AMD vs Intel

AMD o Advanced Micro Devices è un'azienda che produce semiconduttori, microchip, CPU, schede madri e altri tipi di apparecchiature informatiche negli ultimi 40 anni. Ciò li rende la seconda più grande azienda in questo settore attualmente dopo Intel.

Intel, o Intel Corporation, è stata fondata un anno prima nel 1968. Entrambe le società erano state fondate a Valley negli Stati Uniti e sono leader nella ricerca e sviluppo nel settore. Queste società multinazionali sono anche famose per lo sviluppo di strutture produttive in Asia, come Taiwan, Cina, Malesia e Singapore. Tuttavia, si dice che i loro prodotti siano in uso in tutti i paesi in cui vengono utilizzati i PC.

Sia AMD che Intel producono schede madri che sono i circuiti alla base di tutti i personal computer. AMD e Intel creano anche chip CPU o Central Processing Unit per il personal computer. Mentre entrambi sono nello stesso settore, ma sono sempre in competizione l'uno contro l'altro per la condivisione del mercato e i cambiamenti tecnologici.

È possibile confrontare i processori AMD e Intel su Diffen.

Tabella di confronto

Grafico di confronto AMD contro Intel
AMD Intel
Stock TickerAMDINTC
Fondato19691968
Sede centraleSunnyvale, CaliforniaSanta Clara, California
ProdottiMicroprocessori, unità di elaborazione graficaCPU, microprocessori, SoC iGPU, chipset della scheda madre, controller di interfaccia di rete, modem, unità a stato solido, chipset Wi-Fi e Bluetooth, memoria flash
Reddito4, 27 miliardi di dollari (2016)59, 38 miliardi di dollari (2016)
Reddito netto-497 milioni di dollari (2016)10, 31 miliardi di USD (2016)
I dipendenti9.100 (4 ° trimestre 2016)106.000 (2016)
SloganScelta più intelligenteBalzare in avanti
Sito webwww.amd.comwww.intel.com
Amministratore delegatoLisa Su (CEO e Presidente)Brian Krzanich (CEO)
Sta perMicro dispositivi avanzatiIntel Corporation
Che cos'è?Una società che produce chip CPU, schede madri e altri circuiti per personal computer / software Windows.Leader mondiale nella produzione di chip per CPU. Produce anche schede madri e altri circuiti per personal computer / software Windows
Tipo di aziendaPubblicoPubblico
Quotata ilNYSE (AMD)NASDAQ (INTC), SEHK (4335)
Società controllateTecnologie ATIMobileye, McAfee, qui

Prodotti Principali

Intel

La linea di prodotti Intel comprende:

Microprocessori: la linea Pentium, Celeron e Core. Le ultime innovazioni includono Core i7-980X Extreme Edition con 6 core fisici e 12 core logici. Server: Intel ha chipset, schede madri, software, memoria e molte altre soluzioni per server.

Schede madri: serie Intel Serverseries e Intel Workstation per server e scheda Intel Desktop per desktop. Altri: Intel produce anche molte apparecchiature e software per soluzioni di comunicazione e memoria per desktop e notebook.

AMD

Microprocessori: la varietà Athlon, X2, K10, X2, AMD Opteron.

Server: i processori di Opteron come sono disponibili anche per i server.

Schede madri: la serie AMD Crossfire è disponibile in questa linea insieme a molte altre.

Altri: AMD ha recentemente acquisito un produttore leader di schede video e promette funzionalità video più avanzate codificate in nuove versioni delle loro schede madri. Offre inoltre soluzioni software e di memoria per le aziende.

Costo

Si dice che AMD offra lo stesso prodotto base a un prezzo inferiore rispetto a Intel. Intel è affermata come leader di mercato nella produzione di schede madri e processori di chip per personal computer e i loro prezzi e sviluppo hanno influenzato AMD sin dall'inizio. AMD ha prodotto "cloni" di prodotti Intel, nonché la propria linea di sviluppo di chip e schede madri. Il processore AMD Athlon XP funziona molto vicino a un processore Intel 4 ed è circa la metà del prezzo. Di seguito sono elencati alcuni confronti di prezzi di prodotti simili da parte delle due società:

