2020)
Stato di lavoroattualeattuale
personalizzazioneUn sacco. Può cambiare quasi tutto.Limitato salvo il jailbreak
Modello sorgenteOpen sourceChiuso, con componenti open source.
Trasferimento di filePiù facile di iOS. Utilizzo della porta USB e dell'app desktop Android File Transfer. Le foto possono essere trasferite via USB senza app.Più difficile. I file multimediali possono essere trasferiti utilizzando l'app desktop iTunes. Le foto possono essere trasferite via USB senza app.
widgetSì, tranne che nella schermata di bloccoNo, tranne nel Centro notifiche
navigazione su InternetGoogle Chrome (sono disponibili altri browser). Qualsiasi app del browser può essere impostata come predefinita.Safari (sono disponibili altri browser ma non come predefiniti)
Servizio di mappatura WebGoogle MapsApple Maps, predefinito a partire da iOS 6 (Google Maps è disponibile anche tramite download di app separato, ma non come predefinito, precedentemente utilizzato in iOS 5 e versioni precedenti)
Lingue disponibili100+ lingue34 lingue
Chat videoGoogle Duo e altre app di terze partiFaceTime (solo dispositivi Apple) e altre app di terze parti
Assistente virtualeAssistente di GoogleSiri
Disponibile suMolti telefoni e tablet. Principali produttori come Samsung, Oppo, OnePlus, Vivo, Honor e Xiaomi. I dispositivi Android One sono Android puro. La linea di dispositivi Pixel è realizzata da Google, utilizzando una versione quasi pura di AndroidiPod Touch, iPhone, iPad, Apple TV (2a e 3a generazione)
Chiamate e messaggisticaGoogle Messages. Le app di terze parti come Facebook Messenger, WhatsApp, Google Duo, Discord e Skype funzionano tutte su Android e iOS.iMessage, FaceTime (solo con altri dispositivi Apple). App di terze parti come Google Hangouts, Facebook Messenger, WhatsApp, Google Duo, Discord e Skype funzionano tutte su Android e iOS.
App store, convenienza e interfacciaGoogle Play Store: oltre 2.000.000 di app. Altri app store come Amazon e Aptoide distribuiscono anche app Android. ( ".APKs"). App contenenti virus rari, ma esistenti.Apple App Store: oltre 1.000.000 di app. App contenenti virus molto rari o inesistenti.
App store alternativi e caricamento lateraleNumerosi app store diversi dal Google Play Store ufficiale. (ad es. Aptoide, Galaxy Apps)Apple blocca gli store di app di terze parti. È necessario eseguire il jailbreak del telefono se si desidera scaricare app da altri negozi.
Durata e gestione della batteriaMolti ma non tutti i produttori di telefoni Android forniscono ai loro dispositivi batterie di grandi dimensioni con una durata maggiore.Le batterie Apple non sono generalmente grandi come le più grandi batterie Android. Tuttavia, Apple è in grado di ottenere una durata della batteria decente tramite ottimizzazioni hardware / software.
Open sourceKernel (basato su Linux), UI e alcune app standardIl kernel iOS non è open source ma si basa sul sistema operativo Darwin open source.
File managerSì. (File Manager Android di serie incluso nei dispositivi con Android 7.1.1)File app, limitata e meno utile (iOS 12).
Backup di foto e videoApp disponibili per il backup automatico di foto e video. Google Foto consente il backup illimitato di foto con una qualità compressa. OneDrive, Amazon Photos e Dropbox sono altre alternative.È possibile eseguire il backup automatico di fino a 5 GB di foto e video con iCloud, più spazio di archiviazione iCloud a pagamento disponibile tramite abbonamento. Tutti gli altri fornitori come Google, Amazon, Dropbox, Flickr e Microsoft hanno app di backup automatico sia per iOS che per Android.
SicurezzaAggiornamenti di sicurezza mensili. Le patch del software Android saranno presto disponibili per gli utenti dei dispositivi Pixel. I produttori tendono a rimanere indietro nel respingere questi aggiornamenti. Quindi, in qualsiasi momento, la stragrande maggioranza dei dispositivi Android esegue software OS obsoleti.Aggiornamenti di sicurezza occasionali. Minacce alla sicurezza rare, perché iOS è bloccato e il download di app dall'App Store è complicato.
Rooting, bootloader e jailbreakÈ disponibile l'accesso e il controllo completo sul dispositivo e puoi sbloccare il bootloader.Il controllo completo sul dispositivo non è disponibile.
Servizi cloudIntegrazione nativa con lo spazio di archiviazione di Google Drive. 15 GB gratuiti, $ 2 / mese per 100 GB, 1 TB per $ 10. App disponibili per Amazon Foto, OneDrive e Dropbox.Integrazione nativa con iCloud. 5 GB gratuiti, 50 GB per $ 1 / mese, 200 GB per $ 3 / mese, 1 TB per $ 10 / mese. App disponibili per Google Drive e Google Foto, Amazon Photos, OneDrive e Dropbox.
InterfacciaTouch screenTouch screen
Autenticazione biometricaImpronta digitale e / o autenticazione facciale. La disponibilità dipende dall'hardware del produttore.Impronta digitale o autenticazione facciale. Touch ID disponibile su iPhone (5s e successivi) e iPad (Air 2 e successivi) ma non su iPhone X o successivi. Face ID disponibile su iPhone X e versioni successive, in sostituzione di Touch ID
Famiglia di sistemi operativiLinuxOS X, UNIX
Jack per cuffieAlcuni attuali smartphone Android e molti no.Nessuno su iPhone 7 e versioni successive, l'illuminazione a 3, 5 mm non viene più fornita con il telefono dopo iPhone XS

