AIDS vs. HIV

L'HIV, o virus dell'immunodeficienza umana, colpisce il sistema immunitario di una persona. Se un'infezione da HIV non viene curata, il sistema immunitario si deteriora e diventa sempre più suscettibile alle comuni infezioni virali e batteriche. L'AIDS, o sindrome da immunodeficienza acquisita, è lo stadio finale della malattia da HIV; è caratterizzato da un sistema immunitario gravemente compromesso, misurato dal conteggio delle cellule CD4 nel corpo. Negli ultimi anni, il trattamento per l'HIV è progredito al punto che una persona infetta dall'HIV - comunemente nota come "sieropositiva" - può rimanere in salute senza che l'infezione passi allo stadio dell'AIDS. Al momento non esiste una cura certa per l'HIV o l'AIDS, ma esistono metodi comprovati per prevenire la diffusione del virus e rallentare i progressi dell'HIV nelle persone infette.

Tabella di confronto

Tabella di confronto AIDS contro HIV
AIDS HIV
Che cos'è?L'AIDS, o sindrome da immunodeficienza acquisita, è lo stadio finale della malattia da HIV; è caratterizzato da un sistema immunitario gravemente compromesso, misurato dal conteggio delle cellule CD4 nel corpo.L'HIV, o virus dell'immunodeficienza umana, colpisce il sistema immunitario di una persona. Se un'infezione da HIV non viene curata, il sistema immunitario si deteriora e diventa sempre più suscettibile alle comuni infezioni virali e batteriche.
Come si diffonde?Solo coloro che sono sieropositivi possono contrarre l'AIDS (la fase finale dell'HIV). L'AIDS si sviluppa se un'infezione da HIV non viene prontamente e adeguatamente trattata.L'HIV viene comunemente trasmesso attraverso il contatto sessuale con qualcuno che ha l'HIV e attraverso la condivisione di aghi con qualcuno che ha l'HIV, ma il virus può essere contratto in altri modi. Non si diffonde via aria, acqua, tocco casuale, ecc.
PrevenzioneRicevere un trattamento tempestivo e adeguato quando sieropositivo.Astenersi dal sesso, praticare sesso sicuro, sottoporsi a test 1-2 volte l'anno per l'HIV, cercare aiuto per dipendenze che potrebbero portare alla condivisione di aghi, prendendo antiretrovirali al contatto con l'HIV, Truvada.
SintomiEstremo deterioramento della salute, suscettibilità alle infezioni batteriche e virali e alcuni tumori.1 su 6 non saprà di essere infetto. I sintomi dell'HIV possono essere impercettibili, anche per i medici, motivo per cui è importante eseguire regolarmente i test HIV - 1-2 volte l'anno. Alcuni sperimenteranno gravi sintomi simil-influenzali all'insorgenza dell'HIV; altri non hanno sintomi
DiagnosiIl test può essere eseguito con un tampone orale o con un campione di sangue; in rari casi, viene eseguito un test su un campione di urina. I test anticorpali sono più comuni, seguiti da test antigene, test PCR e test NAT. Negli Stati Uniti sono disponibili test a domicilio.Il test può essere eseguito con un tampone orale o con un campione di sangue; in rari casi, viene eseguito un test su un campione di urina. I test anticorpali sono più comuni, seguiti da test antigene, test PCR e test NAT. Negli Stati Uniti sono disponibili test a domicilio.
TrattamentoGli antiretrovirali sono il trattamento primario per l'HIV. Non curano i pazienti con la malattia, che rimane nel corpo per tutta la vita, ma tengono a bada il virus rallentandone la progressione.Il trattamento varia leggermente a seconda dello stadio della malattia. Gli antiretrovirali sono il trattamento primario dell'HIV. Non curano i pazienti con la malattia, che rimane nel corpo per tutta la vita, ma tengono a bada il virus rallentandone la progressione.
Cure e inversioniNon esiste una cura nota e coerente per l'HIV / AIDS. Tuttavia, ci sono alcune "cure funzionali", che sono casi in cui il virus non viene rimosso dal corpo ma viene sostanzialmente reso dormiente in modo tale da non influenzare più la qualità della vita.Non esiste una cura nota e coerente per l'HIV / AIDS. Tuttavia, ci sono alcune "cure funzionali", che sono casi in cui il virus non viene rimosso dal corpo ma viene sostanzialmente reso dormiente in modo tale da non influenzare più la qualità della vita.
PrevalenzaNel 2012, oltre 1, 5 milioni sono morti di AIDS; la maggior parte erano bambini in Africa. Dall'inizio della pandemia, le malattie legate all'AIDS hanno provocato la morte di 36 milioni di persone.L'HIV è una malattia globale che colpisce tutti i dati demografici, sia direttamente che indirettamente. Oltre 35 milioni di persone, la maggioranza (70%) dei quali si trova nell'Africa subsahariana, vive con il virus.