Intel Core 2 Quad 775

Presa Q6600 / 2.40GHz 775 1066MHz $ 279, 99 Presa Q6600 / 2.40GHz 775 1066MHz $ 289, 99 Presa Q6700 / 2.66GHz 775 1066MHz $ 579, 99 Q6700 / 2.66GHz Presa 775 1066MHz $ 579, 99

Intel Core 2 Extreme 775

Presa QX6700 / 2.66GHz 775 1066MHz $ 1059, 99 Presa QX6700 / 2.66GHz 775 1066MHz $ 1059, 99 Presa QX6800 / 2.93GHz 775 1066MHz $ 1069, 99 QX6800 / 2.93GHz Presa 775 1066MHz $ 1069, 99 AMD Athlon 64 X2 (AM2)

Presa X2 4000+ / 2.10GHz AM2 1000MHz (2000 MT / s) $ 69, 99 X2 Presa 422+ / 2.20GHz AM2 1000MHz (2000 MT / s) $ 82, 99 X2 BE-2300 / 1.90GHz Presa AM2 1000MHz (2000 MT / s) $ 89, 99 X2 Presa 4400+ / 2, 30 GHz AM2 1000MHz (2000 MT / s) $ 92, 99

AMD Athlon 64 X2 (939)

Presa X2 3800+ / 2, 00 GHz 939 1000 MHz (2000 MT / s) $ 59, 99 Presa X2 3800+ / 2, 00 GHz 939 1000 MHz (2000 MT / s) $ 59, 99 Presa X2 4200+ / 2, 20 GHz 939 1000 MHz (69 MT / s)

(Fonte: //www.tigerdirect.com/applications/Category/category_cpu.asp)

Storia

Cronologia dei microprocessori

Gli anni settanta Gli anni settanta erano un buon momento per le informazioni, soprattutto perché erano i primi giocatori nel gioco. In seguito Motorola, tuttavia, fece rapidamente un balzo in avanti e portò alla luce l'onnipresente 6800 e successivamente anche il più importante 68000 nello stesso arco di tempo. Intel è arrivata prima e ha fatto rotolare la palla. Gran parte della loro base installata deriva dal fatto che il PC IBM e ogni suo clone da quel momento in poi portavano una CPU Intel. 1971: 4004 (Intel) utilizzato nel calcolatore Busicom. Primo microprocessore. 4 bit, 2300 transistor, 740 kHz, 0, 06 MIPS. 1972: 8008 (Intel) utilizzato nel Mark-8. 1974: 8080 (Intel) utilizzato in Altair. 1976: 8085 (intel) Versione migliorata dell'8080; utilizza solo + 5 V, dove 8080 richiede diverse tensioni e anche con istruzioni aggiuntive. 1978: 8086 (intel) Utilizzato (in seguito) nel PC IBM. Inoltre, il coprocessore matematico 8087 complementare. 1979: 8088 (Intel) Costo ridotto 8086, con un bus a 8 bit anziché 16 bit.

Gli anni '80 Gli anni '80, l'era digitale. Questo è il momento in cui tutto è esploso. Tutte le chips che amiamo (e amiamo odiare) sono nate qui - le 286 (probabilmente la chip più paralizzata di Intel ai suoi tempi); il 68020 che non era solo un grande passo avanti rispetto al 68000 per il suo set di istruzioni, ma anche per essere il primo processore a 32 bit; 1981: 80186 e 80188 (Intel) compatibile x86, utilizzato principalmente nei sistemi embedded in quanto contengono circuiti DMA e timer. 1982: 80286 (Intel) utilizzato in IBM PC-AT. (1 febbraio 1982) 1986: 80386 (Intel). x86 va a 32 bit. 1988: 80386SX (Intel) Alternativa più economica alla 386DX, utilizza un bus multiplexato a 16 bit per eseguire trasferimenti di dati a 32 bit (in due cicli) a un costo in larghezza di banda di memoria. (16 giugno 1988) 1989: 80486 (Intel) Nuovo processore a 32 bit e l'ultimo processore x86 prodotto da Intel che non è RISC interno. (10 aprile 1989)