Interfaccia

Sia iOS che Android utilizzano interfacce touch che hanno molto in comune: scorrere, toccare e pizzicare e ingrandire. Entrambi i sistemi operativi si avviano su una schermata iniziale, che è simile al desktop di un computer. Mentre una schermata principale di iOS contiene solo righe di icone di app, Android consente l'uso di widget, che visualizzano informazioni di aggiornamento automatico come meteo ed e-mail. L'interfaccia utente di iOS presenta un dock in cui gli utenti possono bloccare le loro applicazioni utilizzate più di frequente.

Una barra di stato corre in alto su iOS e Android, offrendo informazioni come l'ora, il segnale WiFi o cellulare e la durata della batteria; su Android la barra di stato mostra anche il numero di e-mail, messaggi e promemoria appena ricevuti.

Un confronto di alcune delle funzionalità del prossimo Android N (Nougat) e iOS 10 è qui. I punti salienti di Android N includono:

  • schermo diviso (anche su telefoni non grandi)
  • visualizzare le impostazioni relative alle dimensioni non solo per ingrandire, ma anche per ridurre lo zoom per sfruttare al massimo le proprietà dello schermo
  • personalizzare quali pulsanti / impostazioni sono disponibili nel programma di avvio rapido delle impostazioni
  • supporto per Google Daydream, una piattaforma di realtà virtuale

Per vedere come si confrontano le versioni correnti - Android Marshmallow e iOS 9 - guarda il video qui sotto:

Per un confronto simile tra Android Lollipop e iOS 8, guarda questo video. Molti produttori diversi producono telefoni Android e spesso includono alcune personalizzazioni sull'esperienza Android vaniglia. ad es. HTC Sense o Samsung TouchWiz. A seconda del dispositivo e del gestore telefonico, potrebbero essere presenti app preinstallate in bundle con il dispositivo Android.

L'esperienza utente

Il rapporto Pfeiffer pubblicato a settembre 2013 giudica iOS significativamente migliore di Android in termini di carico cognitivo e attrito dell'utente.

