Contabilità fornitori vs. Contabilità clienti

Il modo in cui una transazione viene registrata nella contabilità generale (GL) dipende dalla natura della transazione. La contabilità fornitori (AP) viene registrata nel libro mastro secondario AP quando una fattura viene approvata per le transazioni in cui la società deve pagare denaro ai fornitori per i servizi di acquisto o le merci. D'altro canto, Contabilità clienti (AR) registra tutti i soldi che una società è dovuta a causa della vendita dei propri beni o servizi. Nel bilancio della società, i debiti sono iscritti come passività mentre i crediti sono registrati come attività.

Tabella di confronto

Tabella di confronto debiti verso clienti
È possibile pagare per questi account Crediti
Si riferisce aDenaro che l'azienda deve agli altriDenaro che gli altri devono alla società
AbbreviazioneA / P o APA / R o AR
Pagato a chi?I debiti sono importi che una società deve perché ha acquistato beni o servizi a credito da un fornitore o un venditore.I crediti sono importi che una società ha il diritto di riscuotere perché ha venduto beni o servizi a credito a un cliente.
Registrato comeResponsabilità (pagabile sempre una responsabilità)Attività (credito sempre un'attività)
In che modo ciascuno influisce su un'azienda?I debiti diminuiranno i contanti di un'aziendaI crediti aumenteranno i contanti di un'azienda
Quali sono le cause di questa transazione?Acquisto di beni a creditoVendere beni a credito

Esecuzione

I debiti sono registrati quando una fattura è approvata per il pagamento. Molte aziende usano la "separazione dei compiti", vale a dire assicurandosi che nessun singolo dipendente possa approvare un pagamento da solo, per prevenire appropriazione indebita.

Per la maggior parte delle imprese, i crediti riguardano la generazione di una fattura, che viene consegnata al cliente. Il cliente deve quindi pagare la fattura entro i termini di pagamento, generalmente entro 30 giorni.

Gestione del capitale circolante

Il capitale circolante (WC) rappresenta la liquidità operativa di un'azienda. Il capitale circolante netto è la differenza tra le attività correnti e le passività correnti. Per le aziende è importante disporre di un capitale circolante netto sano e positivo. Ciò si ottiene attraverso, tra le altre tecniche, una gestione accorta dei debiti e dei crediti.

I crediti verso clienti vengono analizzati in base al numero medio di giorni per riscuotere il pagamento (chiamati Days Sales Outstanding o DSO) e i debiti vengono analizzati in base al numero medio di giorni necessari per pagare una fattura (Days Payable Outstanding o DPO).

dove COGS è il costo dei beni venduti e COGS / giorno è la media giornaliera degli acquisti.

Il DSO di meno di 45 giorni è generalmente considerato sano.

Il capitale circolante può essere aumentato riducendo il DSO o aumentando il DPO, vale a dire riscuotendo i pagamenti dai clienti più rapidamente e ritardandone i pagamenti ai fornitori. Tuttavia, c'è sempre un compromesso commerciale perché il ritardo nel pagamento ai fornitori potrebbe offuscare la reputazione dell'azienda e potrebbe anche comportare la perdita di sconti sui pagamenti anticipati. Allo stesso modo, i clienti potrebbero essere più disposti a offrire affari se la società non è troppo severa per essere pagati in tempo.

Usi speciali

I crediti possono essere utilizzati come garanzia quando si ottiene un prestito. Possono anche essere venduti nei mercati dei capitali.

Articoli Correlati