Gli anni Novanta Qui è dove i computer di casa hanno iniziato ad avere davvero il "succo" per stupire le persone. Intel ha lanciato il Pentium seguito dal Pentium MMX, Pentium 2 e Pentium 3, e tutti sono stati grandi successi. AMD è entrato nel gioco ad alta potenza con diverse CPU RISC che avrebbero interpretato le istruzioni x86: K5, K6 e Athlon. L'Athlon li ha portati in una seria battaglia con informazioni sulla supremazia della CPU, il che ci porta praticamente alla nostra situazione attuale: tutti coloro che fanno una CPU significativa oggi hanno abbastanza potenza per rimanere in gara. 1991: Am386 (AMD) rompe il monopolio Intel x86 a 32 bit. 1991: processore 486SX (Intel) 486 senza FPU integrata. Introdotto come processore di budget a basso costo; gli originali vengono effettivamente rilevati chip 486DX con FPU difettose disabilitate. (22 aprile 1991) 1993: Pentium P54C (Intel) Intel inizia a utilizzare l'elaborazione in stile RISC. Primo processore della famiglia x86 superscalare. 1993: Am486 (AMD) 1995: Pentium Pro (Intel) Una grande quantità di cache aggiunta. Pone le basi per Pentium 2 (il cui design si basa in gran parte su PPro) e Pentium MMX (P55C). 1996: K5 (AMD) primo processore AMD compatibile internamente x86 con RISD. Fondamentalmente un 486 con steroidi, e destinato a competere con il Pentium. (27 marzo 1996) 1997: Pentium MMX P55C (Intel) Pentium con MMX aggiunto. 1997: Pentium 2 (Intel) Basato sul Pentium Pro e con le caratteristiche MMX del P55C. Primo processore x86 su un modulo, con cache sulla scheda PC. (Tutte le precedenti CPU x86 utilizzano la cache L2 sulla scheda madre.) 1997: K6 (AMD) Primo concorrente Pentium 2, basato su un design RISC con un livello di traduzione x86. Soffre a causa di FPU lenta e incompatibile (da 24 a 32 bit). (2 aprile 1997) 1998: Pentium 2 Xeon (Intel) Dove la cache L2 della P2 funziona a metà velocità, la Xeon funziona a tutta velocità ed è disponibile da 512 kb a 8 mb. 1998: il processo Pentium 2 Deschutes (Intel) si riduce a 0, 25 µm. 1998: K6-2 (AMD) Versione aggiornata della CPU K6 con funzioni multimediali ("3DNow!") E FPU a 32 bit. (28 maggio 1998) 1999: Celeron (Intel) Versione affare del Pentium 2. Le prime versioni non hanno cache L2; Le versioni successive hanno una quantità ridotta di L2 (128kb) che funziona alla massima velocità anziché alla mezza velocità della P2. 1999: Pentium 3 (Intel) Basato sul design della P2, nuovo core. Sostanzialmente più veloce di P2. Aggiunge ulteriori estensioni SIMD oltre MMX. 1999: Athlon (AMD) concorrente AMD di Pentium 2. Dispone di bus DDR da 100 MHz per tre volte la larghezza di banda del bus delle CPU Intel (rispetto al bus Pentium 2 da 66 MHz attualmente in uso). I chipset Intel Pentium successivamente presentano un bus da 100 MHz (non DDR.) 1999: K6-3 (AMD) Ultima revisione nella linea K6, migliora la velocità delle funzioni multimediali e rende disponibili nuove frequenze di clock. The 2000's Now, nel 21 ° secolo, la corsa continua. AMD e Intel hanno essenzialmente equivalenti juggernaut che per la prima volta (a partire dagli anni '90 con la coesistenza di Pentium 3 e Athlon) competono direttamente e fortemente l'uno con l'altro. Nel frattempo, entrambe le società hanno progetti a 64 bit con set di istruzioni basati su x86 e il risultato di quella partita non è chiaro come il risultato di Pentium 4 contro Athlon XP. 2000: Pentium 4 (Intel) Meno efficiente del ciclo P3 per ciclo, con una penalità più severa per la previsione del ramo errata (a causa di una pipeline più lunga), ma supporta frequenze di clock molto più elevate in parte a causa del processo più fine (.18 micron) e in parte dovuto alla pipeline più lunga. Le velocità degli autobus aumentano fino a 533 MHz per competere con gli Athlon. 2000: cache L2 a piena velocità XP e Athlon MP (AMD) e un nuovo bus DDR a 133 MHz (equivalente a 266 MHz.) MP "progettato" per l'uso multiprocessore. 2001: itanium (Intel) prima CPU a 64 bit di Intel. Frequenze di clock basse (fino al 2002) ma a 64 bit reali. Informatica (EPIC). Utilizza un nuovo set di istruzioni, IA-64, che non si basa su x86. Estremamente scarso nell'emulare x86. 2002: itanium 2 (Intel) Supporta frequenze di clock più elevate rispetto a itanium e ha una pipeline più corta per ridurre il costo di una cattiva previsione del ramo. 2002: XScale (Intel) StrongARM II. Processore integrato stretto e veloce che utilizza il set di istruzioni ARM. Basato su StrongARM, che è stato acquistato da Compaq dopo aver acquisito Digital, che ha realizzato il chip in collaborazione con Acorn. (Vedi StrongARM, sopra.) 2003: Opteron / Athlon 64 (AMD) Processori x86-64 di AMD, collettivamente denominati "Hammer". Opteron ha più cache e due collegamenti hypertransport (HT) per CPU, consentendo SMP senza colla; Athlon 64 ne ha uno. È anche disponibile una versione mobile (a bassa potenza). Esistono diverse revisioni, a partire da "ClawHammer" (130nm) Il controller di memoria è on-die, quindi l'hypertransport deve solo gestire la comunicazione con le periferiche e la memoria collegata ad altre CPU. (Architettura NUMA.) 2003: Pentium M (Intel) Vedi anche: Centrino. Precedentemente chiamato in codice Banias, si tratta di un rehash avanzato a basso consumo del processore Pentium 3, più efficiente di Pentium 4. Intel ha annunciato che i processori Pentium M multi-core avrebbero preso il posto del P4, la cui scalabilità si sta esaurendo. 2004: Athlon XP-M (AMD) Versione a bassa potenza del processore Athlon XP, la parte più lenta (2700+) assorbe 35 W con 512 KB di cache L2. 2005: Athlon 64 X2 (AMD) Primo processore desktop dual-core a 64 bit.