La valutazione complessiva dell'esperienza utente dei sistemi operativi mobili, Rapporto Pfeiffer

App disponibili su iOS vs Android

Android ottiene app da Google Play, che attualmente ha 600.000 app disponibili, la maggior parte delle quali verrà eseguita su tablet. Tuttavia, alcuni dispositivi Android, come Kindle Fire, utilizzano app store separati con una selezione ridotta di app disponibili. Molte app originariamente solo per iOS sono ora disponibili per Android, tra cui Instagram e Pinterest, e l'app-store più aperto di Google significa che sono disponibili anche altre app esclusive, tra cui Adobe Flash Player e BitTorrent. Android offre anche l'accesso ad app basate su Google, come Youtube e Google Documenti.

L'App Store di Apple offre attualmente 700.000 app, 250.000 delle quali sono disponibili per l'iPad. La maggior parte degli sviluppatori preferisce sviluppare giochi per iOS prima di sviluppare per Android. Da un recente aggiornamento, l'app di Youtube non è più disponibile su iOS, ma iOS offre ancora alcune app esclusive, tra cui il popolare gioco Infinity Blade e il client Twitter Tweetbot.

La linea di fondo quando si confrontano Google e gli app store di Apple è che le app più popolari sono disponibili per entrambe le piattaforme. Ma per i tablet, ci sono più app progettate appositamente per l'iPad mentre le app per tablet Android sono spesso versioni ridimensionate delle app per smartphone Android. Gli sviluppatori alle startup spesso si concentrano su una piattaforma (di solito iOS) quando avviano per la prima volta l'app per smartphone perché non dispongono di risorse per servire più piattaforme sin dall'inizio. Ad esempio, la famosa app Instagram è iniziata con iOS e la loro app Android è arrivata molto più tardi.

Stabilità delle app e del sistema operativo

Il rapporto sull'esperienza mobile di Crittercism pubblicato a marzo 2014 ha classificato Android KitKat come più stabile di iOS 7.1. Altri risultati del rapporto includono:

  • Android 2.3 Gingerbread ha il più alto tasso di crash totale, all'1, 7%. Altre versioni di Android - Ice Cream Sandwich, Jelly Bean e KitKat - hanno un tasso di crash dello 0, 7%.
  • iOs 7.1 ha un tasso di crash dell'1, 6%. e i tassi per iOS 7.0 e iOS 5 sono rispettivamente del 2, 1% e 2, 5%.
  • Le versioni telefoniche di Android e iOS sono più stabili rispetto alle versioni tablet.
  • Le percentuali di arresto anomalo per le app variano in base alla categoria: è molto probabile che i giochi si blocchino (tasso di arresto del 4, 4%) e che le app di e-commerce abbiano il tasso di arresto più basso dello 0, 4%.

Velocità

Un iPhone 6s ha battuto facilmente un Samsung Galaxy Note 7 nel test di velocità che ha comportato l'apertura di diverse app una per una, passando in rassegna due volte una serie di app. Lo stesso set di app è stato utilizzato per entrambi i dispositivi. L'iPhone è stato in grado di completare due giri in 1m21s mentre il Galaxy Note 2m4s ha completato lo stesso compito. Il Samsung Galaxy Note 7 vanta specifiche hardware migliori ed è un telefono molto più recente rispetto all'iPhone 6s.

Tuttavia, va notato che la differenza potrebbe essere nel modo in cui i publisher di app sviluppano le proprie app per Android vs iOS. Solo perché le stesse app sono su entrambe le piattaforme non significa che il loro funzionamento interno sia lo stesso.

Aggiornamenti del software

Sebbene Google aggiorni frequentemente Android, alcuni utenti potrebbero scoprire di non ricevere gli aggiornamenti sul proprio telefono o addirittura di acquistare telefoni con software obsoleto. I produttori di telefoni decidono se e quando offrire aggiornamenti software. Potrebbero non offrire un aggiornamento all'ultima versione di Android per tutti i telefoni e tablet della loro linea di prodotti. Anche quando viene offerto un aggiornamento, di solito sono diversi mesi dopo il rilascio della nuova versione di Android.