Rapporto tra HIV e AIDS

Come suggerisce il nome, l'HIV è un virus che attacca il sistema immunitario, in particolare le cellule T e le cellule CD4, che combattono altri virus in un corpo sano. Tuttavia, a differenza dei comuni virus del raffreddore o dell'influenza, l'HIV rimane attivo nel corpo per tutta la vita, spesso sibilando al sistema immunitario fino a quando non può più funzionare. A questo punto, il corpo è molto sensibile ad altre malattie, siano esse virali, batteriche o cancerose.

Schermata di AIDS.gov.

L'HIV ha tre fasi: infezione acuta, latenza clinica e AIDS. Ogni stadio è correlato alla conta dei CD4 di un paziente o al numero di cellule che combattono le infezioni nel corpo. Con un trattamento medico adeguato e moderno, molte persone sieropositive possono vivere per decenni nella fase di latenza clinica del virus e quindi non sviluppano mai l'AIDS. Senza trattamento, un'infezione da HIV passerà all'AIDS in circa 10-12 anni, il che porterà alla morte.

Il video qui sotto spiega ulteriormente la relazione tra HIV e AIDS.

Come si trasmette l'HIV

Clicca per ingrandire. Trasmissione dell'HIV per categoria. Schermata da una presentazione CDC.

L'HIV viene comunemente trasmesso attraverso il contatto sessuale con qualcuno che ha l'HIV e attraverso la condivisione di aghi con qualcuno che ha l'HIV, ma il virus può essere contratto in altri modi. L'HIV si diffonde specificamente attraverso determinati fluidi corporei, incluso il sangue; liquido pre-seminale, sperma, fluidi vaginali, fluidi rettali; e latte materno. Affinché si verifichi un'infezione, il fluido corporeo di una persona infetta deve entrare in contatto con un'area del corpo di una persona non infetta che può ricevere il virus, come una membrana mucosa (presente nella vagina, nel retto, nell'apertura del pene e nella bocca), tessuto danneggiato (ad es. una ferita o simile) o, nel caso della condivisione dell'ago, direttamente nel flusso sanguigno.

  • Il sesso anale è il modo più comune in cui l'HIV è contratto sessualmente, motivo per cui gli uomini che fanno sesso con uomini hanno maggiori probabilità di entrare in contatto con l'HIV. Quelli sull'estremità ricevente del sesso anale, piuttosto che sull'estremità penetrante, hanno maggiori probabilità di contrarre il virus da una persona infetta perché il retto offre un'area più ampia - una mucosa - che può ricevere l'infezione. Al contrario, un pene ha un'apertura relativamente piccola da cui può entrare in contatto con il virus.
  • Il sesso vaginale è il secondo modo più comune in cui l'HIV è contratto sessualmente. Le donne sieropositive hanno maggiori probabilità di contrarre il virus da uomini sieropositivi rispetto a viceversa, ancora una volta, perché la vagina offre un'area più ampia per l'ingresso del virus nel corpo.
  • La condivisione degli aghi è l'altro modo comune di contrarre l'HIV. La condivisione di aghi per uso di droghe o il riutilizzo di aghi, inchiostro o attrezzature per il lavoro del tatuaggio può portare tutte le persone sieropositive a venire a contatto con la malattia.
  • In alcuni casi, una madre sieropositiva può trasmettere il virus a suo figlio durante la gravidanza, la nascita o l'allattamento. I moderni interventi medici possono aiutare a impedire alle madri infette di trasmettere la malattia.
  • Il sesso orale è un altro modo in cui l'HIV può essere contratto sessualmente, sebbene sia un modo meno comune. Entrare in contatto diretto con lo sperma durante il sesso orale è più rischioso che non entrarne in contatto.