lite

AMD ha una lunga storia di controversie con l'ex partner e creatore x86 Intel. Nel 1986 Intel ha rotto un accordo che aveva con AMD per consentire loro di produrre microchip Intel per IBM; AMD ha presentato istanza di arbitrato nel 1987 e l'arbitro ha deciso a favore di AMD nel 1992. Intel ha contestato ciò e il caso è finito in California. Nel 1994, quel tribunale confermò la decisione dell'arbitro e concesse il risarcimento per violazione del contratto. Nel 1990, Intel ha intrapreso un'azione di violazione del copyright relativa all'uso illegale del suo microcodice 287. Il caso si è concluso nel 1994 con la giuria di AMD e il suo diritto di utilizzare il microcodice Intel nei suoi microprocessori attraverso la generazione 486. Nel 1997, Intel ha intentato causa contro AMD e Corp. per uso improprio del termine MMX. AMD e Intel si stabilirono, con AMD che riconosce MMX come marchio di proprietà di Intel e con Intel che concede i diritti AMD per commercializzare il processore AMD K6 MMX. Nel 2005, a seguito di un'indagine, la Federal Trade Commission giapponese ha ritenuto Intel colpevole di una serie di violazioni. Il 27 giugno 2005, AMD ha vinto una causa antitrust contro Intel in Giappone e, lo stesso giorno, AMD ha presentato un ampio reclamo antitrust contro Intel alla Corte in Delaware. La denuncia riguarda l'uso sistematico di sconti segreti, sconti speciali, minacce e altri mezzi utilizzati da Intel per bloccare i processori AMD fuori dal mercato globale. Dall'inizio di questa azione, AMD ha emesso citazioni in giudizio per i principali produttori di computer tra cui Dell, Microsoft, IBM, HP, Sony e Toshiba.

Concorrenza e quota di mercato

Intel è l'inventore della serie x86 di microprocessori e oggi sia AMD che Intel sono concorrenti in questo. Mentre si dice che Intel sia il più grande produttore di processori basati su x86 al mondo, AMD è il numero due al suo interno. Intel è uscita dal 2006 con il 77, 7 per cento del mercato delle CPU x86, rispetto al 76, 3 per cento. Il guadagno di 1, 4 punti percentuali corrisponde a un calo di 1, 4 punti percentuali della quota di mercato x86 di AMD, che è scesa dal 23, 7% del 2005 al 22, 3%.

Articoli Correlati