Questa è un'area in cui gli utenti iOS hanno un vantaggio. Gli aggiornamenti iOS sono generalmente disponibili per tutti i dispositivi iOS. Potrebbero esserci eccezioni per i dispositivi di età superiore ai tre anni o per alcune funzionalità come Siri, che era disponibile per gli utenti di iPhone 4S ma non per le versioni precedenti di iPhone. Apple cita la capacità hardware come motivo per cui alcuni dispositivi meno recenti potrebbero non ricevere tutte le nuove funzionalità in un aggiornamento.

Selezione del dispositivo

Un'ampia varietà di dispositivi Android è disponibile a diversi prezzi, dimensioni e capacità hardware.

iOS è disponibile solo sui dispositivi Apple: iPhone come telefono, iPad come tablet e iPod Touch come lettore MP3. Questi tendono ad essere più costosi dell'hardware equivalente che utilizza Android.

Funzioni di chiamata

Android consente all'utente di inviare uno dei numerosi testi composti autonomamente come autorepli quando rifiuta una chiamata.

L'app per telefono di iOS ha molte capacità, inclusa la possibilità di rispondere a una telefonata con un messaggio di testo fisso invece di rispondere o di impostare un promemoria di richiamata. Ha anche una modalità Non disturbare.

messaggistica

Android consente agli utenti di accedere a GTalk per i messaggi istantanei. iOS non offre un modo nativo per chattare con utenti non Apple. Gli utenti possono inviare messaggi agli utenti Apple utilizzando iMessage o utilizzare app di Google per GTalk e Microsoft per Skype.

Chat video

Google Hangouts su Android può essere utilizzato anche per la chat video, consentendo agli utenti di chattare tramite 3G o Wi-Fi. iOS utilizza FaceTime, che può effettuare videochiamate sia su 3G che su WiFi. Tuttavia, consente solo agli utenti di comunicare con altri dispositivi Apple.

Comandi vocali su Android vs iOS

iOS utilizza Siri, un assistente virtuale basato sulla voce, per comprendere e rispondere sia alla dettatura che ai comandi vocali. Siri include molte funzionalità, come la lettura di risultati sportivi e classifiche, la prenotazione di ristoranti e la ricerca di orari dei film al teatro locale. È inoltre possibile dettare testi ed e-mail, pianificare eventi del calendario e interfacciarsi con l'audio e la navigazione dell'auto.

Android offre un assistente simile, Google Now, che presenta le funzionalità di cui sopra, inoltre può tenere traccia del tuo calendario e fornire promemoria verbali quando è il momento di partire. Consente la ricerca vocale e la dettatura.

Il video seguente mostra una breve demo di Google Now vs Siri:

Mappe

App come Google Maps, Waze e Bing sono disponibili sia per iOS che per Android. Quando Google ha rilasciato la sua app per mappe per iOS a dicembre 2012, la versione iOS ha superato la versione disponibile per Android in termini di funzionalità, design e facilità d'uso. La versione di Android non dovrebbe rimanere indietro. L'app di mappatura di Apple, in bundle con ogni dispositivo iOS, è stata ampiamente panoramica quando è stata lanciata con iOS 6.

Navigare su Internet

Android utilizza Google Chrome come browser Web, mentre iOS utilizza Safari. Entrambi i browser Internet sono simili per qualità e capacità e Google Chrome è disponibile anche per iOS. Safari non è disponibile per Android.