Esistono numerosi altri modi in cui si potrebbe contrarre l'HIV, ma di solito sono molto rari nei paesi sviluppati (ad es. Tramite trasfusione di sangue). Altri fattori possono anche aumentare la probabilità di infezione quando vengono a contatto con il virus.

Prevenire la diffusione dell'HIV

  • Astenersi dal sesso o praticare sesso sicuro usando in modo corretto e coerente preservativi maschili o femminili può aiutare a prevenire in larga misura la diffusione dell'HIV. L'uso di lubrificante sui preservativi può aiutare a evitare che si rompano. Avere meno partner sessuali e assicurarsi che i partner siano HIV negativi riduce le probabilità di entrare in contatto con l'HIV.
  • È saggio sottoporsi a test una o due volte l'anno per l'HIV e altre malattie a trasmissione sessuale, specialmente per coloro che hanno partner sessuali multipli in brevi periodi di tempo.
  • Coloro che condividono gli aghi o sono entrati in contatto con aghi o attrezzature non sterilizzati dovrebbero sottoporsi al test per l'HIV e, in caso di abuso di droghe, cercare una consulenza sulla dipendenza.
  • L'assunzione di antiretrovirali non appena si sospetta che sia entrato in contatto con l'HIV può, in alcuni casi, prevenire l'infezione da HIV. Gli antiretrovirali hanno le migliori possibilità di lavorare se utilizzati entro 72 ore dal contatto.
  • Le donne sieropositive che rimangono incinte possono pianificare con un medico il modo migliore per impedire ai propri figli di contrarre la malattia. Con un trattamento adeguato, i bambini nati da donne sieropositive hanno una probabilità <1% di contrarre la malattia.
  • Nel febbraio 2015, gli scienziati hanno annunciato un nuovo potente farmaco candidato che potrebbe essere in grado di funzionare come un vaccino. Sono necessarie molte più ricerche prima di poterne confermare la sicurezza e l'efficacia.

Truvada (Tenofovir / Emtricitabine)

Negli Stati Uniti, la FDA ha approvato Truvada come preventivo per l'HIV per gruppi ad alto rischio, vale a dire uomini che fanno sesso con altri uomini. Il farmaco è composto da una combinazione di antiretrovirali: Tenofovir ed Emtricitabina. Per ulteriori informazioni su Truvada, consulta le Domande e risposte del New York Times .

Sintomi HIV / AIDS

Una persona su sei che ha l'HIV non sa di essere infetta. I sintomi dell'HIV possono essere impercettibili, anche per i medici, motivo per cui i test regolari dell'HIV - una o due volte l'anno - sono così importanti. Alcuni sperimenteranno gravi sintomi simil-influenzali all'insorgenza dell'HIV (2-4 settimane dall'infezione), ma altri non avvertiranno alcun sintomo. Questo è molto pericoloso, poiché il secondo stadio dell'HIV - la latenza clinica - è generalmente asintomatico, il che significa che può essere fin troppo facile per i pazienti passare dal sentirsi bene a scoprire improvvisamente di essere malati di AIDS, lo stadio finale dell'HIV. L'AIDS rende i pazienti molto sensibili alle altre malattie, motivo per cui è così mortale.

Diagnosi

Molti hanno paura di scoprire se potrebbero aver contratto l'HIV, ma è più pericoloso non scoprirlo. La diagnosi precoce della malattia è fondamentale. L'unico modo per saperlo con certezza, in un modo o nell'altro, è sottoporsi al test.

Essere testato per l'HIV

Gli esami del sangue e i tamponi orali sono metodi rapidi, facili ed economici per testare l'HIV / AIDS.

Un test HIV può essere eseguito con un tampone orale o con un campione di sangue; in rari casi, viene eseguito un test su un campione di urina.