App Words With Friends su Android (L) e iOS (R)

Integrazione con Facebook

Android è integrato con Facebook, consentendo agli utenti di aggiornare il proprio stato o caricare foto da molte app e di estrarre i dati di contatto dai propri amici di Facebook.

iOS è inoltre completamente integrato con Facebook, consentendo agli utenti di aggiornare il proprio stato e caricare immagini da varie app, sincronizzare i propri contatti con Facebook e aggiungere automaticamente gli eventi di Facebook al proprio Calendario iOS. iOS ora offre un'integrazione molto più profonda con Facebook e Twitter grazie alla sua stretta interazione con le app principali su iOS.

Pagamenti mobili

Android utilizza Google Wallet, un'app che consente pagamenti mobili. Alcuni telefoni Android sono dotati di un chip NFC (comunicazione near-field) che viene utilizzato per effettuare pagamenti wireless semplicemente toccando il telefono alla cassa. Questo servizio si integra con Google Wallet ma non è disponibile su tutti i telefoni Android o i gestori wireless. I pagamenti mobili sono supportati su dispositivi che dispongono di un chip NFC (come Galaxy S4 e S5 di Samsung) purché eseguano una versione di Android più recente di 4.4 KitKat.

Il sistema di pagamento mobile iOS si chiama Apple Pay. Mentre Apple Pay è stato lanciato oltre un anno dopo le funzionalità tap-to-pay su alcuni telefoni Android, la sua integrazione con l'identificazione delle impronte digitali rende probabilmente Apple Pay più facile da usare. L'utilizzo di Apple Pay è stato sicuramente significativamente più elevato. In effetti, Apple Pay ha suscitato interesse nei pagamenti mobili e ha spinto gli utenti Android a scoprire la funzione sui loro telefoni, portando ad un aumento dell'utilizzo di Google Wallet su NFC. [1] iOS offre Passbook, un'app che raccoglie in un unico posto biglietti, carte premio e carte di credito / debito.

Sicurezza

Le applicazioni di Android sono isolate dal resto delle risorse del sistema, a meno che un utente non conceda specificamente a un'applicazione l'accesso ad altre funzionalità. Ciò rende il sistema meno vulnerabile ai bug, ma la confusione degli sviluppatori significa che molte app richiedono autorizzazioni non necessarie. Il malware più diffuso su Android è quello in cui i messaggi di testo vengono inviati a numeri a tariffa premium all'insaputa dell'utente e all'invio di informazioni personali a terze parti non autorizzate. Poiché è il sistema operativo per smartphone più popolare, è più probabile che sia al centro degli attacchi.

Gli autori di malware hanno meno probabilità di scrivere app per iOS, a causa della revisione di Apple di tutte le app e della verifica dell'identità dei publisher di app. Tuttavia, se un dispositivo iOS viene sottoposto a jailbreak e le app installate all'esterno del negozio Apple, possono essere vulnerabili ad attacchi e malware. Sia iOS che Android sono anche vulnerabili a bug, ad esempio i telefoni che si arrestano in modo anomalo durante la riproduzione di un video specifico, che è un tipo di bug software che ha interessato sia i dispositivi iOS che Android.

Nel mondo reale, la sicurezza di un dispositivo Android o iOS è valida solo come gli aggiornamenti software che sono stati applicati ad esso. È qui che iOS brilla a causa della natura frammentata dell'ecosistema Android. Apple rilascia aggiornamenti software e li rende disponibili su tutti i dispositivi iOS contemporaneamente. Su Android, Google rilascia aggiornamenti software e patch di sicurezza ai dispositivi Nexus. I dispositivi di altri produttori sono in ritardo perché il produttore deve prendere questi aggiornamenti di sicurezza da Google e applicarli ai propri dispositivi "in the wild". Praticamente tutti i produttori fanno un pessimo lavoro in questo. La maggior parte non rilascia patch per dispositivi più vecchi di 12-18 mesi. Anche quando lo fanno, questi aggiornamenti di sicurezza vengono implementati mesi dopo la ricezione dei dispositivi Nexus.

Che i dispositivi Android siano meno sicuri è dimostrato anche da questo programma di ricompensa; una società che ottiene exploit di sicurezza dagli hacker e li vende ai governi ha una taglia su exploit 0-day (cioè precedentemente sconosciuti) per iOS ($ 1, 5 milioni), Android ($ 200.000) e Flash ($ 80.000). Gli importi dei doni sono una prova approssimativa di quanto sia facile sfruttare queste piattaforme in pratica.

Pertanto, una persona o un'azienda attenta alla sicurezza dovrebbe utilizzare dispositivi iOS o Nexus.

vita privata

Sia iOS che Android sono "vulnerabili" a un certo tipo di violazione della privacy: un'app installata su entrambe le piattaforme può ottenere un elenco di tutte le altre app installate sullo stesso dispositivo. Ciò significa che la tua app calcolatrice può scoprire che usi Tinder e inoltrare tali informazioni al suo editore, che è quindi libero di utilizzare queste informazioni nel modo che preferiscono. Nel novembre 2014, Twitter ha annunciato che ora sta monitorando l'elenco delle app che i suoi utenti hanno installato sui loro telefoni. Twitter è lungi dall'essere l'unica azienda a farlo.

Autorizzazioni richieste dall'app Android di Pandora. Un utente Android non può utilizzare l'app Pandora senza accettare tutte queste richieste di autorizzazione.

Oltre all'elenco delle app, quando si tratta di proteggere le informazioni private degli utenti, iOS vince. Fino al rilascio di Android Marshmallow nel 2015, durante l'installazione di app su Android, all'utente venivano presentate tutte le autorizzazioni richieste dall'app. Questa era una proposta del tutto o niente. L'utente può scegliere di accettare la richiesta di autorizzazioni dell'app o di non installarla affatto. Gli sviluppatori di app sfruttano questa "funzionalità" e richiedono molte informazioni utente. Ad esempio, l'app mobile di Pandora su Android richiede autorizzazioni per identità, contatti, calendario, foto, file multimediali, file e persino informazioni sulla chiamata di Google.

L'app Pandora su iOS non ottiene tali autorizzazioni. Dopo che è stato installato e aperto dall'utente, un'app iOS può richiedere autorizzazioni aggiuntive come posizione e accesso ai Contatti. Ma l'utente può rifiutare queste richieste di autorizzazione. Anche dopo aver approvato le richieste di autorizzazione, gli utenti iOS possono rapidamente dare un'occhiata a quali app hanno accesso ai loro contatti e dati sulla posizione e disattivare l'accesso per le app con le quali non vogliono più condividere questi dati.

Android M (o Marshmallow) consentiva un nuovo regime di autorizzazioni in cui le app potevano richiedere autorizzazioni in base alle esigenze. Tuttavia, la maggior parte delle app Android ha ancora l'approccio di richiedere le autorizzazioni in anticipo. Sebbene sia possibile gestire le autorizzazioni delle app su Android a un livello più granulare, questa opzione è nascosta in profondità nelle impostazioni.

Creazione e pubblicazione di app per iOS e Android

Le app Android sono programmate utilizzando C, C ++ e Java. È una piattaforma "aperta"; chiunque può scaricare gratuitamente il codice sorgente Android e l'SDK Android. Chiunque può creare e distribuire app Android gratuitamente; gli utenti sono liberi di scaricare app dall'esterno del Google Play Store ufficiale. Vi è, tuttavia, una quota di registrazione una tantum di $ 25 per gli sviluppatori che vogliono pubblicare le loro app (sia gratuite che a pagamento) sul Google Play Store ufficiale. Le app pubblicate su Google Play sono sottoposte a revisione da parte di Google. Android SDK è disponibile per tutte le piattaforme: Mac, PC e Linux.