  • Il metodo di test più economico, più rapido e più comune è il test degli anticorpi, che utilizza fluidi orali, sangue o urina per cercare anticorpi anti-HIV anziché il virus stesso. Un test anticorpale positivo richiede un secondo test noto come test Western blot per la conferma dell'infezione. Potrebbero essere necessarie fino a due settimane per ricevere i risultati per questo test.
  • Il test dell'antigene, che cerca una particolare proteina prodotta dall'HIV, viene eseguito sul sangue. È meno comune dei test sugli anticorpi ed è più costoso. Tuttavia, il test dell'antigene è molto efficace nella diagnosi precoce dell'HIV (meno nella diagnosi successiva), rendendolo ideale per coloro che sono ad alto rischio demografico e temono di essere entrati di recente in contatto con la malattia.
  • Due tipi di test genetici noti come test PCR e test NAT cercano materiale genetico dell'HIV nel sangue. Questi test sono usati meno comunemente su pazienti adulti, ma sono spesso usati su bambini nati da una madre sieropositiva. Questi sono anche i test utilizzati per garantire che il sangue donato sia sicuro per entrare nell'afflusso di sangue.

Quelli negli Stati Uniti possono utilizzare il localizzatore di servizi di AIDS.gov per trovare cliniche e centri di cura nelle vicinanze che forniranno test per l'HIV. Inoltre, la FDA ha approvato un tipo di kit di test rapido dell'HIV a domicilio, che può essere acquistato da molte farmacie o da Amazon.

Trattamento

Clicca per ingrandire. Trasmissione dell'HIV per categoria. Schermata da una presentazione CDC.

Il trattamento per l'HIV varia leggermente a seconda dello stadio della malattia. Quando l'HIV viene rilevato nelle sue fasi iniziali, sia nella fase acuta dell'infezione che nella fase di latenza clinica, è possibile che una persona sieropositiva viva per molti decenni.

Gli antiretrovirali sono la forma principale di trattamento per l'HIV. Non curano i pazienti con la malattia, che rimane nel corpo per tutta la vita, ma tengono a bada il virus rallentandone i progressi. Esistono molti tipi diversi di farmaci antiretrovirali che funzionano in modi leggermente diversi, ma tutti con lo stesso scopo: rallentare la progressione della malattia. A volte vengono prescritti più antiretrovirali in quella che è nota come terapia di combinazione.

Mentre le terapie di guarigione alternative, come l'agopuntura, abbondano, ma non ci sono prove concrete che suggeriscano che offrono una cura o un lavoro e antiretrovirali. Ciò non significa che non possano fornire altro sollievo terapeutico, ma solo che non dovrebbero essere usati come sostituti della medicina convenzionale.

Cure e inversioni da HIV / AIDS

Non esiste una cura o un'inversione nota e coerente per l'HIV / AIDS. Tuttavia, ci sono alcuni casi notevoli di "cure funzionali". Le cure funzionali sono casi in cui il virus non viene rimosso dal corpo ma viene sostanzialmente reso dormiente in modo tale da non influenzare più la qualità della vita in alcun modo.

Esistono alcuni esempi di cure funzionali:

  • È stato scoperto che la diagnosi molto precoce e il successivo trattamento antiretrovirale combinato dell'HIV curano funzionalmente una piccola percentuale di pazienti. In uno studio che ha coinvolto 70 individui sieropositivi di nuova diagnosi, 14 sono stati in grado di interrompere l'assunzione di farmaci senza che il virus rimbalzasse in modo significativo nei prossimi anni.
  • Un bambino nato da una madre sieropositiva nel Mississippi è stato sottoposto a un regime antiretrovirale aggressivo e è rimasto in terapia per circa 18 mesi. A tre anni, il bambino non stava più assumendo antiretrovirali (secondo la scelta della madre) e non c'erano prove dell'HIV nel sistema del bambino. [1] Tuttavia, nel luglio 2014, l'HIV è stato rilevato per la prima volta nel bambino di quattro anni [2].
  • Almeno due persone che hanno ricevuto trapianti di midollo osseo hanno avuto un'inversione del loro HIV. Sfortunatamente, nel 2013, è stato scoperto che questa inversione era temporanea e il virus è tornato in questi individui. [3]

Al di fuori degli esempi di cure funzionali, ci sono anche persone che sembrano essere immuni all'infezione da HIV. È possibile che studiare questi individui porti a una cura o ad altre cure funzionali.