Le app iOS sono programmate utilizzando Objective-C. Gli sviluppatori devono pagare $ 99 ogni anno per l'accesso all'SDK di iOS e il diritto di pubblicare nell'app store di Apple. L'SDK di iOS è disponibile solo per la piattaforma Mac.

Alcune piattaforme di sviluppo di app - come Titanium Appcelerator e PhoneGap - offrono un modo per codificare una volta (diciamo in Javascript e / o HTML) e far convertire la piattaforma in codice "nativo" sia per piattaforme Android che iOS.

Progettazione dell'interfaccia utente per Android vs iOS 7

In Beyond Flat, il fondatore di SeatGeek Jack Groetzinger delinea molte differenze nel modo in cui Android e iOS si avvicinano alla loro estetica di design e cosa significa per gli sviluppatori di app. Per esempio,

  • Pulsanti : i pulsanti Android sono generalmente monocromatici, con una tendenza all'utilizzo dell'iconografia quando possibile. Il pulsante iOS 7 standard è un semplice testo monocromatico senza sfondo o bordo. Quando iOS 7 utilizza i bordi dei pulsanti, tendono ad essere abbastanza semplici.
  • La barra delle azioni della barra di navigazione : la barra di navigazione in iOS è in genere solo un pulsante Indietro che collega alla schermata precedente. In Android, la barra di navigazione di solito ha diversi pulsanti di azione.
  • Intenti : gli intenti su Android consentono alle applicazioni di interagire in modo flessibile tra loro. Ad esempio, le app possono "registrarsi" come in grado di condividere, il che consente all'utente di condividere utilizzando questa app da qualsiasi altra app.

L'articolo delinea diverse altre differenze ed è un'ottima lettura.

La linea di fondo: scegliere tra iOS e Android

Per riassumere i principali pro e contro di Android e iOS:

Pro e contro iOS

  • Enorme ecosistema di app : notevole vantaggio per le app per tablet mentre sugli smartphone le app più diffuse sono generalmente disponibili per entrambe le piattaforme
  • Integrazione più profonda con Facebook e Twitter : è più facile pubblicare aggiornamenti e condividere sui social network usando iOS rispetto ad Android a causa della profonda integrazione di queste piattaforme con iOS.
  • App solo per iOS come Passbook, FaceTime e app per pagamenti mobili Square (disponibile su iOS 3GS, 4, 4S, 5 e versioni successive, solo per telefoni Android limitati)
  • L'interfaccia è bloccata : opzioni di personalizzazione limitate per le schermate home; sono consentite solo le righe delle icone delle app. Nessuna app di terze parti è preinstallata dal gestore wireless. Gli utenti possono installare app solo dall'App Store
  • Aggiornamenti software : Apple offre aggiornamenti software a tutti i dispositivi che dispongono dell'hardware in grado di gestire il nuovo software. Ciò significa che i dispositivi rimangono aggiornati con le funzionalità del software per almeno due o tre anni.
  • Migliori controlli sulla privacy : iOS offre un migliore controllo sull'accesso delle app alle informazioni private degli utenti come contatti e posizione.

Pro e contro Android

  • Ampia selezione di hardware : un gran numero di dispositivi Android sono disponibili a vari prezzi, con diverse capacità hardware, dimensioni e caratteristiche dello schermo.
  • Esperienza utente altamente personalizzabile : la schermata iniziale può essere personalizzata non solo con le icone delle app ma con i widget che consentono all'utente di rimanere connesso o informato. Altri esempi includono SwiftKey, che modifica la tastiera del tuo smartphone Android e app che emulano le console di gioco più vecchie. Google ha meno restrizioni di Apple su quali tipi di app consente nel suo Play Store. Inoltre, puoi scegliere di installare app Android da luoghi diversi dal Google Play Store.

Diverse persone di spicco sono passate da iPhone ad Android. La connessione di Android all'ecosistema di servizi di Google è forte e probabilmente più utile rispetto alla suite di servizi cloud di Apple.

Articoli Correlati