Miti sull'infezione da HIV

Molti miti persistono sull'HIV, su come si diffonde e su come potrebbe essere curato.

  • "L'HIV si diffonde per ..." L' HIV non può essere diffuso attraverso l'aria o l'acqua; attraverso un contatto casuale (ad es. strette di mano, condivisione di bicchieri o utensili); attraverso strutture pubbliche (ad es. servizi igienici, fontanelle); attraverso la saliva, il sudore o le lacrime; o attraverso le punture di insetti.
  • "Solo le persone gay e i tossicodipendenti hanno l'HIV." Non ci sono prove statistiche a supporto di questo. Mentre gli uomini che fanno sesso con uomini sono i più a rischio demografici, anche gli uomini eterosessuali e le donne eterosessuali contraggono l'HIV. Anche se è raro, è anche possibile contrarre l'HIV in altri modi che non comportano il sesso o l'uso di droghe (ad esempio, attraverso attrezzature per tatuaggi non sterilizzate).
  • "L'HIV è una condanna a morte". - o, al contrario - "L'HIV può essere curato". Oggi, le persone sieropositive che ricevono un trattamento adeguato hanno aspettative di vita simili a quelle che sono sieropositive. Tuttavia, non esiste una cura per la malattia e rimane nel corpo per tutta la vita; è semplicemente che i suoi sintomi negativi sono tenuti a bada.
  • "Non devo preoccuparmi dell'HIV perché la medicina moderna significa che non è un grosso problema." Sebbene gli antiretrovirali e i farmaci di combinazione come Truvada possano fare molto per prevenire l'infezione o migliorare i risultati a lungo termine, non dovrebbero essere fatti valere. L'astinenza, il sesso sicuro e / o l'uso attento dell'ago sono gli unici veri metodi di prevenzione. L'HIV non è più necessariamente una condanna a morte, ma non dovrebbe essere presa alla leggera.
  • "L'assunzione di antiretrovirali significa che non posso diffondere l'HIV." Gli antiretrovirali riducono la carica virale dell'HIV nel sangue e nei fluidi sessuali, ma non eliminano il virus, che può "nascondersi" nel corpo e diffondersi da coloro che si sentono bene, anche se sieropositivi. Il sesso sicuro è fondamentale per impedire la diffusione del virus.
  • "L'HIV è stato creato dal governo". Non ci sono prove di questo. Una spiegazione molto più semplice è che un virus simile trovato nelle scimmie e nelle scimmie si è evoluto al punto da poter essere trasferito sull'uomo (vedi zoonosi).
  • "La medicina alternativa è altrettanto efficace della medicina convenzionale nel trattamento dell'AIDS." Non ci sono prove per questo. Sebbene esistano molte terapie alternative, poche sono sottoposte a rigorosi studi clinici (per diventare "medicina convenzionale") e l'industria della medicina alternativa è piena di affermazioni aneddotiche. La medicina alternativa può essere terapeutica, ma non offre cure o trattamenti affidabili.

Per dissipare i miti più comuni, consulta questa pagina su WomensHealth.gov.

Quanto è comune l'HIV?

L'HIV è una malattia globale che colpisce tutti i dati demografici, sia direttamente che indirettamente. Oltre 35 milioni di persone, la maggioranza (70%) dei quali si trova nell'Africa subsahariana, vive oggi con il virus. L'HIV è il più mortale nelle nazioni povere in cui l'accesso alle cure è difficile o impossibile. Nel 2012, oltre 1, 5 milioni sono morti di AIDS; la maggior parte erano bambini in Africa. Dall'inizio della pandemia, le malattie legate all'AIDS hanno provocato la morte di 36 milioni di persone.

Clicca per ingrandire. La prevalenza dell'HIV in tutto il mondo, a partire dal 2009.

HIV per regione, a partire dal 2011.

Notizie recenti su HIV / AIDS

Storia dell'HIV / AIDS

Il primo caso segnalato di HIV / AIDS è stato nel 1981. Per conoscere la storia dell'HIV / AIDS, vedi questa cronologia.

Figure di spicco con l'HIV / AIDS

Molte celebrità, politici e artisti hanno vissuto con l'HIV. Vedi Wikipedia per un ampio elenco di importanti persone sieropositive.

Articoli Correlati